Comunicati stampa aziendali

pubblica gratis i comunicati stampa della tua azienda. Servizio offerto da Olympos Group srl: formazione e consulenza aziendale.

venerdì 31 ottobre 2008

SICILIA, CACCIA NEI PARCHI: BOCCIATE LE NORME ''SPARATUTTO''. ESULTA LA LAV

 
COMUNICATO STAMPA
LAV - Coordinamento Regionale Siciliano
 
www.lavsicilia.it - email: ufficiostampa@lavsicilia.it - Tel. Uff. Stampa nazionale: 06.4461325

  

 CACCIA NEI PARCHI, IL COMMISSARIO DELLO STATO

ACCOGLIE IL RICORSO DELLA LAV

 

BOCCIATE LE NORME "SPARATUTTO"

 

Dichiarazione di Ennio Bonfanti, resp. "fauna" della LAV Sicilia

 

 

"Vittoria! Gli animali selvatici e i parchi siciliani sono salvi: il Commissario dello Stato ha accolto il ricorso della LAV ed ha impugnato ben 3 dei 4 articoli della legge-sparatutto che prevedeva una vergognosa deregulation della caccia. Le norme denunciate dalla LAV ed oggi impugnate dal Commissario:

-          no all'abbattimento di "animali domestici inselvatichiti": salvi anche cani e gatti randagi che, con questa invenzione terminologica, sarebbero potuti finire sotto i colpi delle doppiette in parchi e riserve;

-          no agli abbattimenti nei Parchi in casi di danni all'agricoltura: nelle aree protette la fauna è protetta, se vi sono danni i Parchi devono indennizzare gli agricoltori e non usare i fucili;

-          no all'abbattimento di fauna in aumento: salvi i conigli del Parco dell'Etna e di molte riserve che, grazia al divieto di caccia, si erano  riprodotti e perciò facevano gola a molte doppiette;

-          no alla vendita delle carni degli animali abbattuti nei parchi: era il vero  scopo della leggina, ossia dare il via libera al business di salsicce di  cinghiale".

 

"Sconfitto quel malcostume istituzionale che all'Assemblea regionale siciliana fa più danni delle doppiette, perché condotto da uomini pubblici che violano con arroganza la legge; bocciato l'abuso dei poteri legislativi dell'Ars usati per regalare a cacciatori e bracconieri nuove norme che rendono più facile il saccheggio della fauna. Come avevamo denunciato, quelle norme 'sparatutto' – che l'ineffabile Assessore all'agricoltura on. La Via aveva salutato con favore, come al solito, perché andavano in direzione delle esigenze della lobby armieristico-venatoria – erano frutto di un grossolano analfabetismo giuridico: norme totalmente incostituzionali che all'unanimità (nessun deputato all'Ars ha preso le difese degli animali selvatici!) hanno proposto e votato in spregio allo Statuto Speciale, usato come grimaldello per demolire le norme statali a tutela della fauna, ed alla Legge nazionale sulla caccia n.157 del 1992, vincolante anche per le regioni a speciale autonomia".

 

"Con l'impugnativa commissariale non solo si assicura il rispetto della legalità ma viene rispettato il sentimento protezionista ed animalista della maggioranza dell'opinione pubblica siciliana, ormai non più disposta a tollerare un massacro di animali selvatici - patrimonio della collettività - compiuto annualmente per il sadico divertimento di pochi. E' sconcertante il fatto che armieri e cacciatori siano le uniche e vere "specie protette" per la Regione, che antepone gli interessi della lobby venatoria a quelli generali della collettività: pur di accaparrarsi i voti delle doppiette, il Governo regionale e la maggioranza di Sala d'Ercole – con un'inesistente opposizione a queste norme scandalose – sono stati in grado di dire 'si' alla mattanza di decine di migliaia di animali in più che le nuove norme rischiavano di produrre. Un massacro infame scongiurato dall'intervento autorevole del Commissario".

 

31.10.2008                                           


Ufficio Stampa LAV Sicilia

www.lavsicilia.it

 

 


La LAV Lega Anti Vivisezione e' la principale associazione animalista in Italia, riconosciuta Ente Morale ed Onlus. Ci battiamo contro ogni forma di sfruttamento degli animali, con un grande obiettivo di liberta': i diritti degli animali. Conduciamo campagne di sensibilizzazione con la forza di 85 sedi locali, l'impegno di centinaia di volontari ed il sostegno di migliaia di soci; interveniamo direttamente per la tutela degli animali e promuoviamo azioni legali in casi di maltrattamento. La LAV e' membro della Coalizione Europea contro la Vivisezione (ECEAE) e della Coalizione Europea per gli animali dall'allevamento (ECFA). Da più di 20 anni assolviamo un'importante missione: dare risposte alle domande di liberta' per tutti gli esseri viventi. * * * * LAV tel. 064461325 - info@lav.it

 

A Ravenna è nato Catering Mini

Mini di nome ma non di fatto.
A Ravenna è da poco nata un’interessante azienda artigianale che si occupa di ristorazione: Catering Mini. Il suo giovane e intraprendente titolare, il cuoco Michele Mini, ha puntato tutto sulla qualità dei prodotti, prediligendo la formula familiare del servizio.
Un catering, quindi, di alto profilo perché tutte le fasi della realizzazione delle ricette e degli allestimenti è curata direttamente, senza intermediari, per fornire un elevato rapporto qualità/prezzo.
Del resto la cultura gastronomica e dell’ospitalità romagnola sono note in tutta Italia e il Catering Mini ne ha fatto tesoro per la propria attività. A partire dalla cucina, dove vengono utilizzate solo le migliori materie prime, i prodotti di stagione e locali, per quanto possibile, per una alimentazione sana oltre che buona.
Alla ricerca sui fornelli, si aggiunge l’attento lavoro di servizio e allestimento per pianificare tutti i minimi particolari che renderanno perfetto l’appuntamento (dalla scelta della location per pranzi di lavoro, matrimoni o oltre ricorrenze, alla fornitura di posateria, tavoli, sedie e quant’altro possa occorrere). Una sorta di soluzione “chiavi in mano” per soddisfare le esigenze di poche decine di ospiti fino ad arrivare agli oltre trecento.

Catering Mini – Ravenna: tel. 0544 461019 http://www.cateringmini.it

Autunno a Lecce

Autunno, una delle migliori stagioni,per trascorrere una vacanza itineraria, nel Salento. Infatti questo periodo può essere vantaggioso per organizzare un tour nel salento, principalmente economico, essendo in bassa stagione. Potremo incominciare con visitare la città di Lecce, per ammirare i suoi tanti monumenti, chiese, palazzi, ricchi di architettura e stile(il famoso barocco leccese), per poi passare, all'entroterra salentino, altrettanto caratteristico, come per citare alcune delle località limitrofe a Lecce, Cavallino, Lequile, Galatone, località ideali per un soggiorno piu' economico, magari contattare un Bed and Breakfast a Lequile, essendo meta secondaria, ma altretanto comoda, troverete prezzi inferiori rispetto il centro di Lecce, o magari, si potrebbe arrivare a Gallipoli, distante solo quindici minuti da Lecce, ma sicuramente meta ambita per delle vacanze. Vicino Gallipoli, troviamo Taviano, dove si può facilmente trovare una sistemazione comoda ed economica, magari scegliendo un B&B a marina di mancaversa, la stupenda marina di Taviano. Queste sono solo alcuni dei tatni suggerimenti che potremmo dare per trascorrere una vacanza nel salento.

