Comunicati stampa aziendali

pubblica gratis i comunicati stampa della tua azienda. Servizio offerto da Olympos Group srl: formazione e consulenza aziendale.

martedì 31 marzo 2009

Napoli 'canta' Facebook sul web? È un video virale made in nascar

Lasciarsi su Facebook "Lasciarsi su Facebook" è il titolo del nuovo video realizzato da nascar: ecco una divertente parodia di una storia d'amore moderna racconta come una canzone neomelodica. Ed è subito un successo

Si intitola “Lasciarsi su Facebook”: è il video virale che ha lanciato nascar venerdì 27 marzo 2009. Il progetto della web agency è fare di “Lasciarsi su Facebook“ un contenuto virale, che sfrutti pienamente le potenzialità e le logiche di sharing del web 2.0.

Il tema trattato probabilmente non è nuovo: il video vede infatti come protagonista un giovane cantante partenopeo che vive la “fine” della sua relazione sentimentale sul celebre sito, una condizione che accomuna  milioni di utenti che ogni giorno si connettono in rete e condividono situazioni sentimentali, stati d’animo, immagini e video della propria vita con il resto della community.  La scelta di realizzare un video musicale in stile neomelodico fa senza dubbio sorridere, è ironico, divertente, coinvolgente. Risponde pienamente all’esigenza di creare un contenuto virale, che possa diffondersi in rete in maniera esponenziale.

Il video, realizzato dai “the Jackal”, gruppo di video maker napoletani già molti noti sul web per la qualità dei loro lavori, è stato lanciato ufficialmente su Facebook, e circolerà nelle prossime settimane su numerosi blog, forum e social network.

 

Leggi il comunicato stampa ufficiale

Guarda il video sul nascar channel di Youtube

Mariachiara Troise
Ufficio stampa
mtroise@nascar.it
Tel. 081 19808577
Fax 081 5702970

LAV - LIPU: PALERMO, AL MERCATO DI BALLARO' CONTINUA INDISTURBATO IL TRAFFICO DI CARDELLINI

 
    
 
 
 
 
LAV - Onlus                                LIPU - Onlus
Lega Anti Vivisezione                  Lega Italiana Protezione Uccelli

 
Comunicato stampa del 31 marzo 2009
 
PALERMO, AL MERCATO DI BALLARO' CONTINUA INDISTURBATO IL TRAFFICO
DI CARDELLINI

 La LAV e la LIPU chiedono un nuovo intervento delle Forze di Polizia. Vivo apprezzamento per la denuncia di un uccellatore
a Valledolmo (Pa) da parte dei Carabinieri
 
 
Dopo i blitz dei mesi scorsi delle Forze di Polizia, il mercato degli uccellatori di Ballarò a Palermo ha ricominciato ad essere florido come prima. Domenica scorsa i volontari della Lipu e della Lav hanno effettuato un sopralluogo nella piazza dove centinaia di cardellini venivano messi in vendita dai bracconieri.
Anche questa volta le due Associazioni hanno inviato un esposto al Prefetto di Palermo, alla Questura, all'Arma dei Carabinieri, alla Polizia Municipale ed al Corpo Forestale della Regione Siciliana informandoli della grave situazione che imperversa e chiedendo nuovamente un loro intervento anche periodico con l'intento di debellare tale fenomeno.
Ricordiamo che l'attuale legge italiana considera la fauna selvatica patrimonio indisponibile dello Stato; dunque ne è vietata la cattura ed il commercio.
LAV e LIPU, infine, esprimono vivo apprezzamento per l'odierno intervento dei Carabinieri di Lercara Friddi che a Valledolmo (Pa) hanno fermato e denunciato un uccellatore - L. A., di 45 anni, palermitano, già sorpreso nel 2003 a catturare uccelli protetti nella stessa contrada! – che catturava cardellini con una rete lunga ben 25 metri. Ciò dimostra come quella dell'uccellagione e del conseguente commercio di avifauna protetta rappresenti una piaga diffusissima soprattutto nel palermitano.
 
LAV Palermo:  palermo@lavsicilia.it
LIPU Palermo:
lipu_palermo@libero.it 

Non solo “lifting” per il nuovo portale Viaggiareweb.it

Viaggiareweb.it, il portale turistico per la prenotazione online di strutture ricettive, cambia completamente la veste grafica e dal mese di marzo è online il nuovo portale, aggiornato e ottimizzato nell'architettura delle informazioni.

Il restyling del sito nasce da un duplice obiettivo: da un lato, rendere ancora più completa l’offerta e, dall'altro, offrire all’utente un’esperienza di navigazione chiara, semplice ed intuitiva.
I nostri utenti possono così verificare in tempo reale disponibilità, prezzi, offerte speciali e last minute delle strutture ricettive più rispondenti alle loro esigenze e, con pochi click, effettuare prenotazioni online per alberghi, bed & breakfast, aziende agrituristiche o altre strutture extra-alberghiere.

Un nuovo ed utile servizio che a breve sarà disponibile nelle pagine del portale è la “Vetrina degli eventi”, una sezione nella quale la nostra redazione segnalerà manifestazioni, eventi culturali, spettacoli, convegni, festival, rassegne, mostre...in pratica, tutti gli appuntamenti “da non perdere” nelle principali città.

Sempre nell'ottica di offrire servizi sempre più accurati ai nostri utenti, obiettivo peraltro esplicitato anche nel nuovo pay-off “Your travels, our care”, un ulteriore elemento di novità è rappresentato dalla Newsletter di Viaggiareweb.it, una comunicazione che sarà inviata periodicamente a tutti gli iscritti con “consigli e curiosità per chi viaggia” e le nostre migliori offerte. Per chi desidera, invece, essere aggiornato “in tempo reale” e ovunque si trovi sulle novità, gli eventi, le offerte e i last minute di recente pubblicazione, abbiamo attivato un canale Twitter raggiungibile all'indirizzo http://twitter.com/viaggiareweb.

La nuova home-page si divide in due colonne principali e una terza colonna a destra che fornisce indicazioni costantemente aggiornate sui “migliori alberghi” e le “destinazioni Top”, secondo il giudizio dei Clienti.

Nelle colonna di sinistra, oltre al motore di ricerca per creare il proprio viaggio su misura, si trovano le “aree dedicate” ai Clienti e agli alberghi, un box dedicato alla struttura ricettiva “più richiesta” nell'ultima settimana e una selezione dei più importanti eventi segnalati dalla nostra redazione.

La colonna centrale, oltre a fornire informazioni pratiche e utili per l’utente come il numero per contattare il Centro prenotazioni, è organizzata come una vera e propria vetrina ed è dedicata alle nostre migliori offerte, suddivise per destinazione, ai “Last Minute” ed alle “Offerte eventi”.

Nelle pagine interne, oltre alla nuova veste grafica, è stata ampliata e rinnovata la sezione dedicata alle singole strutture ricettive: l'utente, prima di procedere alla prenotazione della struttura selezionata, può visitare un vero e proprio “minisito dedicato” che contiene, oltre ad informazioni utili per raggiungere o contattare la struttura, la descrizione delle offerte, dei last minute e delle tariffe; è possibile, inoltre, visualizzare la photogallery e le facilities oppure leggere i voti ed i giudizi espressi dai Clienti che hanno già soggiornato presso la struttura selezionata.

