Comunicati stampa aziendali

pubblica gratis i comunicati stampa della tua azienda. Servizio offerto da Olympos Group srl: formazione e consulenza aziendale.

venerdì 29 febbraio 2008

Marzo, un mese di eventi in giro per il mondo

10 idee, 10 destinazioni per un mese in viaggio. Si inizia subito alla grande con l'Hong Kong Arts Festival, uno dei più importanti eventi culturali del Sud-est asiatico. Artisti locali e internazionali danno vita a una grande kermesse di musica, teatro, danza, cinema.

Cercate una meta più vicina? Avete spirito romantico? A Parigi vi aspetta Le Printemps des Poètes. Un grande appuntamento per i creativi e i romantici di tutto il mondo, che a marzo si ritrovano nella Ville Lumière, sotto il cielo cantato da Edith Piaf.

L'emozione più grande la regala però Rio de Janeiro, sempre un mito per chi ama viaggiare. Sotto lo sguardo benevolo del Cristo Redentor vi aspetta la Semana Santa carioca. Una delle cerimonie più seguite si svolge nella Catedral de San Sebastián, con una liturgia dedicata alla passione e alla morte di Gesù. La Chiesa di Nostra Senhora de Copacabana ospita suonatori e figuranti vestiti da soldati romani. Poi mescolate il sacro e il profano girovagando senza meta per le strade della Ciudad Maravilhosa. C'è davvero tutto, nello spazio tra Copacana e la favela di Rocinha.

Etichette: , , , , ,

Il gelato artigianale per la prima volta in TV



Il gelato artigianale per la prima volta fa promozione in TV...SIETE PRONTI A DIVENTARE FAMOSI?
Nessuno prima d'ora si era preso così a cuore la promozione del gelato artigianale.
Per tutto il mese di Aprile, il gelato artigianale sarà protagonista di Guida al campionato su Italia 1 con una serie di promozioni che mirano a valorizzare la categoria dei gelatieri artigianali. Un'opportunità da leccarsi le dita considerati i dati di Audience di questa seguitissima trasmissione sportiva.
IL GELATO ARTIGIANALE PROTAGONISTA IN TV CON L'ASSOCIAZIONE IL CONO D'ORO.
In Italia, tanti gelatieri sostengono da anni il Cono d'Oro: l'associazione che promuove la diffusione e il consumo del buon gelato artigianale.
Una missione perseguita con grande passione che, da oggi, diventa ancora più ambiziosa. Perché vuole parlare a milioni di persone del gelato artigianale, della cura con cui viene preparato, degli ingradienti tutti naturali che si utilizzano. Trasmettendo l'orgoglio e la passione di tutti i maestri gelatieri italiani che scelgono di crearlo e proporlo.
UNA SCELTA DI VISIBILITA':
GUIDA AL CAMPIONATO.
Per raggiungere obiettivi così ambiziosi bisogna scegliere i canali giusti. Per questo abbiamo selezionato uno degli spettacoli più amati: Guida al Campionato. Un programma seguito da milioni di italiani (e di consumatori) di ongi fascia d'età che si gusteranno calcio e gelato artigianale ogni sabato sera subito dopo gli anticipi del campionato di calcio, e ogni domenica all'ora di pranzo con le ultime notizie dai campi.

Etichette:

giovedì 28 febbraio 2008

Al Mia di Rimini molto apprezzati i vini dei Poderi Morini di Faenza

Al quartiere fieristico di Rimini si è appena conclusa la trentottesima edizione del MIA, la Mostra Internazionale dell’Alimentazione, andata in scena dal 23 al 26 febbraio. Si tratta di uno degli appuntamenti fieristici più importanti nel settore perché propone alcune delle eccellenze enogastronomico e perché delinea quelle che saranno le prossime tendenze nei consumi per il fuori casa e la grande distribuzione.
In questo contesto ha fatto un’ottima figura la proposta dei Poderi Morini di Faenza che, nello stand dell’agenzia Bere Bene, ha presentato alcuni dei suoi vini.
I numerosi operatori del settore e il tantissimo pubblico hanno decretato un grande successo per tutta la linea di prodotti presentati da Morini. Due su tutti, però, sono quelli che hanno raccolto i maggiori consensi: il Morosé, un vino spumante brut rosé ottenuto da uve Centesimino, un vitigno autoctono tipico della zona attorno alla Torre di Oriolo, e il Cuore Matto, un’Albana di Romagna DOCG passito riserva, la cui annata 2004 è stata presentata in anteprima proprio in occasione della fiera.

«Siamo molto soddisfatti della trasferta riminese perché abbiamo raccolto giudizi positivi sui nostri vini – commenta Alessandro Morini, titolare dell’Azienda -. Del resto il mercato sta rispondendo bene alle nostre proposte, anche per quelle un po’ più “azzardate” come il Morosé. Abbiamo riscontrato che dopo tanti anni di monopolio dei vitigni internazionali, finalmente i consumatori sono alla ricerca di particolarità, di nuovi sapori e di nuove emozioni nel bicchiere. In questo contesto credo che i nostri prodotti, e più in generale i vini di qualità del territorio faentino e romagnolo, possano decisamente dire la loro. L’importante è continuare a lavorare bene e con serietà. Noi ce la mettiamo tutta!».

Qbr festeggia un nuovo traguardo: sono 400 mila gli iscritti alla community

25 Febbraio 2008 - Qbr sale a quota 400 mila utenti registrati. A pochi mesi da“La carica dei 300 mila”, lo spot che celebrava on-line l’ultimo traguardo raggiunto nel settembre 2007, Qbr festeggia ancora.

Il raggiungimento dei 400 mila iscritti è l’ennesima dimostrazione dello sviluppo progressivo di Qbr, il social network partito dal meridione che si sta espandendo rapidamente in tutta l’Italia.

Negli ultimi 2 anni Qbr ha quadruplicato le sue cifre: una crescita costante e veloce che parte nel giugno 2006 quando la qbr tribù conta 100 mila iscritti e prosegue nel febbraio 2007 quando raddoppia con 200 mila. E ancora, solo sei mesi più tardi giunge a quota 300 mila.

Oggi i ragazzi che si conoscono su Qbr.it sono 400 mila: una community fatta di giovani dai 15 ai 25 anni che grazie ai servizi gratuiti (come la chat e l’inserimento di foto e video) di un social network pensato per il loro divertimento, intessono quotidianamente relazioni sociali, e attraverso la mediazione del computer,vivono una socialità creativa e multimediale .

Qbr nasce nel 2003 e dal 2004 passa in gestione a Nascar (Communication Company partenopea leader nella progettazione dell’identità visiva, nella comunicazione on-line e nel web marketing).Nel 2006si arricchisce di un magazine online, pensato come luogo di informazione per gli utenti, che spazia dalla cronaca al gossip, dalla moda al web, con 12 canali tematici, video e ph otogallery quotidianamente aggiornati.

Oggi, alla vigilia del grande salto verso una piattaforma internazionale, Qbr è gestito da Ciaopeople, (società spin-off di Nascar specializzata nella gestione di portali ad alto traffico) e si presenta come una delle communities più grandi d’Italia: con 80 mila accessi unici giornalieri e 400 mila iscritti Qbr si dimostra un’importante realtà del web duepuntozero made in Italy.

400.000 utenti sono tanti, ma non abbastanza se pensiamo a myspace o facebook. Gli stessi netlog e badoo, in ambito europeo, contano milioni di utenti. Ed è tra questi nomi che ci vogliamo collocare - ha dichiarato Gianluca Cozzolino, CEO di Ciaopeople - Siamo solo all'inizio di questa grande sfida. Per noi è più importante il trend che il numero in se stesso; gli utenti registrati crescono di giorno in giorno e questo ci prepara al nostro grande obiettivo: diventare il social network italiano più visitato nel panorama internazionale".

Claudia Saputo

Press Office

CS

Incontro-dibattito con Ferruccio de Bortoli su "I media sono la pelle della società"

DOMANI NELLA SALA CONFERENZE ELEA IN VIA DELLA CONCILIAZIONE

I MEDIA SONO LA PELLE DELLA SOCIETA’

INCONTRO – DIBATTITO CON FERRUCCIO DE BORTOLI

Un mappamondo rivestito di cute rosa, con l’epidermide al posto degli oceani: è l’idea grafica che accompagna l’incontro con Ferruccio de Bortoli sul tema “I media sono la pelle della società”, domani alle ore 18 nella Sala Conferenze di Elea, in Via della Conciliazione 3.

Davanti a un pubblico di alti prelati, manager cattolici e vaticanisti, la riflessione prenderà spunto da un pensiero di Benedetto XVI, espresso nel recente Messaggio per la Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali: “Non c’è ambito dell’ esperienza umana, specialmente se consideriamo il vasto fenomeno della globalizzazione, in cui i media non siano diventati parte costitutiva delle relazioni interpersonali e dei processi sociali, economici, politici e religiosi”
L’iniziativa è promossa dall’IDI, il più grande ospedale dermatologico del mondo, e da Elea, l’istituto di alta formazione professionale fondato da Adriano Olivetti e recentemente acquisito dai Padri Concezionisti, che ne hanno trasferito la sede in Via della Conciliazione, affidandone la guida come amministratore delegato al manager cattolico Domenico Temperini.