Lecce in Autunno

Autunno, una delle migliori stagioni,per trascorrere una vacanza itineraria, nel Salento. Infatti questo periodo può essere vantaggioso per organizzare un tour nel salento, principalmente economico, essendo in bassa stagione. Potremo incominciare con visitare la città di Lecce, per ammirare i suoi tanti monumenti, chiese, palazzi, ricchi di architettura e stile(il famoso barocco leccese), per poi passare, all'entroterra salentino, altrettanto caratteristico, come per citare alcune delle località limitrofe a Lecce, Cavallino, Lequile, Galatone, località ideali per un soggiorno piu' economico, magari contattare un Bed and Breakfast a Galatone, essendo meta secondaria, ma altretanto comoda, troverete prezzi inferiori rispetto il centro di Lecce, o magari, si potrebbe arrivare a Gallipoli, distante solo quindici minuti da Lecce, ma sicuramente meta ambita per delle vacanze. Vicino Gallipoli, troviamo Taviano, dove si può facilmente trovare una sistemazione comoda ed economica, magari scegliendo un B&B a marina di mancaversa, la stupenda marina di Taviano. Queste sono solo alcuni dei tatni suggerimenti che potremmo dare per trascorrere una vacanza a Lecce, e nel salento.

Eventi nel salento

Novembre ricco di eventi nel salento,come per citarne uno in particolare a Lecce, il 6 dicembre,avremo come ospite al Politeama Greco, Giobbe Covatta, che con la sua ulitma interprezatione"SEVENS" tratterà i sette vizi capitali,superbia, avarizia, lussuria, ira, invidia con ironia e satira, intrecciate tra passato e futuro. Dimostrerà con questa interpretazione, come, tra passato e futuro, sono ancora presenti in ognuno di noi. Per partecipare a questo evento, Lecce, presubilmimente, avrà un buon afflusoo turistico nonostatne il periodo di bassa stagione. Come strutture, nella città d Lecce, ci si può appoggiare in qualche elegnte Hotel a Lecce, o B&B a Lecce, o, per chi vuole approfittare di questo ponte dell'immacolata, per visitre il salento, può orientarsi, per dormire nel salento, in altre località limitrofi, magari prendendo qualche casa di vacanza in Salento, situata sulla costa. Questo sarà sicuramente un ponte ideale per organizzare un breve tour nel salento, con escursioni nelle vicine località di Gallipoli, o Santa Maria di Leuca, per trascorrere un soggiorno nel salento, tra eventi, storia e cultura

Eco-design: una nuova avventura per l'arte contemporanea

L’eco-design non è più un fenomeno di nicchia ma una realtà affermata e consolidata: il rispetto per l’ambiente si conferma negli ultimi anni un valore imprescindibile per i giovani designer e per tante aziende italiane.

La problematica ambientale, quotidianamente oggetto di interesse e dibattito a livello politico ed istituzionale, è sempre più sentita dalle imprese e dai consumatori; le nuove normative internazionali e l’aumento del costo di petrolio e materie prime hanno favorito una generale sensibilizzazione verso temi quali l’eco-compatibilità, il recupero e riciclo dei materiali, il risparmio energetico.
Il design italiano per esempio nella produzione di tappeti zerbini, da sempre apprezzato a livello internazionale, punta oggi proprio sulla sostenibilità dei sui prodotti e del loro ciclo produttivo quale valore aggiunto in grado di restituire competitività sul mercato globale e di rispondere a una domanda sempre più consapevole.

Obiettivo del nuovo eco-design è la riduzione dell’impatto ambientale del prodotto in tutte le fasi della sua vita: nella fase di progettazione si terrà dunque conto dei consumi energetici, dei materiali, necessariamente usati o riciclati, dell’imballaggio per il trasporto, fino al riciclo dell’oggetto stesso.

La Settimana del Design di Milano è una delle vetrine più illustri per i giovani artisti e proprio lì è nato nel 2005 il progetto Remade in Italy finalizzato alla promozione e al supporto delle imprese impegnate nella produzione di prodotti eco-compatibili, in collaborazione con i consorzi nazionali del riciclo e sotto il coordinamento tecnico dell’architetto Marco Capellini. Il progetto, dopo essersi affermato in tutta Italia, è stato trapiantato anche in Argentina, Brasile, Australia e Portogallo ed il suo successo internazionale è tale da far pensare ad un Remade on the World.

Indizio del nuovo connubio tra design e ambiente è l’evoluzione artistica di uno dei più grandi e famosi designer, Phillipe Starck, che, dopo aver rinnegato quasi tutte le creazioni che l’hanno reso un simbolo del design di massa contemporaneo, ha intrapreso l’unica via a suo dire attualmente percorribile: quella dell’ecologia e dell’eco-sostenibilità.
Ma è l’arredamento il settore più influenzato dalle nuove tendenze. Giovani artisti di tutto il mondo propongono pezzi unici e suggestivi, come le lampade in plastica riciclata di Heat Nash, designer sudafricano, i lampadari del britannico Stuart Haygarth, in plastica e detriti raccolti sulla spiaggia o le lampade “Packaging lights” di Anke Weiss, costruite con le confezioni di succhi di frutta e latte..
La scelta dei giovani designer si rivolge oggi sempre più frequentemente a materiali eco-compatibili, usati o riciclati: legno, acciaio, carta, vetro, e cuoio riciclati danno vita a complementi arredo bagno innovativi e di qualità. Esempi recenti sono le librerie da parete disegnate da Marco Capellini, in tubi di cartone e alluminio riciclati, la poltrona Polly dell’azienda Tecnopack, interamente in cartone ondulato, i tavolini, le sedie e le porte in acciaio riciclato, mentre è ancora solo un prototipo il primo frigorifero di cartone della Indesit.
E’ tale l’interesse in questo campo da aver indotto nel 2002 alla creazione di MATREC (MATerial RECycling), una banca dati dei nuovi materiali riciclati con un portale on-line per aggiornare gli operatori del sistema.
Ma l’eco-design punta oggi anche su materiali naturali, quali tessuti, cera, bambù, midollino, juta. E’ questo il caso del progetto SUDesign, nato dalla collaborazione dell’Università degli Studi della Repubblica di San Marino, l’Università IUAV di Venezia e artigiani di tutto il mondo, che promuove un connubio tra design moderno e tendenze tradizionali, coniugando eco-sostenibilità e commercio equo e solidale.

L’eco-design si trasforma così in qualcosa di ancor più avvincente, il design for sustainability, che persegue coscienziosamente l’idea di un prodotto sostenibile non solo a livello ambientale ma anche economico e sociale, nato da un lavoro equamente retribuito, in condizioni di assoluta sicurezza e legalità anche per quanto riguarda i tappeti ufficio. Sembra dunque nascere proprio da qui la possibilità di dimostrare come sia possibile conciliare un atteggiamento aziendale etico e il rilancio della competitività sul mercato internazionale.

L’arte italiana accetta così una sfida ambiziosa ed esemplare: rendere finalmente la virtuosità di azienda e prodotto un elemento imprescindibile, il valore aggiunto in grado di riportare l’industria nazionale a livelli di assoluta eccellenza.