Chi è Viaggiareweb?
Viaggiare Web, nato nel 2004 dal progetto dei soci fondatori dell'omonima agenzia, è un network di portali turistici per la prenotazione online di strutture ricettive di varie tipologie in Italia e in Europa.
Tra gli operatori più affermati sia per dimensioni che per innovazione, Viaggiare Web oggi si compone di 9 portali dedicati ad altrettante mete ed aree turistiche, costantemente aggiornati sui principali eventi e sulle maggiori attrazioni delle singole città.
Per maggiori informazioni, visitate la pagina http://www.viaggiareweb.it/chisiamo.html

Contatti

Customer Care
Valeria Vescarelli
(+39) 0744 433524
vescarelli@viaggiareweb.it

Ufficio Stampa
Massimo Maida
(+39) 0744 431492
maida@greenconsulting.it

Etichette: , , , , ,

Crisi economica e Web Marketing: il parere di un esperto

Web Marketing, Seo e Posizionamento: come prepararsi ai cambiamenti e alle recenti sfide della crisi economica.

Con la crisi economica che cosa succedera' al settore del web marketing? Che ripercussioni si avranno in Europa e in America sul mercato dei servizi web?

Secondo Enrico Madrigrano, uno dei maggiori esperti italiani di web marketing e posizionamento, "Per capirlo bisogna andare alla radice del problema". Ovvero cercare di capire come si sviluppera' la famosa legge della domanda / offerta in questo mercato.

"Dal punto di vista delle domanda" sostiene Enrico Madrigrano "le aziende che sopravvivranno alla crisi dovranno inevitabilmente ridurre i costi promozionali per sopravvivere. Cio' significa che, i primi investimenti pubblicitari ad essere tagliati saranno quelli con un ritorno negativo o, per certi versi, "incerto". In questa fascia rientrano ovviamente gli investimenti nella pubblicita' Tv, stampa e radio che, da sempre, hanno dato risultati "incerti" e poco misurabili. Il budget pubblicitario sara' quindi convogliato principalmente su quegli strumenti promozionali e di direct marketing dove i risultati sono certi e e misurabili e dove i benefici della targhettizzazione si faranno sentire maggiormente.- In poche parole il "web marketing". Ma questo passaggio accadra' soltanto ad una condizione: che le aziende e gli imprenditori, diventino "consapevoli" di tutto cio', ovvero che siano totalmente coinvolti in prima line a, nelle strategie di web marketing aziendali e che ne possano percepire ed apprezzare fin da subito le potenzialita'."

"Dall'altra parte quindi, le web agency e i consulenti di Web Marketing e Seo che rappresentano l'offerta, avranno la responsabilita' di educare i propri clienti puntando direttamente su quello che le aziende cercano, ovvero la riduzione dei costi e il ritorno sugli investimenti."

 In quest'ottica pero' si sviluppera' un fenomeno a cui le web agency e i consulenti dovranno fare molta attenzione. "Si creera' infatti una spaccatura, una specie di forbice tra la l'offerta di servizi di web marketing professionali (che garantiscono buoni risultati e rendimenti) e la domanda di servizi a costo ridotto, da parte delle sempre piu' numerose aziende a caccia dello sconto e del prezzo piu' basso."

"In quest'ottica", continua Enrico Madrigrano "le web agency che vorranno sopravvivere, non dovranno cadere nella trappola. Il segreto sara' quello di andare contro-corrente. Ovvero le web agency, piuttosto che seguire la grossa fetta di mercato che cerchera' servizi di web marketing a costi sempre piu' bassi, dovranno fare l'opposto, ovvero "selezionare" i clienti esistenti, puntando su quelli che privilegiano la qualita' e i risultati rispetto al prezzo. Invece di buttarsi nella mischia e di lottare nella selvaggia competizione dei prezzi per accaparrarsi nuovi clienti, le web agency dovranno fare l'opposto, ovvero difendere il proprio territorio, coltivando e nutrendo i propri clienti acquisiti, puntando sui numeri e i risultati concreti.

In questo modo le web agency potranno crearsi uno scudo all'interno di uno scenario di deflazione sempre piu' spietato. Le web agency vincenti sapranno consolidare le loro esperienze, rafforzandosi nella nicchia in cui gia' operano, piuttosto che cercare nuovi mercati o, peggio ancora, proporsi come "tuttologi" pur di portare a casa nuovi clienti".

Secondo Enrico Madrigrano questo scenario anomalo si sviluppera' in modo molto rapido e in concomitanza con altri importanti cambiamenti sociali e culturali che coinvolgeranno non solo le aziende, ma anche (e soprattutto), i consumatori. Tutta questa "accelerazione" nella consapevolezza e nel processo di domanda/offerta del mercato portera' verso quello che lui definisce il nuovo Web Marketing 3.0.

Di questi e di altri argomenti collegati ai cambiamenti e al futuro del web marketing ne parlera' di persona Enrico Madrigrano durante il prossimo corso internazionale "Seo Web Marketing Experience" di Roma, Milano e Londra (per maggiori informazioni: http://www.madri.com/swm-experience/ )

Pubblicazione comunicati stampa via internet
Maleva srl
www.maleva.it/marketing/
fabrizio.pivari (at) maleva.it

Non solo “lifting” per il nuovo portale Viaggiareweb.it

Viaggiareweb.it, il portale turistico per la prenotazione online di strutture ricettive, cambia completamente la veste grafica e dal mese di marzo è online il nuovo portale, aggiornato e ottimizzato nell'architettura delle informazioni.

Il restyling del sito nasce da un duplice obiettivo: da un lato, rendere ancora più completa l’offerta e, dall'altro, offrire all’utente un’esperienza di navigazione chiara, semplice ed intuitiva.
I nostri utenti possono così verificare in tempo reale disponibilità, prezzi, offerte speciali e last minute delle strutture ricettive più rispondenti alle loro esigenze e, con pochi click, effettuare prenotazioni online per alberghi, bed & breakfast, aziende agrituristiche o altre strutture extra-alberghiere.

Un nuovo ed utile servizio che a breve sarà disponibile nelle pagine del portale è la “Vetrina degli eventi”, una sezione nella quale la nostra redazione segnalerà manifestazioni, eventi culturali, spettacoli, convegni, festival, rassegne, mostre...in pratica, tutti gli appuntamenti “da non perdere” nelle principali città.

Sempre nell'ottica di offrire servizi sempre più accurati ai nostri utenti, obiettivo peraltro esplicitato anche nel nuovo pay-off “Your travels, our care”, un ulteriore elemento di novità è rappresentato dalla Newsletter di Viaggiareweb.it, una comunicazione che sarà inviata periodicamente a tutti gli iscritti con “consigli e curiosità per chi viaggia” e le nostre migliori offerte. Per chi desidera, invece, essere aggiornato “in tempo reale” e ovunque si trovi sulle novità, gli eventi, le offerte e i last minute di recente pubblicazione, abbiamo attivato un canale Twitter raggiungibile all'indirizzo http://twitter.com/viaggiareweb.

La nuova home-page si divide in due colonne principali e una terza colonna a destra che fornisce indicazioni costantemente aggiornate sui “migliori alberghi” e le “destinazioni Top”, secondo il giudizio dei Clienti.