In tale cornice l’appuntamento mensile con gli Eventi di Elea, diretti dal vaticanista Piero Schiavazzi, si pone quale foro di libero confronto tra personalità civili ed ecclesiastiche su temi di geopolitica, economia, informazione.

All’incontro con il Direttore de Il sole 24 Ore saranno presenti tra gli altri il Segretario del Pontificio Consiglio per le Comunicazioni Sociali, Mons. Paul Tighe, il Segretario e il Presidente della Federazione Nazionale della Stampa, Franco Siddi e Roberto Natale, il Presidente della Federazione Radio e Televisioni, Filippo Rebecchini.

Etichette:

Atempo presenta Time Navigator 4.2

Una Soluzione eccellente dall'installazione e configurazione semplificate e prestazioni migliori

Atempo, Inc., leader nella protezione dati e soluzioni cross-platform per l'archiviazione, ha presentato oggi la versione 4.2 di Time Navigator, il prodotto di punta dell'azienda per quanto riguarda le soluzioni di back-up e recupero dati, che garantisce maggiore usabilità, intesa anche come facilità di installazione e configurazione, come richiesto dai clienti medie e grandi imprese.

Tra i nuovi aspetti di Time Navigator, una guida all'installazione semplificata, uno strumento per il riconoscimento automatico dei dispositivi di storage, una guida alla configurazione per realizzare più facilmente il processo di back-up nonché un'interfaccia caratterizzata da un incremento di log e allarmi. Inoltre, Time Navigator offre ora prestazioni migliori ed è compatibile con Sharepoint 2007 e Novell iFolder 3.

I nuovi strumenti di configurazione di Time Navigator 4.2 p ermettono a utenti inesperti ed esperti di personalizzare facilmente il software per incontrare le particolari esigenze di ciascuno per quanto riguarda la protezione e la gestione dei dati. L'installazione semplificata permette inoltre agli amministratori di sfruttare molto più facilmente le fondamentali proprietà di back-up e recupero dati caratteristiche di questo software. La soluzione sicura di tiered storage management permette alle medie e grandi organizzazioni una gestione dei dati senza difficoltà durante tutto il loro ciclo vitale. Oltre a fornire un'importante protezione dei dati, le elevate capacità di Time Navigator permettono agli utenti di recuperare file in modo veloce ed efficace da un qualsiasi punto nel tempo e da un qualsiasi livello nell'ambiente di storage.

"Lo scopo di Atempo è quello di portare la protezione dati di alto livello nelle medie aziende ma anche nelle organizzazioni più grandi" spiega Karim Toubba, vice presidente del marketing e del product m anagement per Atempo. "Questi clienti sono alla ricerca di una soluzione collaudata di storage management che può essere facilmente implementata e personalizzata in base ai loro particolari ambienti di storage. Time Navigator ha dimostrato di essere una soluzione valida per tante organizzazioni tra le più "data- intensive" in tutto il mondo e la versione 4.2 si rivolge proprio alla complessità di questi ambienti proponendo nuovi strumenti con caratteristiche migliori realizzate per implementare e configurare il software più facilmente."

Atempo
Atempo sviluppa e commercializza premiati software dedicati a tutti gli aspetti del data protection, recovery management e delle esigenze di archiviazione. Atempo oggi ha migliaia di clienti nel mondo e una rete di vendita e assistenza costituita da un centinaio di rivenditori e partner. L'azienda ha sede a Palo Alto, California e uffici in Europa e Asia.

Per saperne di più, visitate le pagine su www.atempo.com.

Maleva
Maleva e' il distributore italiano di Atempo.
Con uno staff tecnico dedicato al supporto del prodotto in italiano e' in grado di offrire ai rivenditori IT training, certificazioni e vendita del portafoglio prodotti.
L'elevato livello di supporto e' confermato dalla soddisfazione dei clienti.
Per maggiori info visitate
www.maleva.it
info (at) maleva.it

Contatti per la stampa:
Turan Apakay
650.433.4155
turan.apakay@atempo.com
Laurent Fanichet (Europe)
33.1.64.86.83.00
laurent.fanichet@atempo.com
Fabrizio Pivari
fabrizio . pivari (at) maleva . it

cs

mercoledì 27 febbraio 2008

20 anni di Cobat: riciclate 230 milioni di batterie al piombo esauste



20 ANNI DI COBAT:

NEL 2008 IL CONSORZIO FESTEGGIA IL 20° ANNIVERSARIO DALLA SUA ISTITUZIONE E LANCIA IL CONCORSO GIORNALISTICO "CARATTERI DI PIOMBO"

230 MILIONI DI BATTERIE AVVIATE A RICICLO, OLTRE 1,5 MILIONI DI TON DI PIOMBO RECUPERATO, 200 MILIONI DI EURO RISPARMIATI OGNI ANNO SULLE IMPORTAZIONI, RACCOLTA ORMAI PROSSIMA AL 100%.

Mentre anche i dati sul 2007 confermano la performance di eccellenza dei 20 anni trascorsi dalla sua istituzione, il Cobat celebra questo importante anniversario con un concorso giornalistico di comunicazione ambientale rivolto a redattori e collaboratori di testate registrate su tutto il territorio nazionale, con il patrocinio del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, del Ministero delle Comunicazioni, Assocomunicazione, FERPI.
Roma, 27 febbraio 2008

Una leadership lunga 20 anni nella tutela ambientale
20 anni di grandi intuizioni, di sforzi premiati, di successi costanti; questa in sintesi la storia del Cobat, il Consorzio Obbligatorio Batterie Esauste, istituito con l'articolo 9 quinquies del Dlgs 9 settembre 1988, n. 397 (convertito della Legge 9 novembre 1988, n. 475, modificato e confermato dal Dlgs 152/2006). Nel 2008 il Cobat festeggia un anniversario importante, che lo fotografa un efficiente sistema integrato, in grado di monitorare l'intero ciclo di vita delle batterie al piombo, dalla produzione, all'immissione nel mercato, alla raccolta, al riciclo, grazie ad una rete di 90 raccoglitori incaricati e 7 impianti di riciclo distribuiti su tutto il territorio nazionale.


20 anni di raccolta


In 20 anni il
Cobat ha raccolto 2.782.929 ton di batterie esauste, pari a circa 230 milioni di batterie avviate a riciclo e con un tasso di recupero prossimo al 100% dell'immesso al consumo. Un sistema efficiente che ha permesso di recuperare 1.558.440 ton di piombo metallo, 130.798 ton di polipropilene, e di neutralizzare 455.388 milioni di litri di acido solforico.

Le oltre 110.000 ton di
piombo recuperate ogni anno rappresentano oltre il 50% del fabbisogno nazionale di questa materia prima e la loro re-immissione nel circuito industriale si traduce in un risparmio di circa nelle importazioni di piombo da parte del nostro Paese.
Da sottolineare, infine, grazie alla disponibilità di piombo recuperato, il forte
200 milioni di euro risparmio energetico: il processo di recupero, infatti, permette una riduzione di circa il 66% dell'energia che sarebbe stata necessaria all'estrazione e produzione del metallo.


Il 2007 conferma una performance di eccellenza in tutta Italia


Attualmente il Consorzio effettua il servizio di raccolta presso quasi
59.000 produttori del rifiuto sull'intero territorio nazionale, per un numero di ritiri pari a 140.780 /anno, con un servizio di raccolta svolto presso 560 produttori ogni giorno.

Nel 2007 sono state raccolta ed inviate a riciclo 187.624 tonnellate di batterie esauste su tutto il territorio nazionale: il
50,8% è stato raccolto al nord, il 21,5% al centro, il 27,7% al sud e nelle isole.

A livello regionale la maggiore quantità di raccolta in valore assoluto è stata registrata in
Lombardia, subito dopo si collocano il Veneto, l'Emilia Romagna e il Lazio, che è al primo posto tra le regioni del Centro. La Sicilia e la Campania - in questo caso con risultati positivi in materia di rifiuti - si collocano rispettivamente al 1° e 2° posto tra le regioni del Sud e le Isole.

Il Cobat conferma, dunque,
risultati di eccellenza anche per i dati dell'anno da poco trascorso, assicurando anche un completo monitoraggio del flusso di raccolta e invio a riciclo grazie ad un sistema informatico che in tempo reale assicura la completa tracciabilità di questi rifiuti pericolosi fino all'invio agli impianti di riciclaggio.



UN ANNO DI INIZIATIVE ED EVENTI SPECIALI:
IL CONCORSO GIORNALISTICO
"CARATTERI DI PIOMBO"


Eventi ed iniziative speciali arricchiranno il già denso programma consueto di attività del Cobat, con un logo celebrativo che accompagnerà tutte le attività dell'anno.

Caratteri di piombo è il titolo del concorso giornalistico nazionale promosso dal Cobat - con il patrocinio del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, del Ministero delle Comunicazioni, Assocomunicazione, FERPI - e che entro l'autunno premierà a Roma gli autori di articoli giornalistici che con più efficacia, originalità e qualità avranno contribuito alla diffusione di un'informazione corretta su un tema importante come il compito di tutela ambientale e della raccolta e riciclo delle batterie al piombo esauste svolto dal Cobat.

L'obiettivo assunto è quello di stimolare e promuovere una riflessione sempre più attenta, competente e tempestiva da parte dei media su un tema cruciale come quello della gestione dei rifiuti e delle batterie al piombo esauste in particolare, svolto dal Cobat.