Distribuzione a cura di Michele De Capitani
Prima Posizione Srl – Traffico sul sito

giovedì 30 ottobre 2008

Su Materassi Online nuovi consigli per dormire meglio

Su Materassi Online è stato pubblicato un nuovo articolo per aiutare i consumatori a scegliere consapevolmente un ottimo materasso per se e per le persone a cui si vuole bene.

Questa volta si parla di materassi anatomici, materassi ortopedici e materassi ergonomici. Quali sono le peculiarità di ognuno e a cosa si riferiscono? Se sei interessato a scoprirlo non indugiare oltre, vai all'articolo di materassi online sui Materassi Anatomici, Ergonomici e Ortopedici.

Questo articolo è la naturale continuazione di una neonata serie di approfondimenti dedicati ai materassi nonché alla diffusione della cultura del dormire bene in Italia.

Questo contenuto sui materassi ortopedici, anatomici e ergonomici segue la mini guida sulle Tre cose che devi assolutamente sapere prima di acquistare un materasso in lattice e la prima scheda sulle diverse tipologie di materasso dedicata ai buon vecchi materassi in lana.

Per approfondire, vai al comunicato originale.

Pianeta-Cellulari.Com: l'ecommerce facile e sicuro per i tuoi acquisti online

La web agency Dysotek è lieta di presentare Pianeta-Cellulari.Com, il nuovo portale e-commerce gestito dalla Excape S.a.s.
La Excape S.a.s. è un'azienda giovane e dinamica, con sede a Viareggio (LU), che opera da anni con professionalità e competenza nel settore della telefonia cellulare e dell'elettronica in generale.
La società, oltre che tramite la propria sede ed il sito web, espone i prodotti anche su un negozio eBay (pianeta-cellulari_store) in cui ha acquisito lo status di "Power Seller" con oltre 5.500 feedback ricevuti.
Il progetto è stato realizzato dalla nostra web agency con le più moderne e stabili tecnologie web oriented: PHP, MYSQL, FLASH.
Il sito Pianeta-Cellulari.Com permette di acquistare online i prodotti d'elettronica e telefonia cellulare delle migliori marche: Nokia, Motorola, Sony Ericsson, Samsung, LG e tante altre.
Sul portale è possibile registrarsi scegliendo tra i diversi account disponibili, a seconda del tipo di cliente: privato, azienda, rivenditore.
E' possibile effettuare acquisti pagando con uno dei tanti metodi messi a disposizione: bonifico bancario, giroposta, vaglia postale, contrassegno e carta di credito (tramite sistema PayPal).
Il certificato SSL a 128 bit fornito da GeoTrust, permette al sito di offrire la massima garanzia sulla protezione dei dati personali e sulla sicurezza di navigazione.
Il sito mette a disposizione della clientela un'area dedicata all'assistenza, da cui è possibile contattare lo staff del sito tramite: telefono, email, skype, chat.
Il sistema di newsletter tramite iscrizione via email, permette ai clienti di restare sempre aggiornato sulle ultime novità del sito e le promozioni in corso.
E' anche presente un'area forum dotata di sezioni di recensioni/informazioni sui prodotti e mercatino con annunci privati di compravendita di prodotti.
Al cliente viene messa a disposizione un'area riservata dotata di tutte le funzioni necessarie per la gestione dei propri acquisti sul sito: carrello d'acquisto, storico ordini, aggiornamento profilo, diritto di recesso, buoni regalo, assistenza per i cellulari.
Ogni prodotto del sito è dotato di una pagina dedicata che ne espone tutti i dettagli: prezzo online, prezzo in negozio, disponibilità di magazzino, garanzia, status, codice id, colori disponibili, descrizione, specifiche tecniche, accessori correlati, feedback e recensioni, richiesta d'assistenza, segnalazione prodotto ad un amico.
Per far crescere subito il sito, in termini di popolarità in rete, è stato selezionato il nostro servizio di registrazione in 400 directory italiane ed il servizio di pubblicità pay per click su Google Adwords.
I servizi forniti dalla nostra web agency hanno soddisfatto i requisiti tecnici e grafici richiesti dal progetto stilato dalla Excape S.a.s.
La Excape S.a.s. può ora offrire online, tramite un portale moderno e professionale, la possibilità di acquistare i prodotti tecnologici del proprio catalogo.
Come sempre è disponibile nel nostro sito una pagina dedicata al cliente con la case history del servizio.
----------------------------------
Comunicato inviato dall'ufficio stampa della Dysotek.
La Dysotek offre servizi web e soluzioni professionali per le aziende.
I nostri servizi sono già stati scelti con successo da diverse imprese ed enti, sia italiani che internazionali.
Contattateci per maggiori informazioni sui nostri servizi d'informatica.
# Numero Verde: 800.135856
# Telefono: 050.984287
# Fax: 178.4415041
# E-mail: info@dysotek.it
# Skype: fracalvi
# Sito: dysotek.it
# Sede: Via Salemi 33, 56121 Pisa - località Riglione (PI)

Etichette: , , , , , , , , , , , , ,

IAB Forum, Nascar sponsor anche nel 2008

IAB logoNascar parteciperà per la seconda volta consecutiva allo IAB Forum, il più importante evento italiano dedicato alla comunicazione interattiva.

Dopo la partecipazione del 2007, la web agency Nascar è tra le aziende sponsor dello IAB Forum anche in questa sesta edizione. È tutto pronto per il 5 e 6 novembre, presso il MIC, Milano Convention Centre.
Nascar sarà presso lo stand 25 dell’area espositiva, per presentare i propri servizi di consulenza di comunicazione integrata, web marketing e web design ed illustrare le nuove opportunità per le aziende offerte dai media interattivi, in perfetta sintonia con la logica del  Web 2.0.
La seconda partecipazione di Nascar allo IAB Forum la conferma come una delle maggiori  web agency italiane e leader del suo settore nel centro sud Italia.  Dopo essere stata, nel 2006, la prima new media agency meridionale entrata in IAB Italia, (branch italiana dell’ Interactive Advertising Bureau), l’anno successivo è la prima web agency campana a prendere parte al Forum 2007.
Lo IAB Forum si conferma, anche quest’anno, come un appuntamento prestigioso del settore della comunicazione interattiva e della pubblicità online. Una due giorni di convegni e workshop sulle tematiche più interessanti del mondo di internet e dell’advertising online, in compagnia di grandi esperti della comunicazione digitale e della creatività web. 90 sponsor, più di 2.000 metri quadri di spazi espositivi per un evento che si annuncia molto più grande della scorsa edizione.