Nelle colonna di sinistra, oltre al motore di ricerca per creare il proprio viaggio su misura, si trovano le “aree dedicate” ai Clienti e agli alberghi, un box dedicato alla struttura ricettiva “più richiesta” nell'ultima settimana e una selezione dei più importanti eventi segnalati dalla nostra redazione.

La colonna centrale, oltre a fornire informazioni pratiche e utili per l’utente come il numero per contattare il Centro prenotazioni, è organizzata come una vera e propria vetrina ed è dedicata alle nostre migliori offerte, suddivise per destinazione, ai “Last Minute” ed alle “Offerte eventi”.

Nelle pagine interne, oltre alla nuova veste grafica, è stata ampliata e rinnovata la sezione dedicata alle singole strutture ricettive: l'utente, prima di procedere alla prenotazione della struttura selezionata, può visitare un vero e proprio “minisito dedicato” che contiene, oltre ad informazioni utili per raggiungere o contattare la struttura, la descrizione delle offerte, dei last minute e delle tariffe; è possibile, inoltre, visualizzare la photogallery e le facilities oppure leggere i voti ed i giudizi espressi dai Clienti che hanno già soggiornato presso la struttura selezionata.

Chi è Viaggiareweb?
Viaggiare Web, nato nel 2004 dal progetto dei soci fondatori dell'omonima agenzia, è un network di portali turistici per la prenotazione online di strutture ricettive di varie tipologie in Italia e in Europa.
Tra gli operatori più affermati sia per dimensioni che per innovazione, Viaggiare Web oggi si compone di 9 portali dedicati ad altrettante mete ed aree turistiche, costantemente aggiornati sui principali eventi e sulle maggiori attrazioni delle singole città.
Per maggiori informazioni, visitate la pagina http://www.viaggiareweb.it/chisiamo.html

Contatti

Customer Care
Valeria Vescarelli
(+39) 0744 433524
vescarelli@viaggiareweb.it

Ufficio Stampa
Massimo Maida
(+39) 0744 431492
maida@greenconsulting.it

Etichette: , , , ,

lunedì 30 marzo 2009

Madre Segreta a Creatives Are Bad 2009

Brief, Soluzione e Motivo del Rifiuto… insostenibile. La cronostoria del rifiuto preconcetto (?) di una comunicazione visiva quanto mai attuale e necessaria, presente in esclusiva nella tappa Creatives Are Bad 2009 dal 2 al 5 Aprile a Cava De’ Tirreni (Salerno).

Tra i relatori del dibattito inaugurale incentrato sul dialogo Autori/Committenti (e conseguenti difficoltà comunicative) che ci sarà nella giornata del 2 Aprile, Alex Badalic è l'unico che ha ottimizzato la promozione della mostra evento Creatives Are Bad attraverso una panoramica di progetti rifiutati dalle Committenti: dal Brief alla Soluzione proposta e alle motivazioni del Rifiuto, il Responsabile di AAA Creatives ha divulgato e condiviso alcuni dei casi di studio tra i più significativi che saranno esposti nell’edizione di Cava De’ Tirreni. Uno dei casi che hanno attirato l’ attenzione di Badalic e portato alla condivisione del percorso Brief/Soluzione/Rifiuto con l’autore di questo articolo si conclude con la sentenza perentoria della Committente  ”Un messaggio visivo troppo forte“. A rendere questo caso di studio significativo è il ruolo sociale ricoperto dalla Committente: con la motivazione “un messaggio sociale troppo forte“, la Provincia di Milano rifiuta la campagna pensata per Madre Segreta, il servizio della Provincia creato per favorire la conoscenza delle Leggi riguardanti  la maternità. Un rifiuto che prende le distanze, in controsenso, dalla realtà visiva del nostro vivere quotidiano.

La Provincia di Milano offre un sostegno concreto alle donne, favorendo la conoscenza delle leggi riguardanti la maternità rispetto alle possibilità di anonimato del parto.  Questo il concept del servizio Madre Segreta di cui EsseBlu curò nel 1998 l’immagine coordinata e la comunicazione visiva. La nostra storia inizia a partire dalla seconda metà del 2005. Il 19 Luglio del 2005 la newsletter della Presidenza del Consiglio dei Ministri riportava:

CAMPAGNA CONTRO L’ABBANDONO DEI NEONATI

”Non abbandonarlo puoi partorire senza dare il tuo nome. Il suo futuro sarà protetto”, è questo lo slogan della campagna di Informazione contro l’abbandono dei neonati promossa dal Ministero per le Pari opportunità assieme alla Commissione per le pari opportunità fra uomo e donna. Gli obiettivi dell’iniziativa sono: aiutare le donne che aspettano un figlio e che sono in difficoltà ad evitare gesti estremi come quello di abbandonare il proprio bambino; informare le donne che si può partorire in tutti gli ospedali senza lasciare il proprio nome, anche se si è immigrate clandestine; informare le donne che il bambino sarà accudito e dato in adozione ad una coppia italiana. Per far conoscere alle donne tutte le opportunità offerte dal nostro Paese saranno distribuiti un milione di opuscoli e 250 mila locandine nelle Asl, nei servizi sociali dei comuni e nelle associazioni che si occupano di assistenz a alle donne. Gli opuscoli informativi e le locandine sono realizzati in quattro lingue: italiano; inglese; spagnolo; francese; arabo …

Nel Dicembre del 2005, la Provincia di Milano sottolinea la campagna di sensibilizzazione del claim “non abbandonarlo puoi partorire senza dare il tuo nome. Il suo futuro sarà protetto” attraverso il servizio Madre Segreta di cui tratta ampiamente il Numero 4 della Rivista Istituzionale della Provincia di Milano:

All’800.400.400 rispondono 25 operatrici volontarie  specializzate affiancate dai professionisti del servizio, in grado di orientare e aiutare le donne tutelandone la privacy e la dignità.

[...] La nascita di un bambino è spesso un evento lieto. Purtroppo, però, in alcuni casi una gravidanza può essere indesiderata e creare angosce e problemi. Proprio per far fronte a queste difficoltà, la Provincia di Milano ha attivato dal 1996 il servizio “Madre segreta”. Esistono numerose leggi che tutelano il neonato e la madre e sono stati istituiti numerosi servizi a sostegno della famiglia, ma spesso per le donne in difficoltà è molto complicato accedervi, anche a causa del disagio provocato dal timore di un giudizio sociale negativo. “Madre segreta”, in un’ottica di prevenzione, offre un sostegno concreto alle donne, favorendo la conoscenza delle leggi riguardanti la maternità, anche rispetto alla possibilità di anonimato del parto; inoltre facilita l’accesso ai servizi, nel rispetto della privacy per la migliore tutela madre e del nascituro [...]

E’ importante dare il giusto risalto ad un passaggio del testo:

“Madre segreta”, in un’ottica di prevenzione, offre un sostegno concreto alle donne, favorendo la conoscenza delle leggi riguardanti la maternità, anche rispetto alla possibilità di anonimato del parto; inoltre facilita l’accesso ai servizi, nel rispetto della privacy per la migliore tutela madre e del nascituro.