Nel titolo del concorso il
richiamo al piombo - materia prima preziosa che grazie al Cobat moltiplica la sua vita con risparmio economico di energia e di impatto sull'ambiente - e ad un'epoca in cui la stampa e il giornalismo passavano per l'assemblaggio delle pagine con i 'caratteri mobili' di piombo - rimandando simbolicamente allo spirito nobile e pionieristico che ancora oggi anima la passione del vero giornalismo - vuole porre l'attenzione sull'importanza di una sinergia tra operatività quotidiana e promozione di una coscienza ambientale diffusa, che innegabilmente la stampa può alimentare.

I lavori in concorso saranno valutati da una giuria di esperti e professionisti della comunicazione e del giornalismo:
Antonio Cianciullo, inviato de la Repubblica, Presidente della Giuria, Enzo Argante, Direttore di Tempo Economico, Federica Cingolani, giornalista ambientale, Gianluca Comin, Presidente FERPI, la Federazione Relazioni Pubbliche Italiana, Jacopo Giliberto, Il Sole 24Ore, Giuseppe Rovera, giornalista e autore RAI.

Nel corso di una cerimonia che si terrà entro la fine dell'anno, saranno premiati gli autori selezionati con l'assegnazione di
n. 9 premi di categoria (stampa, radio e TV) e n. 3 premi speciali ("giovani", "nuovi media" e "stampa specializzata di settore").

Il bando del concorso, unitamente a tutte le informazioni utili ed i materiali informativi per i partecipanti sono diponibili sul sito Cobat all'indirizzo
www.cobat.it/caratteridipiombo .

Segreteria Organizzativa "Caratteri di Piombo":
Hill&Knowlton Gaia Angelica Mormando: 06 441640308 - mormandoa @hkgaia.com - ufficiostampa @cobat.it



Etichette: , , , ,

Differenze tra indicizzazione e posizionamento di un sito per i motori di ricerca

Spesso i termini posizionamento e indicizzazione parlando di motori di ricerca sono erroneamente confusi tra loro: si tende ad usarli indifferentemente.


Chiariamo la loro definizione effettiva: per indicizzazione sui motori di ricerca s'intende la mera inclusione e presenza negli indici dei motori; il posizionamento sui motori di ricerca è il processo effettivo attraverso il quale le agenzie di posizionamento ed i SEO, i consulenti dei motori di ricerca, portano un sito ai primi posti di Google o di altri motori di ricerca.


Si può avere indicizzazione senza posizionamento, o meglio un sito che non goda di posizionamenti degni di nota e non compaia ai primi posti dei motori di ricerca per chiavi di rilievo, ma al contrario non si può avere posizionamento senza indicizzazione: per comparire nei risultati dei motori di ricerca, banalmente, il sito deve essere incluso a priori nell'indice del motore per poter essere visibile e godere di un ottimo posizionamento sul motore di ricerca Google ad esempio.


Altre informazioni sulle differenze tra indicizzazione e posizionamento di un sito in un motore di ricerca sul sito spiderslab.com

SMS Marketing e MOBILE ADV: SMS In/Out piattaforma brevettata di ultima generazione

SMS Marketing e MOBILE ADV: SMS In/Out

Si chiama SMS In/Out l'ultimo servizio proposto da Kines: una nuova piattaforma che consente la raccolta automatica di rubriche telefoniche selezionate per argomento, gruppo o parole chiave.

L'SMS è un potente strumento al servizio delle moderne strategie di comunicazione e marketing che da solo non basta. Ci vogliono efficienti strumenti che risolvano la necessità di reperire in modo facile, automatico e preciso, centinaia di migliaia di telefoni cellulari. Risolvere il problema del reperimento di numeri cellulari signfica offrire un valido servizio ad aziende ed agenzie che si trovano costrette a limitare l'uso dell'economico "media sms" per l'assenza di grandi volumi di numeri licenziati.
Kines, che da anni implementa sistemi e tecnologie per la gestione dinamica di foto e dati, e titolare del marchio Skypost, ha risolto questa esigenza della produzione comunicativa con "SMS in/out" piattaforma con brevetto riconosciuto.

Vediamo come funziona:
L'azienda inizia un'azione di marketing testando il gradimento di un nuovo prodotto e invita i possibili clienti ad inviare un SMS indicando quello che a loro parere dovrà essere il colore del nuovo articolo (magari mettendo in palio un premio o il prodotto stesso). Nel messaggio è citato che inviando l'SMS si acconsente alla ricezione di futuri SMS promozionali.
In questo modo oltre a raccogliere preziose indicazioni di gradimento si acquisiscono contatti utili per le successive campagne.

Qualsiasi campagna di comunicazione, evento, spettacolo, pubblicità interattiva ecc. diventano un'ottima occasione per invitare gli utenti ad inviare messaggi consentendo al sistema di acquisirne i numeri di provenienza creando un database preziosissimo per successive iniziative di informazione o promozione che prevedano l'invio di sms.
Tale formula si presta in particolar modo ad essere utilizzata tanto dalle grandi quanto dalle piccole imprese ed agenzie pubblicitarie anche in considerazione dell'economicità del servizio. La piattaforma, gestendo infinite variabili di risposta e di invio messaggi, si allinea secondo le esigenze del singolo cliente e le caratteristiche del target di riferimento: comuni denominatori, la semplicità d'uso e la garanzia di raccogliere dati precisi e affidabili.
Naturalmente le aziende possono avvalersi del s ervizio in occasione di iniziative diverse ricorrendo a differenti numeri telefonici del sistema. E' previsto per le agenzie pubblicitaria la fornitura di numeri per la gestione di diversi clienti/campagne.
Il servizio può essere utilizzato per l'intero anno solare o anche in occasione di un'unica campagna con una precisa scadenza. Infine, i relativi report sono analizzabili per flusso (giorni e orari) e per tipologia di risposta.

www.sms-in-out.com
info@sms-in-out.com

Distribuzione comunicati stampa internet
Maleva srl
www.maleva.it/marketing/
fabrizio.pivari (at) maleva.it

Konvergence crea il principale polo italiano di soluzioni IT per il settore retail

Konvergence, azienda di servizi IT focalizzata nel settore delle soluzioni per il retail, con l'acquisizione di Iale dal gruppo AGS ha creato il principale polo italiano del settore, capace di rispondere alle esigenze dei clienti - le realtà della grande distribuzione organizzata e specializzata - con un modello di business innovativo, una struttura distribuita sul territorio, e un'offerta di soluzioni e servizi "on demand" basati sulla piattaforma KROS - Konvergence Retail On Demand Services.

Le suite sono KRESO (soluzione multiservizi per il retail: gestione clienti, carte fedeltà, pubblicità e promozioni in store, e back-office), KIARA (servizi per il retail multicanale non food e la ristorazione) e K-PAY (servizi di pagamento pubblici e privativi, ricariche telefoniche e carte ricaricabili, iTunes, gift card, e tra breve tutto il mondo delle transazioni online). Ciascuna suite è a sua volta divisa in servizi di tipo verticale, mentre l'integrazione a livello aziendale avviene attraverso un innovativo bus di comunicazione che permette di migrare i sistemi e le applicazioni "legacy" verso le nuove architetture di servizi.

Konvergence ha una struttura distribuita sul territorio - amministrazione a Pescara, sviluppo software a Ravenna e Bologna, service desk operativo 365 giorni/anno a Campobasso, sedi di vendita e di competenza a Pescara, Ravenna, Bologna, Roma e Milano - che ha l'obiettivo di servire in modo efficace ed efficiente i clienti e di accompagnarli nel processo di crescita e di evoluzione rispetto ai nuovi scenari internazionali. Le competenze sono distribuite in tutte le sedi dell'azienda e sono il risultato di un continuo interscambio tra i progetti, per cui sono a disposizione dei clienti nel punto e nel momento in cui diventano necessarie.

"Il settore del retail è in continua e rapida evoluzione, e ha bisogno di partner - in particolare nell'area dell'information technology - in grado di accompagnare la crescita delle aziende con una proposta di soluzioni innovative e integrate tra loro, che possono essere attivate sia singolarmente che a blocchi funzionali", afferma Patrizia Cicognani, Direttore Marketing di Konvergence. "Questo è il motivo per cui abbiamo rafforzato la nostra penetrazione territoriale con l'acquisizione di Iale, e abbiamo ristrutturato la nostra offerta con lo sviluppo della piattaforma KROS, che adotta la filosofia 'on demand' e quindi ci permette di rispondere alle esigenze dei clienti con grande flessibilità e con un atteggiamento aperto e completamente diverso rispetto al passato".

I principali clienti di Konvergence sono Autogrill, Coop Adriatica, Coop Nord Est, Gabel, Lombardini, Gruppo PAM, Mediamarket e Swatch Group.

Per informazioni:

info@konvergence.it

Un nuovo spazio dedicato alla didattica su EDT.it

Da sempre attenta alla didattica musicale, la casa editrice EDT lancia una nuova sezione del proprio sito dedicata a questo tema. Approfondimenti, letture, interviste a docenti ed esperti del settore saranno alcuni dei contenuti messi a disposizione di insegnanti, studenti, lettori e appassionati.

Tra i capisaldi del catalogo EDT nel campo della didattica musicale, vanno almeno citati la collana Educazione musicale, nata dalla collaborazione con la SIEM e pensata per gli insegnanti di musica, e il periodico Musica Domani.