Mariachiara Troise
Ufficio stampa
mtroise@nascar.it
Phone: 081 19560 566

Sale riunioni a Modena

La facilità di organizzare meeting è l’esigenza di ogni professionista perché una riunione di lavoro è un momento di grande importanza per l’immagine di un’azienda ed il Michelangelo Business Center in questi casi è un partner affidabile e preparato per soddisfare qualunque richiesta lavorativa.
A Modena Nord, adiacente il quartiere fieristico, il Michelangelo Business Center risponde a tutte l’esigenze di lavoro per chi ha necessità di usufruire di sale riunioni e sale congressi.
Le sale per la posizione logistica,l’ampio parcheggio,e la cura dei particolari, rappresentano la soluzione ideale per meeting, incontri di lavoro, presentazioni, corsi di formazione, selezione del personale. Il centro dispone di 5 diverse sale riunioni che sono in grado di accogliere da 10 a 140 persone, una moderna aula informatica con 12 computers e show room di varie dimensioni per presentazioni prodotti. E’ adatta, invece, a convegni e conferenze la nuova sala, la sesta, da 360 posti a sedere. E’ disposta a platea, ha una cabina di regia, impianto di videoproiezione e registrazione. Per sessione lavoro da abbinare alla sala c’è anche una saletta da 30 posti.
Per rendere più accogliente la permanenza è possibile usufruire del servizio di catering, inoltre il servizio di segreteria è a disposizione per prenotazione hotel a tariffe convenzionate, rilevazione presenze, fotocopie, invio fax ed elaborazione testi.
Le sale sono complete dei più moderni strumenti tecnologici, sono luoghi accoglienti, sono facilmente raggiungibili e sono affittabili tutti i giorni, festivi compresi dalle ore 8,00 alle ore 00.00, con tre possibili turni, mattino, pomeriggio, sera.

Il Centro Affari Michelangelo Business Center sarà felice di aiutarvi ad organizzare i vostri incontri e di dare le informazioni necessarie sulla disponibilità di sale, relativi costi di affitto e prenotazioni contattando il recapito telefonico 059/897211 o l’indirizzo di posta elettronica info@mbcenter.it.

Etichette: , , ,

mercoledì 29 ottobre 2008

MERCATO CLANDESTINO DEGLI UCCELLI A BALLARO' (PALERMO): LAV E LIPU RINGRAZIANO FORZE DELL'ORDINE

Comunicato stampa del 29 ottobre 2008
 
PALERMO: MERCATO DEGLI UCCELLATORI DI BALLARÒ,
LIPU E LAV RINGRAZIANO LE AUTORITÀ DI POLIZIA
 
Dopo le recenti operazioni compiute dal Corpo Forestale della Regione Siciliana e dall'Arma dei Carabinieri ai danni dei bracconieri del mercato domenicale degli uccellatori di Ballarò, la Lipu e la Lav di Palermo hanno inviato una lettera di ringraziamento al Prefetto di Palermo ed alle Autorità di Polizia. "Secondo le notizie a noi pervenute da cittadini sensibili alla salvaguardia degli animali e della legalità -  hanno dichiarato Alida Sacco e Giovanni Cumbo, responsabili cittadini di Lav e Lipu – il mercato degli uccellatori ha fatto registrare una sensibile contrazione dopo le operazioni di repressione del 5 ottobre 2008".
 
Lo scorso mese di settembre la Lipu e la Lav avevano inviato un dettagliato esposto al Prefetto di Palermo, al Questore, al Comandante Provinciale dei Carabinieri, al Comandante del Distaccamento Forestale Paleremo-Villagrazia, al Comandante  della Polizia Municipale. Nel documento veniva evidenziato non solo l'enormità del fenomeno ma anche la sua capacità di rigenerarsi in brevissimo tempo dopo ogni operazione di Polizia. "Quello che ci preoccupa di più – hanno aggiunto i due Responsabili  – è l'arroganza con la quale i bracconieri riescono, nonostante gli interventi delle Forze dell'Ordine, a ricostituire il mercato. In un caso furono necessari due interventi del Corpo Forestale in quanto già a distanza di poche ore dal primo, i bracconieri avevano ripreso ad esporre centinaia di specie protette."
 
La Lav e la Lipu, nella lettera di ringraziamento, hanno invitato Prefetto e forze di Polizia a disporre quanto necessario affinché il mercato domenicale di Ballarò venga costantemente controllato.
 

martedì 28 ottobre 2008

Qbr diventa Ciaopeople: la novità mostrata in un video virale

Il passaggio da Qbr a Ciaopeople raccontato agli utenti con un video virale

28 ottobre 2008 - È online in homepage di Ciaopeople, un video di “The Jackal”, gruppo di produzione indipendente partenopeo celebre sul web per filmati comici e parodie di film famosi, che annuncia il il renaming e restyling del social network Qbr.
Entusiasmo, smarrimento o eccitazione? Queste sono solo alcune delle possibili reazioni degli utenti nel momento del passaggio a Ciaopeople. Il filmato è pensato per aiutare la community ad accettare la novità. L’obiettivo è coinvolgere positivamente gli utenti in un cambiamento sostanziale e importante che migliorerà la loro chat preferita.

La trama è semplice: Qbr scompare dagli schermi dei computer, la voce si diffonde velocemente tra i giovani utenti che scendono in piazza, disperati ed arrabbiati, per protestare. Uno solo non cede al panico e continua a divertirsi su Ciaopeople come faceva sul vecchio portale, mostrando agli altri le novità del nuovo social network.


Ciaopeople raccoglie in se l’eredità di Qbr, chat nata nel 2003 che ad oggi supera il mezzo milione di iscritti, dimostrandosi una realtà di primo piano del web 2.0 italiano. Il nuovo social network introduce una lunga serie di novità che lo rendono ricco di funzionalità. Il forum, le sezioni dedicate a foto, video e classifiche, la progettazione dello spacelog, creano un ambiente con maggiori opportunità di interazione e ideale per attività di socializzazione, che si concretizza nella creazione del proprio network.  
Lo sviluppo di nuove funzioni si accompagna ad una veste grafica rinnovata che si abbina al cambio del brand. 
Con il portale www.ciaopeople.com si realizza anche un progetto di internazionalizzazione della community che ha come obiettivo quello di diventare il social network italiano più visitato al mondo.

Davide Nunziante
Press Office Ciaopeople

Acciaio: materiale eterno dai mille utilizzi

Fra i materiali più comuni e conosciuti vi è certamente l’acciaio; questa lega di ferro e carbonio viene infatti impiegata abitualmente in molti campi e prodotta in molte varietà.

Dalla rivoluzione industriale ad oggi le tecniche di produzione e lavorazione acciaio inox si sono notevolmente sviluppate e modificate e l’industria dell’acciaio si è andata specializzando in diverse varietà di settore che rispondono oggi alle numerose richieste ed esigenze di mercato e di applicazione.

Si conta una produzione annua media di 1 miliardo di tonnellate di acciaio che viene lavorata nell’industria attraverso numerosi processi di produzione fra cui si ricordano ad esempio la fusione, la forgiatura e lo stampaggio.

Parlando comunemente di acciaio può venire in mente quello utilizzato per lavelli, mobili o l’uso nella meccanica, ma l’industria dell’acciaio produce numerosi varianti per diversi settori e l’impiego di questo materiale oggi è veramente vasto. Nella siderurgia moderna si produce acciaio essenzialmente da minerale o dalla fusione di rottami di ferro che viene poi in seguito lavorato con il procedimento della laminazione e della colata per ottenere la forma desiderata per il suo impiego con lavorazioni conto terzi.

Il conosciuto acciaio inossidabile viene abitualmente utilizzato nell’arredo bagno, per rubinetti e ripiani mentre si trova in cucina nel piano di lavoro e in diverse strutture di contenimento. La sua robustezza e praticità infatti lo rende molto pratico e funzionale in quei mobili ed oggetti di costante utilizzo più esposti alle sollecitazioni e al consumo.