Per quale motivo si sottolinea il discorso “anche rispetto alla possibilità di anonimato del parto” ? La risposta “dovrebbe” essere scontata facendo l’eco al Governo: perché c’è un problema che tocca tanto l’aborto clandestino quanto l’abbandono dei neonati. Ora, le favole ci hanno abituati a credere che la madre che “rifiuta” suo figlio alla nascita è propensa ad abbandonarlo di fronte alle porte di una Chiesa, di un Monastero, foss’anche all’interno di un confessionale, volendo. Le favole, appunto. La realtà di tutti i giorni (che ha mosso la campagna di sensibilizzazione del Governo), quella stessa con cui ci confrontiamo in muto dialogo di fronte alla televisione, ce ne racconta un’altra… ogni volta che arriva all’orecchio di una redazione una situazione “tipo”, si è sicuri che:

Madre Segreta si muove per fornire quell’informazione che manca (e che offre in chiusura, per quanto può, il servizio proposto via YouTube) in situazioni di maternità insostenibile. Un servizio di sensibilizzazione rispetto alle Leggi che tutelano madre e neonato e di cui c’è ignoranza in diversi contesti sociali (non ultimo, naturale, quello dell’immigrazione). Fin qui la straordinaria opera della Provincia di Milano. Poi, inizia l’anacronismo comunicativo. Nel 2006, EsseBlu riceve un nuovo incarico: modificare il messaggio allo scopo di allargare la comunicazione a chi vive sul territorio (Italiano o straniero che sia) al fine di arginare il fenomeno dell’abbandono dei neonati. Perché di fenomeno si tratta. 

 A fronte di un contesto geoculturale definito, la soluzione proposta da EsseBlu è chiara e diretta: “ Abbiamo proposto una campagna d’urto di facile lettura con un testo minimalista che si proponesse con la stessa efficacia in tutte le lingue utilizzate. Le immagini sono immediate e descrittive e a nostro avviso prive di aggressività”.

Esseblu per Madre Segreta

 No. La Provincia di Milano rifiuta il concetto minimalista, d’impatto, di facile “assimilazione” visiva. Troppo diretto. Troppo Chiaro. Troppo lineare. In sintesi, il motivo del rifiuto:  “La campagna non è stata realizzata perché la Provincia di Milano ha giudicato il messaggio visivo comunque troppo forte e crudo”. Eppure la televisione generalista, le redazioni telegiornalistiche e non, offrono (a notizia calda) un messaggio visivo ben più impattante e spiazzante a un “target” (ché qui di obiettivi cerebrali si tratta) che (si) è ricettivo ma che (chiaramente) non rappresenta la fascia sociale cui il messaggio dovrebbe essere destinato. Controsensi.

Creatives Are Bad - Road to Cava De' Tirreni Salerno April 2009

Organizzata da MTN Company in collaborazione con Comunitàzione.it, la mostra/evento Creatives Are Bad propone un confronto tra creativi e committenti per un dialogo aperto unico nel suo genere “per riflettere e confrontarsi su problematiche comuni e per interrogarsi sui perché celati dietro ogni rifiuto rifilato dai clienti” - un incipit di esempio in quei casi di studio proposti da NGT a Torino - “le problematiche legate alla cultura in comunicazione dei propri interlocutori, al modo in cui i creativi comunicano con loro, all’effettivo livello qualitativo delle proposte, alla cultura progettuale di ogni agenzia o studio di progettazione“.

Per maggiori informazioni:

website www.creativesarebad.com
blog ufficiale http://blog.creativesarebad.com 
Creatives Are Bad International at facebook

MTN Company Corso Mazzini 22, 84013 Cava de’ Tirreni (SA)
Segreteria organizzativa (ore 9.00-13.00 e 14.30-18.30)
tel 0893122124
fax 0893122125
cell. 392.4402468
mail info [at] creativesarebad.com

Metamorfosi di un centro congressi

Un convento lusso per eventi d'eccezione: una definizione che si adatta perfettamente al centro congressi di Villa Medici Giulini, un eden di serenità bellezza alle porte di Milano che diffonde l'atmosfera di un antico convento, creando un distacco dalla realtà esterna. Le strutture del centro congressi sono una parte completamente indipendente del complesso monumentale di Villa Medici, in origine una villa-fattoria, tipica della Lombardia del '600, acquistata nel 1980 da Fernanda Giulini, diplomata al Conservatorio di Milano e figura importante dell'imprenditoria milanese. Sua l'idea di trasformare la villa in una casa museo per ospitare la sua preziosa collezione di antichi stru-menti a tastiera, riproponendo la tradizione settecentesca dei concerti in villa. Nel lussuoso centro congressi o negli spazi all’aperto di Villa Medici Giulini ogni evento trova l’ambientazione migliore.

Una location esclusiva e flessibile
Il centro congressi di Villa Medici Giulini è composto da un insieme di lussuose sale e salette per sottogruppi, perfettamente insonorizzate e dotate delle attrezzature indispensabili all'attività convegnista, che offrono una grande duttilità di allestimento per adeguarsi alle varie tipologie di eventi. La Sala dei Cavalieri, lo spazio più ampio e funzionale, dispone di dotazioni hi-tech, tra cui uno schermo 250x280, videoproiettore, teleconferenza, traduzione simultanea in più lingue e lavagna luminosa. Può essere allestita a ferro di cavallo, a banchi di scuola e a platea, e accogliere fino a 120 persone. Questa hotel sala convegno prende luce dalle finestre che, a nord, si affacciano sulle montagne del Lecchese e, a sud, su un incantevole giardino di rose. Anche la Sala dell'Organo Toscano, che deve il nome all'antico strumento che la impreziosisce,è molto spaziosa ed ideale per una disposizio-ne a ferro di cavallo, mentre l'adiacente Sala dell'Organo Napoletano, strumento che ha il registro degli usignoli, è adatta a coffee-break e a servizi di segreteria. Per i seminari residenziali, il centro congressi dispone di 20 camere lussuose, arredate in modo diverso una dall'altra tanto da trasmettere la percezione di trovarsi in un'antica dimora, rafforzando quell’alone di serenità di cui è permeato l'intero complesso. Infine in tutte le sale è disponibile la connessione Internet a banda larga, e a richiesta anche wireless.

Musica, gala e vitti rari per concludere con stile
Anche le due splendide sale da pranzo del centro congressi Milano, collegate fra loro e arredate in modo omogeneo e lussuoso, possono essere allestite in maniera flessibile, per esempio a tavolo imperiale o a tavolo manageriale.
Decorate da pitture a grisaille che raccontano la storia di Amore e Psiche, le sale sono adatte sia a piccole cene, con tavolo disposto al centro dello spazio, sia a ricevimenti importanti per oltre cento ospiti. Ma non è tutto. Anche il curatissimo giardino di Villa Medici Giulini può trasformarsi, durante un meeting, nello stupendo scenario di un ricevimento a cielo aperto. Particolarmente apprezzata dagli ospiti la cena di gala organizzata a conclusione di un evento. Realizzata con un menù molto ricercato, la cena è anche l'occasione di conoscere i pregiati vini di Gavi La Marchesa, una tenuta di proprietà della famiglia Giulini (albergo sala meeting). Ecco allora Io Chardonnay Brut Doc, un spumante leggero per aperitivi e dessert, il Gavi Doc, adatto ad alimenti leggeri. il Monferrato Claret Doc, ideale per i piatti freddi e, infine, il Monferrato Rosso, un vino rosso rubino vinificato in un vero Chateau La Mar-chesa, perfetto con secondi piatti di carni bianche e rosse. Villa Medici Giulini può regalare altre emozioni. In occasione di un evento davvero eccezionale anche la conclusione è straordinaria: la villa, una realtà strettamente privata, apre i cancelli per offrire agli ospiti un seducente percorso nella musica con un concerto itinerante durante il quale vengono suonati diversi strumenti musicali della collezione, tutti in uno stato di conservazione praticamente perfetto.