Nel 2007, esce il primo volume della collana I diapason. Il Manuale di scrittura musicale di Lorenzo Ferrero diventa subito un riferimento nel settore dell'ortografia in musica e inaugura una serie di testi pensati per compositori, musicologi, didatti e studenti, mirati a fornire strumenti di consultazione e apprendimento "di base".

Etichette: , , , , , ,

martedì 26 febbraio 2008

Le giornate della Microgenerazione



RISPARMIARE ENERGIA PRODUCENDOLA
Ovvero, la rivoluzione sottotraccia della cogenerazione di piccola taglia


Milano, 25 febbraio 2008.  Rendimento, s.m. "Rapporto, sempre minore di uno, tra l'energia ottenuta in forma utile e quella spesa in una trasformazione di energia". Una definizione che può forse stupire un popolo abituato a collegare la parola agli investimenti finanziari o al massimo al TFR. Eppure se le dimenticate nozioni di fisica apprese a scuola fossero un po' più presenti nella mente, tanti discorsi che si fanno sulla questione energetica nazionale prenderebbero un'altra, più positiva, piega.

Quella tersa definizione, tratta dal Nuovo Zingarelli, ricorda infatti che quando si trasforma una forma di energia in un'altra è inevitabile che una parte vada persa. Quanta parte è il dettaglio decisivo. Una centrale termica ha un rendimento nella produzione di energia elettrica che va dal 40 al 55 per cento (per le più avanzate). A sua volta, l'energia elettrica quando viene utilizzata per trasformarla in lavoro utile (accendere una lampadina, far girare un motore) ha un rendimento inferiore a uno. In questa fase di utilizzo si concentrano di solito le attenzioni e gli appelli al risparmio di energia, tutti necessari e preziosi. Se si fa un calcolo, però, si scopre che ogni punto percentuale di rendimento guadagnato " a monte" ha un peso maggiore di un punto risparmiato nell'utilizzo finale. Insomma, risparmiare energia conviene, conviene anche di più se lo si fa producendola.

Non è che  sia un novità, ma la tecnologia negli ultimi anni si è sviluppata fino al punto da consentire due rivoluzioni: aumentare enormemente il rendimento di un impianto con l'accorgimento di moltiplicare i livelli di conversione dell'energia primaria consumata, e ridurre le dimensioni degli impianti a taglie sempre più piccole. Il primo punto va sotto il nome di produzione combinata o cogenerazione, che però in Italia vanno distinte perché di cogenerazione si può parlare  solo se vengono rispettati determinai limiti di efficienza. Può sembrare una distinzione tecnicamente irrilevante e invece economicamente  lo è perché solo agli impianti di "cogenerazione" in senso stretto vanno da noi i benefici e gli incentivi previsti da varie normative. Per questo useremo sempre "cogenerazione".

Effettuando la conversione dell'energia contenuta nel combustibile in elettricità e calore in un unico processo (ci sono diversi metodi) il rendimento complessivo sale oltre il 70 per cento, con punte dell'85. L'energia termica può essere utilizzata sotto forma di vapore, necessario in una serie di processi industriali oltre che per il riscaldamento degli ambienti, e negli impianti più recenti anche per produrre refrigerazione (può sembrare un paradosso, ma con il vapore si può per esempio alimentare un compressore, il nucleo di un impianto frigorifero). Il freddo può essere usato per processi industriali, come nell'alimentare (uno dei primi settori dove la cogenerazione si è diffusa, perché serve anche vapore, per cuocere) ma anche per il condizionamento degli ambienti.

L'utilizzo dell'elettronica per il controllo del funzionamento e di materiali innovativi nella sua costruzione hanno portato di anno in anno la taglia utile degli impianti di cogenerazione sempre più in basso. Oggi esistono prototipi da 1KWatt, mentre dall'altra parte si arriva ai centinaia di MWatt, vere e proprie centrali. Questo ventaglio di dimensioni è manna per la struttura industriale e non solo (si pensi agli ospedali) del nostro Paese. Da uno studio del 2005 condotto dal GSE risultava infatti che, parte per l'industria chimica e quella della raffinazione degli idrocarburi, la taglia media degli impianti di cogenerazione andava da 17,4 MW per l'industria cartaria a 100 KWatt per i grandi impianti sportivi.

La cogenerazione è incentivata a livello pubblico, anche se non ad alto profilo come le fonti rinnovabili. Dal combinato disposto di varie direttive europee, leggi italiane e delibere dell'Autorità, oggi da noi gli impianti di cogenerazione comportano una seri di vantaggi:

•    esenzione dall'obbligo di acquisto di certificati verdi;
•    diritto all'utilizzazione prioritaria da parte del Gestore, dell'energia elettrica prodotta in cogenerazione, dopo quella prodotta da fonti rinnovabili;
•    diritto al rilascio di certificati verdi (per i soli impianti di cogenerazione abbinati al teleriscaldamento);
•    qualifica di Cliente Idoneo sul mercato del gas naturale (per la sola quota di gas utilizzata in cogenerazione);
•    possibile ottenimento di "titoli di efficienza energetica" commerciabili.

Per accedere a questi benefici è necessario sottoporsi ad una procedura che comporta alla fine l'emissione di un Garanzia di Origine. Questa procedura ha una trafila semplificata per gli impianti di piccola (sotto un MWatt elettrico) e piccolissima (micro), sotto i 50 KWatt elettrici, taglia. Solo lo scorso novembre il Ministero ha dato il via libera al GSE per avviare queste procedure, per cui ora il mercato opera in una condizione di certezza delle normative ed è pronto per crescere ancora rispetto ai 78 TW/ora complessivi (metà elettrici, metà termici) prodotti nel 2005 (ultimo anno per il quale sono disponibili dati, il Ministero dello Sviluppo Economico non ha ancora rilasciato il rapporto annuale atteso per il 21 di questo mese). Si trattava del 13 per cento dell'energia prodotta in Italia, quindi una cifra non indifferente. Un'altra rivoluzione sottotraccia, quindi.
C'è infine da considerare che il "motore" primario di un impianto di cogenerazione può essere di molti tipi, idrocarburi liquidi e solidi, ma anche biomasse, biogas e calore non proveniente da combustione. Se non volete pensare al nucleare, pensate sicuramente al solare termodinamico. Ma su questo torneremo.

La seconda giornata delle "Giornate della Microgenerazione", in programma i prossimi 4 e 5 marzo a Roma presso lo Spazio Etoile, è proprio dedicata interamente a  "Tra incentivi e normative: la nuova cogenerazione per le PMI".

Maggiori dettagli sulle Giornate della Microgenerazione sono reperibili sul sito www.microgenforum.it, dove è anche possibile preregistrarsi per la partecipazione gratuita.

Per maggiori informazioni:
Marco Comelli, mail: marco.comelli @updating.it, tel: 347-8365191
Michele Lamarca mail: m.lamarca @e-gazette.it, tel: 339-7809786




--
fonte: CorrieredelWeb.it

lunedì 25 febbraio 2008

Reggio Emilia: Inmentor premia progetti innovativi

Dalla collaborazione tra Comune di Reggio Emilia, Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia e Gruppo Terziario Innovativo di Industriali Reggio Emilia ha preso il via il bando internazionale Inmentor, un concorso che premia e sostiene progetti di impresa innovativi nel settore servizi, ideati e proposti da giovani tra i 18 e 35 anni, che dovranno essere sviluppati e insediati nella provincia di Reggio Emilia.

In palio un premio di 20mila euro per il vincitore, oltre a premi speciali da 3mila euro. Ma non solo: i promotori affiancheranno i neonati imprenditori con la consulenza operativa di mentori nelle fasi d`avvio dell`impresa.

In aggiunta, per l`insediamento delle neoimprese il Comune di Reggio Emilia offrirà l`utilizzo per tre anni di spazi fisici - e relativa copertura wi-fi - come incubatori fruibili dalla fine del 2008, mentre l`Ateneo di Modena e Reggio Emilia metterà a disposizione ricercatori e laboratori con un supporto scientifico commisurato alla natura e specificità delle idee vincitrici.

Sponsor unico del progetto è Banca Popolare dell` Emilia-Romagna, che parteciperà anche in qualità di mentore per la consulenza tecnico finanziaria e creditizia.

C`è tempo fino alle 12 del 30 maggio 2008 per presentare la domanda di partecipazione.

Scadenze 30-05-2008 : Termine per la presentazione delle domande

www.ideaetica.it

Etichette:

M&S Investment: dall'Iraq profitti per i piccoli investitori

Zurigo – È allarme. Da mesi, infatti, giungono tristi notizie riguardanti la scarsità di greggio.
Le riserve di carburante fossile che la natura ci riserva, si stanno esaurendo. Su questo gli scienziati sembrano unirsi in un coro unanime, mentre appaiono in netto disaccordo e dubbiosi sulla data del giorno X, il momento in cui l’uomo dovrà definitivamente rinunciare all’attuale risorsa energetica principale, il petrolio. In realtà, ogni giorno vengono scoperte nuove riserve di greggio, la maggior parte in Iraq, paese che vanta forse il titolo mondiale di produttore di oro nero.