Utilizzato nei settori più svariati oggi sta diventando sempre più importante il suo impiego in costruzioni civili e industriali e nelle stesse strutture di edifici monumentali; tutto questo perché l’acciaio è sicuramente garanzia di durata e forte resistenza alla corrosione. Ecco perché architetti ed ingegneri hanno molta considerazione di questo materiale e il suo utilizzo nell’edilizia è sempre maggiore. Così infatti le vecchie travi e i pilastri in cemento armato vengono sostituiti da tiranti, pilastri e puntoni in acciaio nelle nuove strutture in metallo.

L’uso di questo materiale non rimane solo diciamo nelle parti non visibili ma il suo utilizzo nella carpenteria metallica si segnala anche in grate, elementi di rifinitura e profili. In queste strutture esterne dove l’acciaio viene colpito dalla ruggine, la sola in grado di colpirne la sua natura di metallo eterno, attraverso raffinati e particolari processi di saldatura acciaio inox, verniciatura e rivestimenti, l’acciaio viene protetto e reso resistente ad ogni attacco esterno.

A cura di Michele De Capitani
Prima Posizione Srl – Agenzia sem

sabato 25 ottobre 2008

ZOOMAFIA, PALERMO: CARABINIERI SCOPRONO CORSA DI CAVALLI E MANEGGI ABUSIVI. APPELLO AL PROCURATORE ANTIMAFIA GRASSO

COMUNICATO STAMPA

LAV - Coordinamento Regionale Siciliano

 

 

web:  www.lavsicilia.it  email: ufficiostampa@lavsicilia.it  -  Tel. Uff. Stampa nazionale: 06.4461325


                                                    

 ZOOMAFIA, PALERMO: CARABINIERI SCOPRONO CORSA CLANDESTINA DI CAVALLI E MANEGGI ABUSIVI

 

PLAUSO DELLA LAV CHE RIVOLGE UN APPELLO AL PROCURATORE ANTIMAFIA GRASSO: INDAGINI SPECIFICHE CONTRO LA RECRUDESCENZA DELLA ZOOMAFIA IN SICILIA

 

 

Nuovo intervento dell'Arma dei Carabinieri di Palermo contro le corse clandestine di cavalli: la Compagnia di Terrasini stamani, con l'ausilio anche di un mezzo del Nucleo Elicotteri di Bocca di Falco, ha interrotto una gara tra due cavalli dopati, denunciando quasi venti persone; le ipotesi di reato vanno dal maltrattamento di animali alle scommesse clandestine, alla violenza privata nei confronti dei soggetti a cui era stato interdetto il passaggio sulla pubblica via per non disturbare la "competizione". Assieme ai NAS, inoltre, sono state controllate 5 stalle portando al rinvenimento di un ingente quantitativo di farmaci in assenza delle prescritte autorizzazioni sanitarie. A Palermo, i Carabinieri della Compagnia di San Lorenzo hanno effettuato controlli su alcune scuderie cittadine per fronteggiare "il dilagante fenomeno delle corse clandestine, sempre più diffuso nel capoluogo siciliano": scoperte stalle e maneggi abusivi, nei quali vengono allevati equini destinati alle corse o alla macellazione abusiva. Denunciato il titolare di un maneggio per detenzione illegale di farmaci dopanti, mentre a Ficarazzi (PA) i Carabinieri della Compagnia di Bagheria hanno contestato ad un anziano di avere attivato una stalla senza autorizzazione ed altre 12 violazioni amministrative, ponendo sotto sequestro 8 cavalli.

 

"Al Comando provinciale di Palermo dei Carabinieri, alle sue articolazioni di Palermo San Lorenzo, Terrasini e Bagheria, ai NAS ed agli altri militari coinvolti, esprimiamo vivo apprezzamento e plauso per la brillante operazione - dichiara Marcella Porpora, coordinatrice regionale LAV Sicilia -; va dato atto della grande capacità di intelligence e dell'importante operatività messa in atto ormai con operazioni costanti e frequenti contro le corse di cavalli, che rappresentano una formidabile azione di contrasto alla Zoomafia. Nelle ultime settimane, solo nelle province di Palermo e Catania, tutte le Forze dell'Ordine (dai Carabinieri alla Polizia alla Guardia di Finanza) hanno condotto blitz e sequestri contro gare ippiche abusive con risultati eccezionali ma, nonostante questa benemerita e validissima attenzione delle Forze di Polizia, quella delle corse clandestine pare un realtà criminale destinata a non avere mai tregua".

 

"Come testimoniano le numerose operazioni di polizia, negli ultimi anni in Sicilia si registra una recrudescenza esponenziale del fenomeno dell'ippica clandestina e del relativo giro d'affari delle scommesse gestito da organizzazioni malavitose. Si tratta ormai di un fenomeno di ampie proporzioni - denuncia Ciro Troiano, responsabile dell'Osservatorio nazionale Zoomafia della LAV - diffuso in ogni provincia dell'Isola, una realtà criminale che si è sviluppata a causa del ferreo controllo mafioso del territorio. Per questi motivi la LAV chiede al Procuratore nazionale antimafia, Pietro Grasso, di avviare specifiche indagini ed inchieste contro gli interessi criminali nelle corse ippiche clandestine e, in generale, gli altri aspetti della zoomafia. A partire dalla corsa bloccata oggi a Terrasini, inoltre, è necessario ed opportuno che si inizi ad orientare le indagini affinché possano essere individuati quegli elementi che consentano di applicare a tutti gli individui coinvolti (staffette, giovani in motorino, sentinelle ecc.) gli estremi dell'associazione per delinquere. In questo modo le pesanti sanzioni penali previste comporterebbero un ottimo effetto deterrente e sarebbero maggiormente colpite le organizzazioni criminali".

 

 

25.10.2008

 

 

Ufficio Stampa LAV Sicilia: www.lavsicilia.it   

Investimenti in Comunicazione settore Moda in Veneto

Durante il mese di Maggio 2008 E-Business Consulting società leader in attività di consulenza marketing, attraverso una ricerca di mercato, ha somministrato ad un campione di 80 aziende del settore fashion nel Veneto un questionario per determinare le dinamiche di investimento in marketing e pubblicità.

Ecco in estrema sintesi alcuni dei risultati emersi:

• Media: dalle dichiarazioni delle aziende emerge un discreto utilizzo di internet (il 13% degli intervistati afferma di utilizzarlo nelle proprie campagne di marketing: dato da considerare con cautela, poiché non rappresenta la somma investita in tale mezzo, ma solamente la percentuale di aziende che ha affermato di usufruirne), ma rimangono comunque “in testa” l’utilizzo di stampa e televisione (complessivamente il 43% degli intervistati afferma di utilizzare questi mezzi).

• Nuovi media: il 39% delle aziende dichiara di non averne mai fatto uso. Tra chi li usa, al primo posto si trovano i banner, poi i concorsi e le TV satellitari, mentre stanno cominciando a svilupparsi anche iniziative di viral marketing, e-mail marketing strategy e sms marketing.