Villa Medici Giulini
Ufficio: corso di Porta Nuova 15, Milano
Tel. 335.295939 – Fax 02.6555576
via Medici 6 - 20040 Briosco (MI)
villamedici@abitarelastoria.it
www.villamedici-giulini.it
Fernanda Giulini

FONTE: Meeting e Congressi, Settembre 2004

Distribuito da
Prima Posizione – Risolvere crisi economia italiana

Atempo Live Backup 3.3 migliora la 'semplicità utente' nella gestione del backup e recupero dati aziendali per computer fissi e portatili

Il software Continuous Data Protection (CDP) introduce un sistema web-based per il recupero file, il ripristino multiplo di file a favore dell'utente finale in termini di semplicità e flessibilità

Palo Alto, California – Atempo Inc., leader nello sviluppo applicazioni per la protezione dati e soluzioni cross-platform per l'archiviazione, ha annunciato oggi alcuni miglioramenti apportati ad Atempo Live Backup, che permettono agli utenti finali di medie e grandi organizzazioni una maggiore flessibilità e controllo nel processo di backup e recupero dati dai loro computer portatili e fissi. Live Backup 3.3 migliora in generale la end-user experience offrendo nuove caratteristiche tra cui un'interfaccia grafica web-based per il recupero dati, la capacità di ripristino multiplo e simultaneo di file e la configurazione client-side delle politiche di backup. Queste caratteristiche semplificano per gli utenti il processo di protezione dei dati e diminuiscono la necessità di interve nto da parte degli amministratori.

Atempo Live Backup assicura una continuous data protection (CDP) catturando e rintracciando in modo automatico e continuo le modifiche ai dati nel momento in cui avvengono su qualsiasi computer fisso o portatile collegato alla rete. Il software offre ampie capacità di recupero file tra cui il ripristino di file perduti oppure accidentalmente cancellati e il completo recupero del sistema.

Live Backup 3.3 introduce una nuova interfaccia grafica web-based che permette agli utenti finali di recuperare file perduti da un qualsiasi altro computer. Questa nuova funzione ha molteplici ed importanti benefici, in particolar modo per gli utenti che devono affrontare la perdita completa di una postazione di lavoro. Piuttosto che attendere l'intervento degli amministratori e l'esecuzione di un processo completo di disaster recovery, questi utenti hanno ora la possibilità di recuperare immediatamente i loro dati semplicemente accedendo alla piattaforma web alla ricerca dei loro file. Questo processo di recupero da remoto favorisce ulteriormente gli utenti che si trovano fuori dall'ufficio e lontano dalle loro postazioni di lavoro. In caso di bisogno di accesso immediato ad un file gli utenti, indipendentemente da dove si trovano, possono semplicemente collegarsi tramite l'interfaccia web per trovare i propri dati salvati.

Mark Sutter, CTO di Atempo spiega: "La grande quantità di dati digitali memorizzati localmente nelle postazioni di lavoro aziendali fa sì che il backup ed il recupero siano oggi ancor più importanti nell'ambito delle strategie aziendali di protezione dei dati. Allo stesso tempo le politiche di backup dell'utente finale sono più efficaci se il sistema è user friendly. Le nuove potenzialità di Live Backup 3.3 permettono la più innovativa 'user experience' e, unite alle notevoli capacità di protezione dati del software, offrono ai clienti una soluzione completa ottimizzata per ambienti Windows o Mac".

Con Atempo Live Backup 3.3 una maggiore flessibilità ed efficacia permettono agli utenti di ripristinare una moltitudine di file nello stesso momento piuttosto che dover eseguire operazioni di recupero separate. Inoltre, gli amministratori che desiderano concedere un maggiore controllo agli utenti beneficiano della nuova configurazione client-side del software che permette ora agli utenti sia Windows che Mac di stabilire le proprie politiche di backup personalizzando le liste di inclusione ed esclusione per determinare il tipo di dati che necessita di protezione.

"Siamo stati colpiti dalla semplicità di installazione come pure dalla stabilità e facilità di utilizzo di Atempo Live Backup" spiega Didier Martin, IT Manager del Gruppo RTL in Belgio. "Un'altra caratteristica importante è la tecnologia continuous data protection che è del tutto trasparente per l'utente. Grazie a Live Backup sappiamo che in caso di furto o smarrimento di un computer portatile, o in caso di qualsiasi problema hardware saremo in grado di ripristinare il sistema in brevissimo tempo".

Il software è stato ulteriormente implementato con la tecnologia Microsoft VSS al fine di creare punti di controllo (checkpoints) più affidabili con un minor numero di eccezioni nel processo di backup. Oltre ai checkpoint del sistema, Atempo Live Backup offre ora i data checkpoints, rappresentanti un insieme di dati in un preciso momento nel tempo, che possono essere utilizzati nell'ambito di operazioni di recupero multiplo di file e cartelle.

Atempo Live Backup 3.3 fornisce anche un nuovo supporto per Windows Server 2008. Il software è ora disponibile. Per maggiori informazioni visitate www.atempo.com/livebackup.

Atempo
Atempo permette alle organizzazioni di proteggere, gestire, archiviare e recuperare informazioni digitali in modo semplice ed efficiace da qualsiasi infrastruttura o piattaforma ed in qualsiasi momento. Atempo offre un ampio portafoglio di soluzioni software integrate tra cui backup e recupero di server, continuous data protection per postazioni di lavoro fisse e computer portatili e archiviazione di lunga durata di file e messaggi email. Atempo semplifica la gestione dei dati attraverso tutto il loro ciclo vitale fornendo straordinaria visibilità e controllo sulla crescita dei dati e sui costi di infrastruttura oltre che limitazione dei rischi. Il servizio di Atempo raggiunge migliaia di clienti in tutto il mondo attraverso una rete vendita e assistenza di oltre 200 distributori e partner commerciali.
www.atempo.com

Maleva
Maleva e' il distributore italiano di Atempo.
Con uno staff tecnico dedicato al supporto del prodotto in italiano e' in grado di offrire ai rivenditori IT training, certificazioni e vendita del portafoglio prodotti.
L'elevato livello di supporto e' confermato dalla soddisfazione dei clienti.
www.maleva.it

Contattaci subito per una installazione LiveBackup di test nella tua azienda!

La valutazione dei rischi da agenti biologici sul lavoro

Pubblicata sul sito www.sicurezzapratica.it la nuova versione 7.0 del software 626 doc aggiornata al D.lgs 81/08

Ora è ancora più rapida la valutazione dei rischi da agenti biologici sul lavoro, grazie all’omonimo modulo integrato nel già completo software 626 doc.

In pochissimo tempo è possibile realizzare il documento valutazione dei rischi ai sensi degli articoli 17 e 271 del D.lgs 81/08.
Grazie alla completa bancadati degli agenti biologici classificati in base all’allegato XLVI del sopraindicato Decreto legislativo, alle misure di prevenzione e al piano di emergenza precaricati, la compilazione del dvr è ancora più semplice e rapida.
Il software consente di invidiare rapidamente le fasi di lavoro e i lavoratori che sono a rischio da agenti biologici, permettendo di redigere report specifici costituiti da: criteri adottati per la valutazione rischi, elenco dei dipendenti soggetti a rischio biologico, DVR rischi biologici per fase di lavorazione, DVR rischi biologici per mansione, piano emergenza rischio biologico.
I report sono stampabili ed esportabili in formato MS Word per un’ulteriore personalizzazione.