“Ufficialmente l’Iraq con le sue riserve di petrolio, quantificabili in circa 115 miliardi di barili, è al quarto posto nella graduatoria delle nazioni con la maggior quantità di greggio – dopo l’Arabia saudita, il Canada e l’Iran. Ma il 90% del territorio resta ancora inesplorato e pertanto non si sa dell’esistenza o meno di eventuali giacimenti di greggio” afferma l’esperto in cultura mediorientale Michael Amram. Recenti studi stimano la presenza, non ancora verificata, di circa 200 milioni di barili, quantità che farebbe salire l’Iraq al secondo posto nella lista mondiale. L’Energy Information Administration, sostenuta dagli Stati Uniti, ritiene addirittura possibile un valore di 400 miliardi di barili. In questo caso l’Iraq scavalcherebbe notevolmente la prima della lista, l’Arabia saudita.

Oltre alle grandi riserve petrolifere, che coprirebbero il 30% della richiesta mondiale, sono l’ottima qualità del greggio e i bassissimi costi di produzione pari a 1,50 USD a barile a fare dell’Iraq un fornitore di petrolio molto interessante – soprattutto per investitori stranieri. Ne potranno trarre profitto anche i piccoli imprenditori. La M&S Investment, azienda svizzera specializzata nella compravendita di valuta internazionale, promuove sul suo sito internet www.Dinar2Buy.com gli investimenti finanziari nel Dinar iracheno.

“Senza dubbio, economia e Dinar trarrebbero vantaggio in caso di una intensa ricerca petrolifera in Iraq. Soprattutto il basso valore della valuta, che si è triplicato negli ultimi anni, promette agli investitori grandi guadagni”, ha concluso Amram.

In questo senso cresce anche il numero di richieste d’investimento presso la M&S Investment. Uno dei tanti motivi è il nome consolidato dell’azienda, sia livello nazionale che internazionale. È un dato di fatto che la M& Investment lavori ai più alti standard di qualità per soddisfare ogni tipo di esigenza – soprattutto per quanto riguarda la segretezza dei dati e la lotta contro il riciclaggio di denaro sporco e falso – in più aderisce all’organizzazione di autoregolazione VQF.

Ulteriori informazioni sul Dinar iracheno come possibilità d’investimento si possono avere sul sito www.dinar2buy.com.

M&S Investment GmbH

La M&S Investment GmbH è il più grande offerente europeo di valuta irachena – il Dinar iracheno (IQD). La società risiede nel cuore della principale città di commercio e affari finanziari svizzera, Zurigo. Inoltre ha una sede logistica a Basilea. Attraverso il sito internet www.Dinar2buy.com la M&S Investment offre i suoi servizi finanziari a un’ampia clientela, dai piccoli investitori alle multinazionali europee. La società lavora ai più elevati standard di qualità– soprattutto per quanto riguardo la segretezza dei dati e la lotta contro il riciclaggio di denaro sporco e falso. La M&S Investment aderisce all’organizzazione di autoregolazione VQF ed è riconosciuta dall’amministrazione delle finanze svizzera.

Internet: www.dinar2buy.com

Etichette: , , , , , , , , ,

"I media sono la pelle della società":conferenza di Ferruccio de Bortoli, Direttore de "Il Sole 24 ore"

Venerdì 29 febbraio 2008

ore 18.00

c/o SALA CONFERENZE ELEA

Via della Conciliazione, 3 - Roma

“I MEDIA SONO LA PELLE DELLA SOCIETÀ”

Conferenza di

FERRUCCIO DE BORTOLI

Direttore de “Il Sole 24 ore”


“Non c’è ambito dell’ esperienza umana, specialmente se consideriamo il vasto fenomeno della globalizzazione, in cui i media non siano diventati parte costitutiva delle relazioni interpersonali e dei processi sociali, economici, politici e religiosi” (Benedetto XVI – Messaggio per la Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali)

Alla luce del recente messaggio del papa per la giornata mondiale delle comunicazioni sociali, Elea propone un incontro di riflessione con Ferruccio de Bortoli, direttore de “Il Sole 24 Ore”, su temi riguardanti la deontologia giornalistica e la responsabilità etica dei mezzi di comunicazione nella società odierna.

Venerdì 29 febbraio, alle ore 18, in Via della Conciliazione 3, la Sala Conferenze Elea sarà teatro di un dibattito sull’ “info-etica”, termine recentemente coniato e proposto all’attenzione del mondo da Joseph Ratzinger. Protagonista: Ferruccio de Bortoli, direttore de “Il Sole 24 ore”, davanti ad un pubblico di alti prelati, rappresentanti delle Istituzioni, manager cattolici, giornalisti vaticanisti, diplomatici accreditati presso la Santa Sede.

L’iniziativa si inquadra nella cornice degli “Eventi di Elea”, la Scuola di alta formazione professionale acquisita dai Padri Concezionisti, già proprietari dell’IDI, e definita dalla stampa una “Cernobbio” cattolica in riva al Tevere.
Il titolo dell’ evento vuole associare la tradizione dermatologica dell’IDI, il più grande ospedale dermatologico del mondo, e la moderna fenomenologia dei mass-media che come una cute, rivestono il corpo della società, rivelandone i malesseri e stimolando la diagnosi.
Gli eventi di Elea, promossi dall’Amministratore Delegato di Elea, Domenico Temperini, e diretti dal vaticanista Piero Schiavazzi, si pongono come momenti di confronto fra personalità civili ed ecclesiastiche sui temi sensibili della geopolitica, dell’economia, dell’informazione.


Relatore: Ferruccio de Bortoli, Direttore de “Il Sole 24 ore”
Moderatore: Piero Schiavazzi, Direttore degli Eventi di Elea

Saranno presenti:

Franco Decaminata, Presidente dell’ IDI
Domenico Temperini: Amministratore Delegato di Elea

Per informazioni: tel. 06/ 3201920

venerdì 22 febbraio 2008

Altro che cellulare......

In effetti viene proprio difficile chiamarlo cellulare parlando del nuovo Nokia N96. Si è vero lo si può usare anche per telefonare, ma è l’ultima delle sue funzioni che attraggono il pubblico particolarmente sensibile al mondo tecnologico. Il Nokia N96 degno successore del noto Nokia N95, è un concentrato di tutta la tecnologia che un telefono cellulare possa contenere.
A colpire di più, sono la presenza del ricevitore GPS che gli permette di trasformarsi in un ottimo sistema di navigazione satellitare, grazie anche al software e alle cartografie messe a disposizione dalla Nokia, e la presenza della tecnologia Dvb-h, che permette la ricezione della Tv digitale.
La sua attitudine multimediale è marcata dall’alta capacità di immagazzinare, grazie ai 16 Gb di memoria interna che possono essere ulteriormente aumentati con schede di memoria con le quali possono essere aggiunti altri 8 Gb raggiungendo una memoria complessiva di ben 24 Gb su cui memorizzare immagini, filmati e brani musicali, da rivedere ed ascoltare in qualsiasi momento della giornata.
La sua fotocamera ha una risoluzione di 5 megapixel, e grazie al ricevitore GPS, è possibile georeferenziare le fotografie scattate. In sintesi, le fotografie vengono corredate delle coordinate relative al punto preciso in cui è stato realizzato lo scatto. Molte altre sono le sue funzioni, dall’agenda elettronica alla suoneria parlante che pronuncia il nome del contatto che chiama, e tutte assieme, rendono questo nuovo terminale Nokia il più tecnologico nel panorama mondiale, una contromossa all’imminente arrivo in Italia dell’ IPhone di Apple.

Ehiweb.it: una grafica nuova per proseguire l’evoluzione


Conosciamo i retroscena del restyling grafico del sorprendente e-commerce. Un’operazione ben studiata che favorisce clienti e visitatori e rinnova la sfida della dirigenza nell’inseguire nuovi, ambiziosi, obiettivi.

Un sito che va in pensione lascia sempre un po’ di nostalgia, ma se questo sito si mette da parte per fare spazio alla sua evoluzione, non c’è tempo per i romanticismi.

Ehiweb.it inizia il 2008 con un sito completamente nuovo nella grafica, nella comunicazione e nell’usabilità. Un sito che conferma le qualità di azione e gestione della holding bolognese, qualità che in pochi anni l’hanno inserita di diritto tra le aziende-rivelazione del mercato ICT italiano.

L’A.D. Gilberto G. Di Maccio spiega così la necessità di donare a Ehiweb.it il nuovo look: “Il vecchio sito era nato per rivolgersi ad aziende e professionisti. Risultava quindi molto schematico, e valido finché ci siamo limitati alla vendita di domini e hosting. Poi, con l’introduzione del VoIP e la vendita sperimentale delle ADSL, sono mutati gli equilibri: i privati hanno mostrato interesse alle nostre proposte e oggi rappresentano una fetta importante del nostro traffico. Ora sviluppiamo oltre 6.000 accessi unici al giorno e il nostro fatturato 2007 ha avuto un incremento del 73% rispetto all’anno precedente”.

Con queste premesse le innovazioni, specie grafiche, si sono tradotte in una nuova comunicazione che si avvale anche dell’ausilio delle immagini, in modo da facilitare la navigazione del cliente finale e il lavoro dei partner: ora tutti possono trovare contenuti ancora più semplici e chiari. Difatti la lettura dei testi e la navigazione dei vari ambienti risulta meno faticosa e i colori rendono il sito più gradevole.

Continua Di Maccio: “Abbiamo curato molto l'accessibilità del sito. Siamo passati dall’HTML classico al Tabless, in modo da avere un caricamento delle pagine più veloce, risparmiando energia e consumi di banda, in quanto siamo molto attenti alle questioni legate alla razionalizzazione delle risorse”.