• Investimento: quasi tutte le aziende (l’87%) dichiarano di investire in comunicazione tra il 2 e il 10% del fatturato, nessuna investe meno del 2%, però sono un limitato numero quelle che investono più del 10%.

• Quota destinata alla comunicazione: proviene solitamente (48% delle aziende) da un fondo appositamente istituito in bilancio, o dai ricavi derivanti dal core business aziendale.

• Monitoraggio dei risultati: il 42% delle aziende li monitora tramite l’aumento del fatturato, il 13% osservando l’aumento del traffico medio nei punti vendita. Solo il 35% delle aziende si avvale di procedure di controllo formalizzate (specifici software e/o i report forniti dalle agenzie di comunicazione anche mediante database email).

Chi fosse interessato a ricevere un estratto dei risultati della ricerca marketing condotta da E-Business Consulting può contattarci via email o telefonicamente agli estremi sotto riportati.

E-Business Consulting S.r.l.
Tel: +39 049 9817360
Fax +39 049 9817364

Padova, 23 Ottobre 2008
Ufficio Stampa: E-Business Consulting - Email agency

Distribuzione a cura di Prima Posizione Srl – Marketing motori di ricerca

venerdì 24 ottobre 2008

Arriva TorreSanGiovanni.net

TorreSanGiovanni.net è il nuovo portale che parla della marina di Ugento.

Torre San Giovanni, l antica Auxentum, la cui torre fu edificata in riva al mare nel 1563 in prossimità delle rovine dell antico porto romano, è una delle più conosciute fra le località della zona.
Ampia marina, che offre prevalentemente lunghissime spiagge di sabbia chiarissima e fine, caratteristiche sono anche le numerose isolette che si trovano a pochi metri dalla battigia.

Inoltre, è possibile avere tutte le informazioni sui Residence a Torre San Giovanni, con schede dettagliate sulle strutture e possibilità di prenotazione.

Etichette: ,

Annaviva "Contro gli Zar del Gas"

Il 29 Ottobre, Annaviva organizza il Convegno Internazionale dal titolo "Contro gli Zar del Gas". Volto ad approfondire le tematiche energetiche e geopolitiche riguardanti la Russia e gli stati ad essa confinanti, il convegno vedrà la partecipazione di Garri Kasparov, campione di Scacchi ora oppositore di Putin. L'incontro, promosso da Annaviva, associazione nata per mantenere viva la memoria di Anna Politkovskaja, ha come obiettivo quello di sensibilizzare su alcune problematiche relative al colosso post-sovietico e ai rapporti che intercorrono tra questo, l'Italia e l'intera Europa. Si svolgera' a Milano, il 29 ottobre 2008 alle ore 20.30.

Il convegno rappresentera' l'occasione per per un'iniziativa di politica estera che parta dal basso. Consentira' di mettere a confronto le opinioni di Tatiana Yankelevich e Garri Kasparov, con quelle di diversi parlamentari italiani, sulla tematica Russa e sulla situazione geopolitica internazionale.

Futureland.it, supporta l'iniziativa curandone la comunicazione, oltre che con la diffusione di comunicati stampa, anche con campagne e-mail e SMS marketing.

Per maggiori informazioni sul convegno internazionale, sui partecipanti e sull'associazione organizzatrice AnnaViva www.futureland.it/annaviva-contro-gli-zar-del-gas.

Per ulteriori informazioni visita il sito http://www.futureland.it

Contatti
Dott. Lorenzo Benzoni
Futureland.it
Via Artigiani, 3
20031 Cesano Maderno (MI)
www.futureland.it
Telefono: 0362 526898
Fax: 0362 641805


Etichette: , , , , ,

giovedì 23 ottobre 2008

SICILIA, APPROVATA LEGGE CACCIA: ''SI ALLE DOPPIETTE NEI PARCHI''. CANI E GATTI RANDAGI VITTIME DEI FUCILI

Comunicato Stampa LAV Sicilia:

VOTATA ALL'UNANIMITÀ ALL'ARS LA DEREGULATION DELLA CACCIA: CANI E GATTI RANDAGI POSSIBILI VITTIME DEI FUCILI

 

"SI ALLE DOPPIETTE NEI PARCHI": INCIUCIO FILOVENATORIO TRA PD,

PDL UDC ED MPA

 

La LAV: "Analfabetismo giuridico all'ars, dove la lobby armieristico-venatoria prevale su leggi e buonsenso. Nemmeno un deputato interviene per salvare la fauna". Ok alla vendita di carni degli animali abbattuti in Parchi e Riserve naturali.

 

 

E' durato solo 4 minuti l'esame, la discussione e la votazione della leggina sulla caccia nella aree protette: stamani all'Assemblea regionale siciliana (Ars) nessuno ha preso la parola (nemmeno il relatore della stessa legge!) né sono stati presentati emendamenti, così i 47 deputati presenti in aula hanno tutti votato a favore (0 astenuti 0 contrari!) della legge n. 103 sul "controllo del sovrappopolamento di fauna selvatica o inselvatichita in aree naturali protette".

 

"Più che unanimismo si è trattato di un vero e proprio inciucio 'alla cacciatora' fra PD (promotore della legge), PDL (da subito favorevole), UDC ed MPA - dichiara Ennio Bonfanti, responsabile "fauna" della LAV Siciliaed è grave e sconcertante che in tutto il Parlamento siciliano non esista un solo deputato che prenda le difese della fauna! All'Ars, evidentemente, la lobby armieristico-venatoria ha sempre la meglio, persino sul buonsenso (follia far entrare le doppiette nei Parchi!) e sulla legalità (la leggina approvata viola le normative statali sulla caccia e sulle aree protette)". "Questa leggina 'sparatutto' è indice di un grossolano analfabetismo giuridico: si tratta di norme totalmente incostituzionali, che già in passato sono state ripetutamente bocciate dal Commissario dello Stato - ricorda Marcella Porpora, coordinatrice LAV Sicilia - ma che vengono riproposte in spregio allo Statuto Speciale, usato come grimaldello per demolire le norme statali a tutela della fauna, vincolanti anche per le regioni autonome".

 

Con i 6 articoli della leggina si da il via libera, in sostanza, alla caccia nei Parchi e nelle Riserve, dietro il pretesto di 'controllare' la fauna "in abnorme sviluppo": si  potrà autorizzarne l'abbattimento in qualunque periodo dell'anno, anche nella stagione riproduttiva o su esemplari ancora cuccioli; a finire sotto i colpi delle doppiette anche specie non cacciabili e persino animali domestici inselvatichiti (cani e gatti randagi?)... Ma non basta: gli animali così uccisi o catturati potranno essere ceduti anche per "finalità commerciali"! Quindi la famigerata "emergenza cinghiali" del parco delle Madonne - strumentalmente utilizzata per mesi dai promotori della leggina odierna - adesso potrà trasformarsi in occasione per vendere carni, salami e salsicce in barba al divieto di caccia esistente nei parchi!

 

"Inesistente l'opposizione a queste norme scandalose – conclude Bonfanti -  che ancora una volta fanno percepire ai Siciliani come Sala d'Ercole sia un luogo dove le leggi si fanno con arroganza e solo per accontentare bacini elettorali. Di fronte a questo squallido panorama politico ed al malcostume, l'unico baluardo per la legalità rimane il Commissario dello Stato, al quale la LAV ricorrerà".