626 doc vers. D.lgs 81/08 è attualmente uno dei software più utilizzati in Italia per la realizzazione della valutazione dei rischi nelle aziende.
Per maggiori informazioni: www.sicurezzapratica.it

Extralamp per gli installatori: da oggi ridotto il ritiro di lampade esauste a 200kg


Extralamp news

Extralamp news

Negli ultimi mesi Ecolamp ha lavorato intensamente sul problema del ritiro delle lampade esauste giunte a fine vita.

Per rispondere al problema, Ecolamp ha fatto due cose: ha cercato di avere una risposta ed una soluzione sul piano delle norme esistenti, e purtroppo ha dovuto constatare che le norme esistenti non possono essere nemmeno interpretate in un senso favorevole alla rapida risoluzione del problema; e, accanto a questa azione, silenziosamente, è stato studiato “Extralamp”.

“Extralamp” è la risposta temporanea di Ecolamp al problema. Sarà infatti Ecolamp a ritirare, in forma gratuita e - da lunedì 30 marzo, dimezzando il limite per la raccolta . per quantitativi non inferiori ai 200 chilogrammi, le lampade esauste e a portarle agli impianti di trattamento. Lo faranno “a casa” degli installatori, che al momento dell’iscrizione dovranno indicare il loro magazzino, dove le hanno depositate. Si tratta di un’operazione straordinaria, che durerà sei mesi, dal 2 febbraio al 31 luglio prossimo.

Allegato trovate un file (formato pdf) che contiene un breve volantino illustrativo, ed un altro file (sempre in formato pdf) che contiene invece un posterino.


Links Correlati:
Leaflet Extralamp Poster Extralamp



Extralamp news

Etichette: , , , , , , ,

sabato 28 marzo 2009

Remedia: Hi-Tech & Ambiente: sfida per il futuro

Hi-Tech & Ambiente: una sfida per il futuro

Storia di un amore possibile: quando la tecnologia incontra l'ambiente
per salvaguardare il pianeta e sviluppare l'economia

Talk show

Milano 20 Aprile

Palazzo Mezzanotte ore 16.30-19.30

Piazza Affari, 6

L'Hi-tech protagonista nella sfida della sostenibilità: una sfida per il futuro Parte da questa ambiziosa affermazione l'evento "Hi-tech & Ambiente per l'economia sostenibile del futuro" promosso da ReMedia per il 20 aprile prossimo a Milano (info su www.consorzioremedia.it) che porterà grandi aziende, giornalisti, opinionisti e politici a confrontarsi sulla domanda chiave di questi tempi: può l'ambiente essere una leva per uscire dalla crisi e rilanciare l'economia?

Da tempo il settore dell'Hi-Tech sta sviluppando una sensibilità crescente e molto concreta verso la sostenibilità, sia come responsabilità ambientale di ciascuna impresa rispetto all'impatto delle proprie attività, sia come elemento di caratterizzazione di nuove soluzioni tecnologiche e nuovi prodotti.

Da un lato abbiamo nuovi telefonini, PC, schermi e prodotti elettronici che si affacciano al mercato con la caratteristica di consumare meno energia o essere realizzati in materiale riciclato; dall'altro, il grande sviluppo di nuove soluzioni tecnologiche hanno reso possibili progetti di alta efficienza energetica. Infine, il riciclo dei prodotti tecnologici, una volta conclusa la loro vita utile e divenuti rifiuti, è oggi una realtà anche in Italia.

In occasione dell'evento, ReMedia presenterà il proprio Report di Sostenibilità, il 1° bilancio sul 1° anno di attività ReMedia e del Sistema RAEE in Italia, al cui interno una sezione curata dall'Istituto di Ricerca Ambiente Italia analizza i benefici ambientali derivanti da risparmio energetico e di emissioni di CO2 grazie al riciclo dei Rifiuti Tecnologici assicurato dal Consorzio.

Eco-design, Efficienza Energetica e Economia del Riciclo Eco-design, Efficienza Energetica e Economia del Riciclo: sono queste le tre chiavi di volta per un settore che punta a realizzare un sistema efficiente ed ecosostenibile attraverso tutto il ciclo di vita dei prodotti e dalle quali si svilupperà il dibattito nel corso del talk show, dal punto di vista del business, dei cittadini-consumatori e del mondo delle istituzioni.

Luca Mercalli, Presidente della Società Meteorologica Italiana e giornalista radiotelevisivo, condurrà il talk show, cui parteciperanno rappresentanti di importanti aziende del settore (Amedeo D'Angelo – Vice President Telecom Division Samsung Electronics Italia, Pietro Scott Jovane, Amministratore Delegato Microsoft Italia, Manuela Soffientini , Direttore Generale Consumer Lifestyle Philips Italia, insieme a Riccardo Pasini, Consigliere AIRES- Associazione Italiana Retailer Elettrodomestici Specializzati);

saranno presenti, inoltre, giornalisti ed esperti come Frieda Brioschi, Presidente Wikimedia Italia, Cristina Gabetti – Scrittrice ed autrice di "Occhio allo spreco", Striscia la Notizia, Guglielmo Pepe, Direttore National Geographic Italia.

Porteranno il proprio contributo anche rappresentanti del mondo politico-istituzionale: On. Maurizio Lupi, Vice Presidente della Camera dei Deputati, On. Ermete Realacci, Presidente Fondazione Symbola, On. Lucio Stanca, già Ministro per l'Innovazione e le Tecnologie.

Chiuderà i lavori, il collegamento con il Ministro Stefania Prestigiacomo, che due giorni dopo, il 22 aprile, aprirà a Siracusa i lavori del G8 Ambiente da lei presieduto.

Contributi speciali Il talk show si svilupperà a partire da una ricerca di Future Concept Lab - col suo Osservatorio sulle Tendenze del Consumo, della Distribuzione, della Comunicazione e dal MindStyles Program che studia gli scenari contemporanei - sugli indicatori di tendenza della domanda di prodotti "Green" nel mondo e del fenomeno "Green Hi-Tech", dagli USA all'Italia.

Il filmato "Consumi Verdi Teoria o Pratica?" realizzato appositamente per l'evento e curato da Cristina Gabetti - giornalista, scrittrice e autrice della rubrica "Occhio allo spreco" nella trasmissione televisiva "Striscia la notizia" - darà voce ai consumatori.



ReMedia:
un esempio concreto di impegno dell'industria nel riciclo dei Rifiuti Tecnologici
ReMedia riunisce oltre 1.000 soci tra le principali aziende nazionali e internazionali dell'Elettronica di Consumo, Elettrodomestici, Climatizzazione, Informatica e Telecomunicazioni, Giocattoli, Orologeria, Strumenti Musicali, settori che rappresentano un fatturato di 40 miliardi di euro, pari al 2,7% del PIL nazionale e che si avvalgono di oltre 230.000 addetti.