Ci sono poi delle caratteristiche di questa nuova grafica che stabiliscono una netta differenza con la precedente: i prodotti sono presentati in una cornice più adatta alla loro qualità, e le promozioni sono messe in risalto dalle slide in flash che animano e rinnovano di continuo l’aspetto dell’Home Page.

E per concludere l’A.D. non risparmia la sua visione futura, cioè le aspettative che genera un restyling grafico così importante: “Ora siamo certi che i nostri prodotti saranno riconosciuti ancora più facilmente. La qualità dei nostri servizi resta quella di sempre, ma adesso abbiamo rinforzato la nostra immagine, siamo diventati più belli senza perdere di vista lo scopo finale: servire il cliente, e bene. Siamo inoltre certi che il restyling aumenterà la nostra capacità di seduzione e quindi il numero di clienti. Abbiamo sempre investito in miglioramenti della nostra infrastruttura, stavolta abbiamo pensato all’immagine e ne siamo contenti”.

Ehiweb.it persegue per quest’anno l’ambizioso impegno di una crescita che raddoppi il fatturato 2007, dimostrando nuovamente di essere un’azienda sana e affidabile dal punto di vista economico, finanziario e, soprattutto per i suoi clienti, nell’erogazione dei servizi.

Etichette: , , , ,

giovedì 21 febbraio 2008

Sailorado, dealer ufficiale Boero Yacht Paint - Vernici hi-tech per yacht

Leader nel mercato italiano dei prodotti vernicianti per il comparto della cantieristica da diporto e di rimessaggio, e leader nei cicli di pitturazione per yacht, Boero Yacht Paint rappresenta la punta di diamante del sito Sailorado.

Boero Yacht Paint, una delle aziende storiche nel panorama del diporto nautico, grazie a una costante politica di crescita, anche con acquisizioni mirate di altri importanti produttori e marchi di vernici, è divenuta un vero e proprio gruppo industriale, capace di competere nello specifico settore anche in ambito internazionale. La continua ricerca scientifica, lo sforzo organizzativo, la qualità dei prodotti, l'efficienza del servizio e la passione per il mare, hanno portato, da parte di Boero Yacht Paint, all'elaborazione di una serie di vernici estremamente specifiche e affidabili, largamente utilizzate anche nel settore dei superyacht, dove cantieri di blasone come Perini o Mondomarine le hanno scelte per il rivestimento e la protezione di scafi e sovrastrutture dei loro prestigiosi yacht, a vela e a motore.
L’impegno dell'azienda nel settore del diporto nautico non si ferma qui. Infatti, proprio per offrire un supporto tangibile, che non si fermi alla fornitura di vernici di qualità, assieme a un pool di aziende leader nella fornitura di materiali per la cantieristica nautica, ha deciso di incrementare la visibilità dei propri prodotti presso coloro che svolgono la manutenzione sulle barche, allo scopo di aumentare la confidenza con le nuove vernici e i nuovi metodi con i quali esse vengono trattate.
Se oggi Boero Yacht Paint rappresenta un punto di riferimento per l'efficacia dei suoi prodotti antivegetativi a base di rame, si deve alle ricerche avviate da molti anni ricerche sulle antivegetative non inquinanti del futuro. Tali ricerche aventi come oggetto lo studio e la creazione di prodotti a basso impatto sull'ambiente sono sostenute dalla Comunità Europea. Il Gruppo Boero, congiuntamente ad altre importanti ditte europee, fa parte del gruppo di lavoro al quale è stata assegnata la realizzazione del progetto Camelia. Finanziati in parte dalla CE, gli studi sulle antivegetative non inquinanti condotte dai laboratori di ricerca Boero mirano allo sviluppo di prodotti non impattanti sull’ambiente. Il progetto Camelia si basa sull’analisi dei meccanismi di reazione dei prodotti e sulla sostituzione dei metalli pesanti con sostanze biologiche aventi lo stesso effetto finale, sostanze prodotte da alcune spugne ed alghe. Sono comunque seguite altre vie: il teflon ed il silicone, caratterizzate da efficaci prestazioni, hanno ancora costi proibitivi per il grande pubblico.
Sailorado, distributore ufficiale, offre ai propri clienti non solo tutta la gamma dei prodotti BoeroYacht Paint, ma un supporto tecnico indispensabile per la determinazione del miglior approccio alla manutenzione dello scafo.

La scelta dell’antivegetativa dipende dall’imbarcazione, dalla sua velocità, dalle caratteristiche dell’acqua, dal porto di attracco, dalla frequenza di navigazione… Le antivegetative si compongono di due elementi: la matrice ed il biocida. La matrice ha la funzione di incorporare i pigmenti, le cariche ed il biocida e deve permettere il rilascio graduale di quest’ultimo nell’acqua. Secondo il tipo di matrice utilizzata, cambia la diffusione nell’acqua. E’ infatti questo processo che caratterizza le diverse tipologie di antivegetativa. All’occorrenza, i tecnici Sailorado possono effettuare un sopralluogo sull’imbarcazione per una perfetta valutazione dello stato d’essere della carena e poter così valutare nello specifico il ciclo di manutenzione e pitturazione più indicato.

Sailorado, l'Eldorado della gente di mare

Portale nautico full service, con sezione e-commerce per le forniture nautiche. Consulenze tecniche per il refitting imbarcazioni (scafo/carena), gli impianti di bordo, le dotazioni di sicurezza, le revisioni. Distributori autorizzati di: Boero Yacht Paint, Navistyle, Navibel, Resine West System, Fleexitek, DIME, FNI, Arredamento nautico Starbay.

Consulenze e preventivi gratuiti, con sopralluoghi tecnici sull’imbarcazione ove occorre.

Libreria del mare: oltre 1500 titoli di ambito nautico, cartografia e mappe nautiche, portolani, diari di bordo. Settore viaggi: agenzia noleggio imbarcazioni in Italia e nel mondo con e senza equipaggio. Imbarchi individuali e in flottiglia, alle Eolie, Egadi, Arcipelago Toscano, La Maddalena, Ligura, Pontine, Flegree, Croazia, Turchia, Grecia, Baleari, Costa Azzurra.

Corsi di vela e rilascio patenti nautiche.

info@sailorado.it

www.sailorado.it

mercoledì 20 febbraio 2008

E’ on line Elamp di febbraio 2008

E' on line Elamp di febbraio 2008

E' stata inviata oggi ed è on line sul sito www.ecolamp.it la newsletter Elamp: l'informazione sui rifiuti da apparecchiature luminose.

Come è noto dal 1° gennaio 2008 è entrato in vigore anche in Italia il nuovo sistema di gestione dei RAEE, i Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche. Elettrodomestici grandi e piccoli, computer, televisori e telefonini, ma anche le lampade a scarica (ossia le moderne lampadine ad alta efficienza energetica) quando arrivano al termine del loro ciclo di vita diventano rifiuti, talvolta pericolosi.
Con l'inizio dell'anno i Produttori di AEE, aderendo a Consorzi e Sistemi Collettivi, hanno iniziato a curare le attività di ritiro dai centri di raccolta comunali e le successive operazioni di trattamento, riciclo e/o smaltimento.

Il Consorzio Ecolamp è stato costituito dai principali Produttori del settore illuminazione per occuparsi del recupero e smaltimento di apparecchiature di illuminazione: sorgenti luminose (lampade a scarica) e apparecchi di illuminazione. Ecolamp svolge per conto dei propri aderenti i servizi di raccolta, trattamento e riciclo delle apparecchiature di illuminazione a fine vita su tutto il territorio nazionale, senza scopi di lucro e in totale ottemperanza alla Normativa di riferimento.

In evidenza, nel primo numero 2008 della newsletter Elamp, on line anche sul sito del Consorzio (www.ecolamp.it ), l'annuncio della partenza ufficiale del Sistema RAEE italiano.
In questo numero:
90 Giorni di Ecolamp

Il Sistema RAEE presentato ad Ecomondo
Il Consorzio Ecolamp, insieme a tutti gli altri Sistemi Collettivi aderenti al Centro di Coordinamento RAEE, nello scorso mese di novembre 2007 ha presentato ad Ecomondo il noto salone internazionale dell'ambiente, il nascente sistema italiano per la gestione dei rifiuti elettrici ed elettronici.
La campagna multiconsortile dedicata all'Eco-contributo RAEE visibile
Il Consorzio Ecolamp, insieme ad altri tra i maggiori Sistemi Collettivi ha dato vita a una campagna di informazione dedicata all'Eco-contributo RAEE visibile per illustrare le finalità ambientali e gli importi di questo sovrapprezzo, applicato dal 12 novembre 2007 sulle nuove apparecchiature elettriche ed elettroniche (AEE).

Lex

Il Decreto "Milleproroghe" e i RAEE Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 302 del 31 dicembre 2007, il consueto "decretone" di fine anno (di rinvio dei termini previsti da disposizioni legislative e disposizioni urgenti in materia finanziaria) ha stabilito due proroghe anche per i RAEE.
Il Registro dei Produttori AEE Come previsto dal decreto attuativo 185/2007 pubblicato in GU del 5/11/2007 per l'istituzione del Registro dei Produttori e del Centro Nazionale Coordinamento RAEE, p scaduto lo scorso 18 febbraio 2008, il termine ultimo per l'iscrizione obbligatoria delle aziende produttrici di apparecchiature elettriche ed elettroniche.