 


23.10.2008


www.lavsicilia.it 

Certificazioni Cisco CCNA e CCENT - valore aggiunto ai professionisti del networking

La certificazione Cisco CCNA riconosce preparazione e abilità per installare e gestire reti complesse, requisito per migliorare le prospettive di inserimento, di carriera ed economiche, mentre la certificazione Cisco CCENT rappresenta una opportunità per coloro che si avvicinano al mondo del networking e desiderino costruirsi una carriera nel settore

Le Certificazioni Cisco, universalmente riconosciute come lo standard aziendale per la progettazione e la gestione delle reti, garantiscono un elevato livello di competenza e di attendibilità, attestando la preparazione e le capacità nel lavoro, dimostrando la competenza tecnica e aumentando le opportunità di gratificazione e miglioramento professionale.

Cisco offre tre livelli di certificazione (Associate, Professional ed Expert), che conferiscono notevole valore aggiunto ai professionisti del networking, ai loro dirigenti, e alle organizzazioni che li impiegano.

Il primo passo inizia con le certificazioni a livello Associate, che comprendono ora anche la certificazione Cisco Certified Entry Network Technician (CCENT), un nuovo punto di ingresso per quelle persone che hanno iniziato a lavorare nel mondo delle reti, per raggiungere successivamente la certificazione Cisco Certified Network Associate (CCNA).

La certificazione Cisco CCENT rappresenta una opportunità per coloro che per la prima volta si avvicinano al mondo del networking e desiderino costruirsi una carriera nel settore. La qualifica Cisco CCENT riconosce le conoscenze e le competenze per installare e gestire piccole reti o parti di esse, requisito per la maggior parte delle posizioni lavorative di supporto (network installer, network technician, help desk technician, pre-sales support, basic network design).

Cisco Certified Entry Network Technician (CCENT), rappresenta anche il primo gradino verso la certificazione Cisco CCNA. La qualifica Cisco Certified Network Associate (CCNA), più prestigiosa e richiesta, riconosce la preparazione e le abilità per installare e gestire reti più complesse, requisito per migliorare le proprie prospettive di inserimento, di carriera ed economiche (network technician, network administrator, network engineer).

Per ottenere la certificazione Cisco CCENT è necessario passare con successo l'esame Interconnecting Cisco Networking Devices Part 1 (640-822, ICND1), mentre la certificazione Cisco CCNA potrà essere ottenuta superando con successo l'esame globale Cisco Certified Network Associate (640-802, CCNA) oppure i due esami singoli Interconnecting Cisco Networking Devices Part 1 (640-822, ICND1) e Interconnecting Cisco Networking Devices Part 2 (640-816, ICND2).

I percorsi formativi che portano alle Certificazioni Cisco CCNA e CCENT sono lo strumento migliore per tutte quelle persone che desiderino qualificarsi e ottenere un riconoscimento ufficiale, valido anche in ambito internazionale, delle proprie abilità, conoscenze e competenze nel settore del networking.

La formazione CNAPONLINE Srl, Cisco Regional Academy e Pearson VUE Authorized Test Center (PVTC) - www.cnaponline.com, è la risposta a questa richiesta. Formando personale altamente qualificato offrono l’opportunità di migliorare le prospettive di inserimento, di carriera ed economiche.

Diffusione comunicati stampa in internet
Maleva srl
www.maleva.it/marketing/
fabrizio.pivari (at) maleva.it

mercoledì 22 ottobre 2008

Web Marketing, Community e Debook

debook forumNasce una nuova era di E-Book dinamici e collaborativi

Per gli appassionati di web marketing, community e di libri elettronici da oggi c'e' una novita' molto interessante.

E' infatti possibile scaricare gratuitamente il nuovo (De)-Book Come creare e Promuovere un Forum da zero.

Per (De)-Book si intende una nuova forma di E-Book collaborativo ideato da Alessandro Sportelli che permette di far crescere in modo dinamico e progressivo i contenuti di qualunque e-book.

In questo particolare (De)-Book vengono affrontati gli aspetti tecnici e di web marketing della creazione di un Forum. In particolare si analizza:

  • Quali tecnologie utilizzare e come "ottimizzarle" a proprio favore
     
  • Come promuovere una community attraverso Article marketing, Rss e Comunicati stampa
     
  • Competenza, passione e argomenti di nicchia: ecco gli ingredienti del successo
     
  • Promuoversi attraverso Social Bookmarking, Forum e Blog
     
  • Come incentivare e "coltivare" i contenuti di una community
     
  • E molto altro ancora.

Per scaricare gratuitamente questo (De)-Book clicca qui

Questo De-Book e' realizzato e' realizzato da Alessandro Sportelli (Web Marketing Forum) e Madri Internet Marketing (formazione e consulenza di Web Marketing).

Pubblicazione comunicati stampa via internet
Maleva srl
www.maleva.it/marketing/
fabrizio.pivari (at) maleva.it

ANIMALI, DOMANI ALL'ARS LEGGE AMMAZZA-CINGHIALI. LA LAV: NO ALLE FUCILAZIONI, LEGGE ILLEGITTIMA

 
COMUNICATO STAMPA
LAV - Coordinamento Regionale Siciliano
 
www.lavsicilia.it - email: ufficiostampa@lavsicilia.it - Tel. Uff. Stampa nazionale: 06.4461325

  

 ANIMALI, DOMANI ALL'ARS LEGGE AMMAZZA-CINGHIALI.

LA LAV: NO ALLE FUCILAZIONI, SI ALLA PREVENZIONE

ED AI METODI ECOLOGICI. LA PROPOSTA DI LEGGE

VIOLA LE NORME STATALI

 

Per gli animalisti dietro i toni allarmistici di una presunta

"emergenza cinghiali" c'è chi cerca il pretesto per sparare

nelle aree protette siciliane

 

 

 

Domani l'Assemblea regionale siciliana (Ars) voterà (unica legge all'odg!) il disegno di legge n. 103 sul "controllo del sovrappopolamento di fauna selvatica o inselvatichita in aree naturali protette", frutto di due proposte - una di iniziativa del PD, l'altra della Giunta, PDL - sostanzialmente identiche. Lo scopo è quello di allargare le maglie per consentire attività sostanzialmente riconducibili alla caccia in aree protette e di divieto, dietro la strumentalizzazione dei danni arrecati soprattutto dal cinghiale

 

Stamani, con una lettera indirizzata al Presidente dell'Ars on. Francesco Cascio ed a tutti i Capigruppo, la LAV Sicilia ha trasmesso un articolato dossier che demolisce le semplicistiche e demagogiche proposte di intervento populistico-venatorio della legge: "Dietro i toni allarmistici di una presunta "emergenza cinghiali" - dichiara Ennio Bonfanti, responsabile "fauna" della LAV Sicilia - c'è chi cerca il pretesto per sparare nelle aree protette siciliane". "Il ddl ammazza-cinghiali ha avuto un iter stranamente veloce – dichiara Marcella Porpora, coordinatrice regionale LAV Sicilia - e forse è questa la causa per la quale esso contiene numerose e gravi violazioni alle Leggi statali n. 157/1992 (caccia) e n. 394/1991 (parchi) che, ai sensi della Costituzione, sono vincolanti anche per le Regioni ad autonomia speciale. In sostanza il ddl prevede la possibilità di esercitare la caccia nei Parchi e riserve dietro il pretesto dei danni del cinghiale, sebbene in realtà si applicherebbe espressamente a qualunque specie. E dire che in caso di danni prodotti dalla fauna esistono già gli strumenti normativi e tecnici per intervenire senza per forza invocare subito le fucilazioni!". La LAV, quindi, ha chiesto al Presidente Cascio di ritirare dai lavori d'aula il ddl, al fine di riesaminare l'intera materia e consentire una riformulazione del testo.