Attraverso ReMedia questi settori governano un tema fondamentale quale quello della gestione ambientalmente compatibile dei Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (RAEE) e gestiscono in Italia 22.000 tonnellate di RAEE all'anno avviando al riciclo l''85% del volume dei RAEE trattati.

Nel 2008 13.000 le missioni di ritiro effettuate, per il riciclo di 21.376 tonnellate di RAEE derivanti dai nuclei domestici pari ad oltre un terzo dei rifiuti elettronici gestiti in Italia dai sistemi collettivi e corrispondenti a circa 3,5 milioni di apparecchiature elettroniche a fine vita: elettrodomestici, televisori, cellulari, computer, macchine fotografiche, climatizzatori, solo per citare alcuni oggetti nel multiforme e variegato mondo dei rifiuti elettrici ed elettronici.

Parliamo di prodotti che raccolti e avviati al corretto trattamento consentono, infatti, il recupero di vetro, ferro, alluminio, rame, plastica, per nuova produzione con risparmi quantificati in termini sia di energia sia di emissioni di CO2.

Questo settore del riciclo dei rifiuti tecnologici, dà lavoro a qualche centinaio di persone in Italia, tra dirette e indirette, e mette in modo circuiti virtuosi tra pubblica amministrazione e cittadini. Si parla di una nuova "industria" strategica con potenzialità di crescita e impatti economici ed ambientali.


Silvia Brunozzi
Hill & Knowlton Gaia
Via Nomentana, 257 00161 Roma (RM)
p: +39 06441640325
f: +39 064404604-0644265063
brunozzis(at)hkgaia.com
www.hillandknowltongaia.com/

Etichette: , , , , , , , , , , ,

venerdì 27 marzo 2009

RANDAGISMO, FONDI REGIONE SICILIA. SCONCERTANTE DENUNCIA IN UN ORDINE DEL GIORNO DELL'ASSEMBLEA REGIONALE - SABATO E DOMENIVA LAV IN PIAZZA IN 7 CITTA' SICILIANE

Comunicato Stampa LAV Sicilia:
 


RANDAGISMO, FONDI REGIONE SICILIA. SCONCERTANTE DENUNCIA IN UN ORDINE DEL GIORNO DELL'ASSEMBLEA REGIONALE: SOLDI SPESI ANCHE PER ACQUISTI DI TENDAGGI. LA LAV SICILIA DEPOSITERA' UNA RICHIESTA D'INDAGINE ALLA CORTE DEI CONTI

NELL'ORDINE DEL GIORNO PRESENTATO DUE GIORNI FA IN AULA DAL DEPUTATO DEL PD PINO APPRENDI E APPROVATO ALL'UNANIMITA', SI SOTTOLINEA L'ASSOLUTA INADEGUATEZZA DELLE POLITICHE E DELLE INIZIATIVE REGIONALI IN MATERIA DI PREVENZIONE DEL RANDAGISMO

Domani e Domenica la LAV in piazza a Palermo, Catania, Caltanissetta, Enna, Messina, Siracusa e Trapani con due petizioni contro randagismo e traffico clandestino di cuccioli: prevenzione, sterilizzazione e lotta ai maltrattamenti


************************************************


La LAV Sicilia saluta con favore l'Ordine del Giorno presentato il 25 marzo all'Assemblea Regionale Siciliana dal deputato del PD Pino Apprendi e votato all'unanimità, che aiuterà a fare chiarezza sulla destinazione dei fondi per contrastare il randagismo. L'Ordine del Giorno rivela sconcertanti particolari sulla destinazione dei fondi sul randagismo che il Ministero della Salute ha destinato all'Assessorato Regionale alla Sanità: soldi spesi - si legge nell'atto parlamentare - "addirittura allo scopo di acquistare tendaggi e arredi, distraendo somme altrimenti destinate alla prevenzione del randagismo".

Nell'Ordine del Giorno si evidenzia, purtroppo, l'assoluta inadeguatezza delle politiche e delle iniziative regionali in materia di prevenzione del randagismo e di anagrafe canina e in particolare si "rileva una stridente differenza tra quanto dichiarato dal Sottosegretario Martini a proposito dei trasferimenti disposti in favore della Regione siciliana e gli impegni assunti dall'Assessorato regionale alla Sanità che solo recentemente ha impegnato e in parte assegnato, attraverso bandi, meno di un milione di Euro ai Comuni, consorzi di Comuni, Aziende sanitarie locali e associazioni di volontariato".

L'Ispettorato Veterinario dell'Assessorato regionale viene accusato di essersi contraddistinto per ripetuti episodi d'inerzia e per una condotta che ha anche arrecato danni all'immagine turistica della Regione. Infine, con l'atto parlamentare si chiede al Governo regionale di fornire una puntuale elencazione dei trasferimenti ricevuti dallo Stato e un'esaustiva rendicontazione degli impegni assunti, di verificare se gli assegnatari di fondi e dei relativi incarichi abbiano raggiunto gli obiettivi prefissati nonché di accertare e perseguire le responsabilità amministrative e omissive di quanti hanno determinato, nel tempo, l'attuale condizione di disastro nella gestione della lotta al randagismo.

La LAV Sicilia ha incaricato i propri legali di depositare una richiesta d'indagine alla Procura regionale della Corte dei Conti, per verificare come questi fondi sono stati spesi, non spesi o non recuperati. L'Associazione si augura che i dati relativi alla destinazione dei fondi per il randagismo siano forniti al più presto: questo aiuterà a fare piena chiarezza e ad accertare eventuali responsabilità.

Domani Sabato 28 e domenica 29, infine, la LAV sarà presente in 300 piazze d'Italia e, in Sicilia, a Palermo, Catania, Caltanissetta, Enna, Messina, Siracusa e Trapani: presso i tavoli allestiti dai volontari sarà possibile firmare una petizione regionale indirizzata al Presidente della Regione e all'Assessore Regionale alla Sanità con la quale la LAV propone degli interventi concreti al fine di affrontare seriamente il fenomeno del randagismo, ormai divenuto nell'Isola una vera e propria emergenza. Numerose le proposte della LAV far rientrare tale emergenza:

- l'istituzione di un Garante regionale per il controllo sull'applicazione degli strumenti legislativi previsti per il contenimento del randagismo e la tutela degli animali;

- un controllo capillare sull'adempimento da parte dei Comuni (con messa in mora e commissariamento per quelli inadempienti) delle prescrizioni dettate dalla Legge Regionale n.15/2000;

- l'istituzione di un'Agenzia regionale per i diritti animali competente per i controlli e la regolamentazione dell'attività di canili e rifugi;

- un piano periodico di controllo a tappeto dei microchip dei cani padronali da parte della Polizia Municipale o di altro organo di polizia;

- l'istituzione di una commissione per la modifica della L.R. n.15/2000 e del relativo Regolamento esecutivo;

- la realizzazione di un piano regionale di repressione degli abbandoni (articoli 727 e 544bis del Codice penale) e del fenomeno degli avvelenamenti.

Presso i tavoli della LAV i cittadini potranno portare a casa il tradizionale uovo di Pasqua della LAV (in cioccolato fondente del commercio equo e solidale) in cambio di una piccola donazione a sostegno di questa campagna; sarà inoltre possibile firmare un'altra petizione al Governo italiano per fermare la tratta dei cuccioli, che coinvolge migliaia di quattrozampe all'anno e muove un losco giro d'affari stimato in circa 300 milioni di euro con la complicità di alcuni
allevatori, trasportatori, commercianti di animali e purtroppo anche di alcuni medici veterinari senza scrupoli (approfondimenti: www.nonlosapevo.com).