Ultime notizie sulla Normativa

Entra in vigore il 13 febbraio 2008 il Decreto Legislativo 16 gennaio 2008, n. 4, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 24 del 29-1-2008- Suppl. Ordinario n.24) e recante "Ulteriori disposizioni correttive ed integrative del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152, recante norme in materia ambientale".


Dentro il sistema

L'iscrizione dei Centri di Raccolta RAEE comunali
L'ultimo mese del 2007 e il primo del 2008 sono stati cruciali per la partenza effettiva del Sistema RAEE previsto dalla normativa nazionale e dalle direttive UE.

Luce sull'Ambiente

Kyoto: dal 1° gennaio via all'Accordo Anti-emissioni
Il 1° gennaio 2008 il Protocollo di Kyoto è entrato nella sua fase attiva, che si concluderà nel 2012 (anno nel quale le Nazioni Unite dovrebbero già aver attivato un nuovo accordo internazionale che raccolga e consolidi l'eredità di Kyoto).

Che cosa prevede il Protocollo di Kyoto

Riduzione emissioni: taglio del 5,2% delle emissioni di gas serra a livello globale rispetto ai livelli '90. Per l'Europa il taglio è dell'8% e per l'Italia dell'6,5%.

La storia del Protocollo

Il 16 febbraio è stata la ricorrenza del terzo anniversario della firma del protocollo di Kyoto, accordo internazionale sottoscritto nel 1997 da 84 Paesi, che indica gli obiettivi per la riduzione dei gas ad effetto serra.
L'Incontro

Lampadine incandescenti: quanto tempo per uscire dalla "preistoria"?

In questo numero di Elamp abbiamo voluto sentire l'opinione di Greepeace, l'associazione ambientalista che ha avviato una campagna internazionale per sostenere la messa al bando delle lampadine ad incandescenza e la loro sostituzione con le moderne lampade ad alta efficienza. Ne abbiamo parlato con Francesco Tedesco, Responsabile Campagna Energia e Clima di Greenpeace.

Per le altre notizie dal mondo Ecolamp visita il sito www.ecolamp.it


Responsabile Comunicazione Ecolamp
Giacomo Spreafico spreafico@ecolamp.it
+39 02.37052936

Coordinamento editoriale in collaborazione con
Hill & Knowlton Gaia
Andrea Pietrarota
pietrarotaa @ hkgaia.com +39 06 441640327 +39 335 5640825


Per ricevere la newsletter Elamp è possibile effettuare una rapida
registrazione cliccando qui



fonte: http://ilcorrieredelweb.blogspot.com/2008/02/e-on-line-elamp-di-febbraio-2008.html

Etichette: ,

Magirus Italia compie 10 anni

Magirus, uno tra i principali distributori europei di soluzioni IT per le aziende, festeggia 10 anni di attività in Italia.

L'azienda ha iniziato a operare all'inizio del 1998 come distributore a valore, focalizzato principalmente su soluzioni server, storage e midrange, e nel corso degli anni è cresciuta fino a diventare un punto di riferimento per il mercato IT come fornitore di soluzioni innovative che si basano sull’integrazione fra tecnologie e servizi.

A partire dal 2003, Magirus ha iniziato un percorso di crescita notevole - anche nei momenti di flessione del mercato - grazie anche a una strategia di accordi esclusivi con vendor non presenti in Italia che le hanno permesso di avere un’offerta diversa e più completa rispetto al resto del mercato.

L’acquisizione di Allasso, avvenuta nel 2006, è stata un'altra tappa importante che ha consentito a Magirus di entrare rapidamente nel mercato della sicurezza - comparto caratterizzato da forti tassi di crescita - e di completare il suo portafoglio prodotti di soluzioni per le infrastrutture IT.

Nel 2007, la cessione della Divisione Infrastruttura ad Avnet è coincisa con un’ulteriore svolta nella focalizzazione di Magirus sulla distribuzione di soluzioni IT di tipo complesso. Da questo momento, l’azienda ha individuato sei aree di business, in cui opera con un'offerta completa: Virtualizzazione, Sicurezza, Reti Intelligenti, Gestione dello Storage/ Information Lifecycle Management, Open Source, IT Management e Middleware.

"Dal 1998 a oggi Magirus ha fatto molta strada, e ha avuto la capacità di adattare il proprio modello di business all'evoluzione del mercato in modo da mantenere inalterate le caratteristiche di distributore a valore aggiunto, capace di creare e sviluppare il mercato dei vendor", dichiara Primo Bonacina, Amministratore Delegato di Magirus Italia. "Oggi, ringraziamo vendor, partner e clienti per i dieci anni di collaborazione, e ci impegniamo a metterne in cantiere almeno altri dieci con lo stesso entusiasmo e la stessa professionalità".

Logistica e trasporti a Roma

La logistica e l’organizzazione dei trasporti di merci è un processo che, per essere realizzato nel modo migliore, richiede un’attenzione e di una professionalità altamente specializzate e qualificate.

Per questo bisogna affidarsi ad aziende di logistica con grande esperienza. Sul portale romasulweb.com, il portale di riferimento su Roma, si trovano molte società di Roma che operano nei trasporti e che si occupano di logistica integrata e movimentazione merci. Inoltre si troveranno ditte che offrono servizi di gestione magazzino e deposito merci a Roma e società di facchinaggio e logistica aziendale. Per queste e altre esigenze legate alla logistica e ai trasporti, visitare il portale romasulweb.

Staff – romasulweb.com

il primo think-tank italiano dedicato alle tecnologie a radiofrequenza

L'RFID ITALIA AWARD 2008 è promosso da RFID ITALIA, il primo think-tank italiano dedicato alle tecnologie a radiofrequenza, promosso dal Cedites (Centro Studi per la Divulgazione della Tecnologia e della Scienza) ed è realizzato quest'anno in collaborazione con il Lab#Id dell'Università Carlo Cattaneo - LIUC di Castellanza.

L'obiettivo dell'RFID ITALIA AWARD 2008 è incrementare la diffusione e la conoscenza delle applicazioni Rfid, evidenziando il loro contributo nella creazione di valore per le aziende. Per il suo debutto, il premio può contare sulla partecipazione dei più importanti laboratori Rfid italiani attivi presso l'Università Carlo Cattaneo - LIUC, il Politecnico di Milano, l'Università di Parma, l'Università di Roma "La Sapienza", l'Università di Messina e, inoltre, del laboratorio Rfid del Joint Research Centre di Ispra.

L'RFID ITALIA AWARD 2008 è aperto alla candidatura delle aziende italiane private e pubbliche e alle Associazioni che hanno realizzato progetti applicativi utilizzando sistemi Rfid all'interno della loro organizzazione e sul territorio italiano. è organizzato in quattro categorie (Progetti aziendali interni, Progetti di filiera, Progetti di rilevanza sociale e ambientale, Idee) e prevede anche una menzione speciale per il miglior progetto realizzato nella provincia di Varese.

Il termine per la presentazione dei progetti è il 28 febbraio 2008. La premiazione avverrà invece nel corso di un convegno che si terrà il 10 aprile 2008, a Castellanza (Varese), nel corso di un convegno organizzato presso l'Università Carlo Cattaneo - LIUC da Lab#ID, Unione degli Industriali della Provincia di Varese e Camera di Commercio di Varese.

Puoi approfondire, o scaricare il regolamento integrale e la documentazione per partecipare, navigando nel menù dell'Rfid Italia Award 2008, in basso a sinistra di questo sito.

Info tratta da rfiditalia.com

Scadenze 28-02-2008 : Termine per la presentazione delle domande

www.ideaetica.it

Etichette:

martedì 19 febbraio 2008

Fare i modelli bambini a Roma

I bambini e le famiglie di Roma hanno un nuovo strumento per avviare bambini e ragazzi al mondo dello spettacolo. Il portale cittadino di Roma, romasulweb.com, da oggi ha una nuova sezione dedicata esclusivamente alle agenzie della Capitale che promuovono i bambini e le bambine per audizioni, casting e provini finalizzati all’inserimento nel cinema, nella pubblicità e nella televisione.

Si forniranno informazioni e consigli pratici per praticare fin da giovanissimi la professione dell’attore e dell’attrice. Stesso discorso per cominciare a calcare le passerelle e diventare modelli e modelle prima della maggiore età. Numerose saranno anche le risorse relative ai casting e ai provini per bambini che vogliono provare la strada dello spettacolo. I bambini e le bambine, di Roma e non, assieme ai loro genitori, sono invitati su romasulweb.com!

Staff – Roma sul web

lunedì 18 febbraio 2008

spacechili

Alfio Bardolla ha scelto Autostima.net per i suoi corsi

Da oggi tutti gli Affiliati di Autostima.net potranno rivendere in esclusiva i corsi su immobili e opzioni

Quando il numero uno della formazione finanziaria sceglie i numeri uno dell'editoria online nascono nuove sinergie. Da oggi Alfio Bardolla ha scelto il programma di affiliazione di Autostima.net per la diffusione dei seminari “Investire in Immobili” e "AB Trading Opzioni": i primi corsi in Italia che svelano le tecniche degli investimenti immobiliari e in opzioni.

Grazie alla sua grande esperienza e professionalità, Alfio Bardolla  sarà in grado di fornire tutti gli strumenti adatti a chi desidera investire. I suoi corsi sono rivolti a tutti i professionisti del settore e a chiunque necessiti di competenze e consigli su come orientarsi nel delicato settore degli investimenti finanziari, ma anche a persone inesperte, che si ritrovano per la prima volta a trattare immobili o investire in borsa.