 

"In caso di gravi danni prodotti dalla fauna - prosegue Bonfanti - la vigente legge siciliana sulla caccia n. 33/1997 contempla efficacemente gli strumenti necessari per assicurare la corretta attuazione di eventuali interventi di controllo, che devono essere anzitutto "ecologici e selettivi" valutati idonei dall'Istituto nazionale per la fauna selvatica (INFS). Quindi non si comprende il motivo di questa nuova leggina ad hoc, se non quello di aprire la caccia nei parchi dietro mentite spoglie..."

 

Il documento della LAV si conclude con una serie di proposte alternative agli abbattimenti dei cinghiali: "Per il contenimento del numero si può pensare non già all'uccisione bensì alla sterilizzazione; altre proposte sono: la chiusura di tutti gli allevamenti presenti sul territorio regionale ed il divieto di detenzione e commercio di cinghiali; il finanziamento agli agricoltori di opere di prevenzione quali recinzioni elettrificate oltre al pagamento dei danni; il finanziamento di piani di contenimento alternativi all'abbattimento da attuarsi soprattutto in parchi e riserve".

 

 

Palermo, 22.10.2008

 

www.lavsicilia.it

 

 


La LAV Lega Anti Vivisezione e' la principale associazione animalista in Italia, riconosciuta Ente Morale ed Onlus. Ci battiamo contro ogni forma di sfruttamento degli animali, con un grande obiettivo di liberta': i diritti degli animali. Conduciamo campagne di sensibilizzazione con la forza di 85 sedi locali, l'impegno di centinaia di volontari ed il sostegno di migliaia di soci; interveniamo direttamente per la tutela degli animali e promuoviamo azioni legali in casi di maltrattamento. La LAV e' membro della Coalizione Europea contro la Vivisezione (ECEAE) e della Coalizione Europea per gli animali dall'allevamento (ECFA). Da più di 20 anni assolviamo un'importante missione: dare risposte alle domande di liberta' per tutti gli esseri viventi. * * * * LAV tel. 064461325 - info@lav.it

SAN PAOLO PARLA: cinque incontri sulle lettere paoline

COMUNICATO STAMPA

"SAN PAOLO PARLA:
i protagonisti del nostro tempo a confronto con l'Apostolo delle
Genti"

CINQUE INCONTRI SULLE LETTERE PAOLINE

Card. Andrea Cordero Lanza di MONTEZEMOLO
Card. Agostino VALLINI
Mons. Gianfranco RAVASI
On. Gianni ALEMANNO

Presentano

PRIMO INCONTRO: Lettera ai Romani

27 ottobre 2008, ore 20.30

BASILICA DI SAN PAOLO FUORI LE MURA

Conduce:  Piero SCHIAVAZZI,  giornalista vaticanista


"Sono lieto di annunciare  ufficialmente che all' apostolo Paolo dedicheremo uno speciale anno  giubilare dal 28 giugno 2008 al 29 giugno 2009, in occasione del bimillenario della sua nascita, dagli storici collocata tra il 7 e il 10 d.C."

Con queste parole, Benedetto XVI ha annunciato alla Chiesa e al mondo l' indizione dell' Anno Paolino, per celebrare la figura dell' Apostolo, a 2000 anni dalla sua nascita, attraverso una serie di eventi liturgici ed ecumenici, iniziative pastorali e sociali ispirate alla spiritualità paolina.

Nella cornice di tali eventi culturali, si colloca il programma di cinque incontri dedicati alla lettura delle epistole paoline denominati "San Paolo Parla".

Protagonisti del nostro tempo, esegeti, alti prelati, politici, esponenti del mondo della comunicazione e dello spettacolo, della cultura e dello sport si confronteranno con l' Apostolo delle Genti attraverso la lettura delle sue epistole. Primo appuntamento di questo ciclo di incontri: Lunedì 27 ottobre alle ore 20.30 presso la Basilica di San Paolo fuori Le Mura.

Interverranno il Cardinale Agostino Vallini, Vicario di Sua Santità per la Diocesi di Roma, Mons. Gianfranco Ravasi, Presidente del Pontificio Consiglio per la Cultura, l'On. Gianni Alemanno, Sindaco di Roma. L'evento vedrà la partecipazione dell' attore Vincenzo Bocciarelli che leggerà brani tratti dalla lettera di San Paolo apostolo ai Romani, e del Coro Interuniversitario di Roma diretto dal M° Massimo Palombella.

Condurrà la serata Piero Schiavazzi, giornalista vaticanista e direttore degli Eventi di Elea, l' Istituto di Alta Formazione rilevato dalla Congregazione dei Figli dell' Immacolata Concezione, società a cui è stata affidata la responsabilità della segreteria organizzativa.



Debora Bora
----------------
Ufficio Stampa di "San Paolo parla: i protagonisti del nostro tempo a confronto con l'Apostolo delle Genti"

C/O Elea
Via della Conciliazione, 3
00193 ROMA
Tel. 06 97657018



_______________________________________________________________
Stampa le tue foto on line su Tiscali Photo

Uffici arredati Milano è on line

E’ on line il nuovo sito www.ufficiarredatimilano.it, emanazione del portale www.ufficiarredati.it che si aggiunge all'offerta di Roma (affittoufficio.it, ufficiarredatiroma.it), Torino (ufficarredatitorino.it) e Lecce (ufficiesoluzioni.it).
Il nuovo sito mette in evidenza i Centri Servizi di Business Lounge a Milano e in Brianza. Le sedi Business Lounge si distinguono per eleganza e raffinatezza delle strutture nonchè per qualità di servizi e per valore aggiunto dell’offerta. A Milano sono situate in zona strategica, nell’area di Loreto, in viale Gran Sasso 11, a pochi minuti dalla Stazione Centrale, dal centro storico, ben collegate con i mezzi pubblici tra cui metrò (M 1 e M 2), a soli 6 Km dall’aeroporto di Linate e a 2 Km dalle Tangenziali.
In Brianza, a pochi Km da Milano e dall’uscita di Agrate Brianza, in un’area particolarmente produttiva e dinamica, tra Arcore Vimercate e Merate.
Il sito, molto semplice e pratico da consultare, elegante nella grafica, permette di verificare l’offerta delle strutture in tutti i suoi servizi: da quello di ufficio arredato, a quello di virtual office, oppure di sale riunioni a tempo, o di day office o di domiciliazione in tutte le sue formule o ancora di sale di grande rappresentanza particolarmente adatte per show rooms temporanei nel settore degli accessori e della moda.Realizzato da WordPressMania per UfficiArredati.it, il nuovo sito arricchisce l’offerta di ufficiarredati.it con un network di Centri servizi unici nel loro genere, diversi e esclusivi.

Etichette: , , , , , ,