Intervistato dalla stampa, Giacomo Bruno, presidente di Autostima.net, ha dichiarato: "Conosco Alfio Bardolla da molti anni e i suoi corsi sono efficaci e molto pratici. Grazie ai nostri 3.500 affiliati, la diffusione e la vendita dei corsi sarà capillare e aumenterà esponenzialmente nel comune interesse& quot;.

I seminari "Investire In Immobili" e "AB Trading Opzioni", le cui prossime edizioni sono previste a Roma e Milano, sono disponibili su www.Autostima.net.

Distribuzione comunicati stampa internet
Maleva srl
www.maleva.it/marketing/
fabrizio.pivari (at) maleva.it

CS

Idee di viaggio per un anno

Idee, spunti, approfondimenti ed eventi per un viaggio lungo un anno. Li trovate sul sito Lonely Planet in italiano. Da marzo a dicembre, consigli e "dritte" per percorrere le strade meno battute, ma anche per godere l'emozione dei grandi eventi ed essere al posto giusto al momento giusto. E poi un'ampia gamma di servizi per organizzare e pianificare al meglio il vostro itinerario.

Le possibilità non mancano e ce n'è davvero per tutti i gusti. Dal misticismo del Bhutan buddhista, paese tutto da scoprire e ricco di tesori poco conosciuti, al rombo assordante dei motori delle monoposto di Formula 1 al Gran Premio della Malesia. Perché il mondo è un gioco di contrasti ed è bello passare dalle atmosfere rarefatte di un tempio al glamour di uno degli eventi sportivi più seguiti dell'anno.

Se amate mettere insieme il sacro e il profano o, più semplicemente, andare in cerca di "chicche" e cose da non perdere, sul sito Lonely Planet troverete pane per i vostri denti. Vi poteremo in Bolivia nel cuore di luglio, per il Carnevale di San Ignacio de Moxos e poi chiuderemo l'anno in una location molto più mondana: parliamo dell'antica città imperiale di Fès, in Marocco. Qui a novembre risuonano i ritmi del jazz durante il Jazz in riads festival.

Etichette: , , , ,

Moda e spettacolo a Milano

A chi è interessato alle professioni della moda e dello spettacolo il portale Milano sul web propone una selezione di agenzie che lavorano nel mondo dello spettacolo e si occupano di moda e casting a Milano.

Si presentano alcune tra le più importanti agenzie di moda di Milano che si occupano della promozione di modelle, indossatrici e top model, che offrono servizi di management per artisti e attori, e che organizzano casting, audizioni e provini a Milano per volti nuovi e giovani artisti.

Inoltre si potranno trovare i migliori fotografi professionisti di Milano per servizi di alta moda e book fotografici per aspiranti modelle, i più importanti stilisti di Milano con le presentazioni delle migliori griffe e collezioni di alta moda pret-a-porter milanesi. Infine alcune tra le più interessanti compagnie teatrali con sede a Milano, che realizzano spettacoli di teatro sperimentale e classico.

Staff – milanosulweb.com

 

Atempo acquisisce un'azienda del settore delle tecnologie di archiviazione email

L'intenzione dell'azienda di integrare E-Trail Digital Archive di Lighthouse Global Technologies con l'Archive Server di Atempo

Atempo Inc., Azienda leader nella protezione dati e soluzioni cross-platform per l'archiviazione, ha annunciato oggi l'acquisizione di Lighthouse Global Technologies, Inc., azienda che sviluppa E-Trail Digital Archive, un sistema di archiviazione email versatile e dall'architettura aperta. Questa acquisizione permetterà ad Atempo di integrare rapidamente il software di archiviazione email con la tecnologia Atempo di archiviazione per offrire una soluzione completa di archiviazione digitale.

"L'acquisizione di Lighthouse è un altro passo importante nell'ambito dell'impegno di Atempo di soddisfare le necessità delle piccole e medie imprese per quanto riguarda la protezione dei dati e l'archiviazione digitale" spiega Neal Ater, CEO di Atempo. "Ligthouse è un leader tecnologico nell'ambito dell'archiviazione email riuscendo a dare rispost e alle esigenze più importanti di archiviazione dei dati sensibili di processi aziendali. La sua architettura aperta permette di muoverci velocemente per integrare e sviluppare queste capacità dando vita ad un prodotto altamente versatile di archiviazione file ed email."

Il software di archiviazione file di Atempo, l'Atempo Archive Server, è stato introdotto nel 2007 allo scopo di ridurre il costo e la complessità della protezione dati a lungo termine. Come conseguenza del crescente bisogno di conservazione delle email in rispetto ai regolamenti nonché alle esigenze dell'e-Discovery, l'integrazione tra l'archiviazione dei file e quella delle email è diventata di vitale importanza.

"L'acquisizione da parte di Atempo di Lighthouse Global Technologies è una buona notizia per i clienti," dice Laura DuBois, Program Director presso la società di ricerca IDC. " Le aziende cercano sempre di più di far confluire le loro necessità di archiviazione file e email in una soluzione int egrata che migliora, dal punto di vista del costo e dell'efficienza, la conservazione ed il recupero dei dati. Atempo riconosce chiaramente questo importante bisogno del mercato".

L'E-Trail Digital Archive è un sistema gestionale molto versatile di conservazione e recupero di email e altre comunicazioni elettroniche che utilizza il real time capture e il batch capture e trasferisce dati all'archivio dai mezzi di backup in qualsiasi formato. L'E-Trail Digital Archive è costruito su di un'architettura aperta e modulare e una base tecnologica moderna compatibile, cosa che favorisce gli obiettivi di condivisione di tecnologie e integrazione di Atempo con l'Atempo Archive Server e altri prodotti. Il software è compatibile con i sistemi operativi Windows, Linux, Unix e Mac OS X come pure gli email server MS Exchange e Lotus.

Atempo
Atempo permette ad aziende ed organizzazioni nel mondo di conservare importanti patrimoni intellettuali e informazioni digitali e di accedere a tali informazioni in qualsiasi momento con assoluta affidabilità. Il patrimonio digitale è oggi la linfa di ogni impresa e per conservarlo è necessaria la realizzazione di affidabili soluzioni di archiviazione e protezione dati. Ai grandi e centralizzati data centers e organizzazioni distribuite così come agli uffici più piccoli e remoti, Atempo offre soluzioni altamente scalabili di backup e recupero dati, archiviazione e sicurezza per Windows, Mac, Linux UNIX, iSeries e i maggiori database e applicazioni. Per la protezione dati in tempo reale per computer fissi e portatili, la premiata tecnologia continuous data protection di Atempo rileva le modifiche nel momento in cui avvengono permettendo alle informazioni di essere recuperate fino al momento della perdita del dato o di rottura dell'hardware. Atempo ha più di 3000 clienti nel mondo e una rete di vendita e assistenza di rivenditori globali. L'azienda ha sede a Palo Alto, California e uffici in Europa e Asia. Per saperne di più, visitate le pagine su www.atempo.com.

Maleva
Maleva e' il distrib utore italiano di Atempo.
Con uno staff tecnico dedicato al supporto del prodotto in italiano e' in grado di offrire ai rivenditori IT training, certificazioni e vendita del portafoglio prodotti.
L'elevato livello di supporto e' confermato dalla soddisfazione dei clienti.
Per maggiori info visitate
www.maleva.it
info (at) maleva.it

Contatti per la stampa:
Laurent Fanichet (Europe)
33.1.64.86.83.00
laurent.fanichet@atempo.com
Fabrizio Pivari
fabrizio . pivari (at) maleva . it

cs

domenica 17 febbraio 2008

LOVEHATE abbigliamento cresce per voi

Malgrado La crisi del settore dell’abbigliamento la nostra idea è riuscita a farsi strada fra i marchi emergenti del background nazionale, tutto merito non solo della nostra idea che ha dell’originalità la vera merce preziosa, bensi di collaboratori all’altezza del loro ruolo e pronti a scommettere su qualcosa di nuovo,di artisti la cui arte ed ispirazione è stata supportata dai nostri marchi che a loro volta sono stati resi visibili al pubblico.

LOVEHATE supporta:

Wintergecko.studios ; Giovanna Gattuso ; Mr White Rabbit ; SonoragroovE ; Dj Marco di Conti ; Edwood

Dopo il grande ed inaspettato successo conseguito e l’elevato numero di accessi e link esterni alle nostre pagine on-line annunciamo la ristrutturazione dei principali siti internet,per aumentare la professionalità e migliorare lo Stile

http://www.lovehate.it

http://www.myspace.com/odioamore

LOVEHATE abbigliamento,continua il sodalizio con la formazione lounge " SonoragroovE "

Continua dopo una breve pausa, il sodalizio fra l’emergente marchio di abbigliamento LOVEHATE e la formazione lounge SonoragroovE, troverete la loro musica ed il loro Sponsor nei locali notturni alla moda della movida Torinese,impossibile non essere catturati dal loro Groove.

Prossimi locali in Torino: Caffè del Progresso, Xò , Drogheria
per essere aggiornati sulle date e sui locali dai uno sguardo sulla loro pagina di Myspace all’indirizzo:

http://www.lovehate.it

http://www.myspace.com/sonoragroove