Palermo, 27.03.2009

 

 

 
AGGIORNAMENTI ON-LINE SU  www.lavsicilia.it
 

AGGIORNAMENTI ON-LINE SU  www.lavsicilia.it

Dysotek: software house leader in ICT

La Dysotek è un'azienda italiana, leader nei servizi di ICT (Information and Communication Technology), che offre soluzioni professionali per PA, PMI e grandi società, sia italiane che internazionali.
Mettiamo a disposizione dei nostri Clienti dei servizi d'informatica, tecnologicamente all'avanguardia, in grado di soddisfarne al massimo tutte le aspettative.
La nostra software house è in grado di eseguire processi di analisi, progettazione, sviluppo, formazione ed assistenza in molteplici settori:

- Siti
- Grafica
- Software
- Multimedia
- Videogiochi
- Networking
- Marketing
- Corsi
- AI

Invitiamo tutti i clienti a visitare il nostro nuovo portale internet, disponibile in 12 lingue, all'indirizzo www.dysotek.net.
Sul sito sono disponibili delle brevi presentazioni sui servizi che offriamo e sulle qualità della nostra azienda.
Il nostro staff è a disposizione per richieste d'informazioni ed invio di preventivi personalizzati.

--------------------------------------

Dysotek

# Numero Verde: 800.135856
# Telefono: 050.984287
# Fax: 178.4415041
# E-mail: info@dysotek.net
# Skype: dysotek
# Sito: dysotek.net
# Sede: Via Salemi 33, 56121 Pisa (PI)

Etichette: , , , , , ,

giovedì 26 marzo 2009

Il Consorzio Vini di Romagna al Vinitaly 2009

Il Vinitaly di Verona, in questo 2009 in programma dal 2 al 6 aprile, è la manifestazione di riferimento dell'universo enologico nazionale e internazionale. Numero uno al mondo per dimensioni, è andata assumendo nel tempo un rilievo sempre più importante, aprendosi alle innovazioni e imponendosi all'attenzione degli operatori non solo come fiera commerciale, ma anche come vero e proprio "evento" imperdibile.
Al Vinitaly non poteva quindi mancare il Consorzio Vini di Romagna che, come oramai da tradizione consolidata, sarà presente all’interno dell’area dell’Enoteca Regionale dell’Emilia Romagna (Padiglione 1, corridoio C - stand C12).
Il Consorzio Vini sarà a Verona in rappresentanza di diverse sue cantine associate, portabandiera di alcune eccellenze enologiche del territorio romagnolo, per incontrare i numerosi importatori, distributori, ristoratori, tecnici, giornalisti, opinion leaders che abitualmente frequentano il Vinitaly e che anno dopo anno non mancano di apprezzare i vini romagnoli di qualità.

Sabato pomeriggio, alle ore 16, il Consorzio Vini organizza anche un’interessante degustazione per assaggiare alcuni Sangiovese di Romagna Superiore del 2008 da pochissimi giorni sul mercato e, in anteprima assoluta proprio per il Vinitaly, dei Sangiovese di Romagna Riserva 2007 che usciranno solamente a dicembre di quest’anno.


http://www.consorziovinidiromagna.it

Codici Avviamento Postale - Nuovi CAP di Poste Italiane

Inseriti i nuovi codici di avviamento postale 2009 nei software automatici di Uniserv

Milano 26 marzo 2009 - Arrivano i nuovi CAP 2009 delle Poste Italiane e Uniserv aggiorna il software di normalizzazione indirizzi e ricerca CAP.
La decisione di Poste Italiane di rinnovare i codici di Avviamento Postale (CAP) comporterà la necessità di rivedere, in ogni azienda, il data base clienti tramite un processo automatico di correzione indirizzi.

Soluzione automatica di correzione Codici Avviamento Postale

Il vostro archivio contiene anagrafiche, indirizzi e codici di avviamento postale?

Molte aziende italiane si trovano di fronte al problema: come aggiornare i dati territoriali rapidamente e senza errori. Il numero e la complessità delle nuove regole di Poste Italiane fanno si che non sia più possibile correggere e verificare i CAP manualmente.
La correzione manuale degli indirizzi e dei CAP è oggi troppo onerosa in termini di tempo.

Potete normalizzare e correggere i CAP in automatico.

Come?
Con le soluzioni internet di Uniserv.

Semplicemente, in modo efficace e veloce siete in grado di correggere i codici di avviamento postale e gli indirizzi dei vostri clienti anche senza dover acquistare pacchetti software.
Utilizzate via internet i potenti strumenti di Uniserv in forma di Software as a Service (SaaS).

I vantaggi per voi:

Volete provarlo gratuitamente ? Contattateci!

Uniserv
Uniserv è un fornitore internazionale leader per le soluzioni sulla qualità dei dati. Queste soluzioni software sono utilizzate per i servizi sulla qualità degli indirizzi anagrafici, nei processi di business intelligence, in applicazioni CRM, nei contesti di Data Warehouse, eBusiness, nei progetti di integrazione e migrazione dati.
Citata nel quadrante magico di Gartner Inc. 2008, lavora con 800 clienti e ha in attivo oltre 3.300 installazioni in tutto il mondo. Fondata nel 1969, Uniserv conta oggi oltre 110 addetti e collabora a livello globale con molte realtà fra le quali BMW, FIAT, Deutsche Bank, XEROX, Deutsche Post, Heineken, Nestlè, France Telecom, Postel, PSA Peugeot-Citroën, Johnson&Johnson, Poste Italiane.
Per maggiori dettagli: www.uniserv.com

Uniserv logo

Contatto:
Email: alberto.boggetti (at) uniserv.com
Telefono – numero diretto: +49-7231-936 1255
Alberto Boggetti
Uniserv GmbH
Rastatter Strasse 13
75179 Pforzheim - Germania

Mi piace questo post! Lo puoi dire con Non solo Blog, il valorizzatore di contenuti di qualità!

Nasce Non solo Blog, il nuovo aggregatore di contenuti completamente italiano.

25 Marzo 2009 — Non solo Blog è il nuovo valorizzatore di contenuti generati dagli utenti (user generated content) disponibile all'url www.nonsoloblog.com


Non solo Blog è il primo valorizzatore di contenuti ad utilizzare una funzione veramente innovativa e che si avvicina molto a rendere i contenuti (post) social in cui l'utente può veramente interagire e selezionare tutti quei post che più gli interessano e salvarli nei preferiti. Tramite infatti la funzione "Mi piace questo post!" il web-surfer può salvare il post che più gli interessa nei preferiti, dopodiché cliccando su Post Preferiti nel menu della di Non solo Blog, può visualizzare la propria rubrica dei post preferiti mantenendo i ciò che più interessa a portata di click.

La mission di Non solo Blog è di dare vera visibilità a tutti quei contenuti ritenuti qualitativamente interessanti ed utili a chiunque provenienti dalla blogosfera italiana.

Un nuovo modo di vedere la libera informazione tramite internet utilizzando una piattaforma seria ed affidabile in stile Web 2.0 e soprattutto far approdare i contenuti (post) in quella che viene denominata la sfera dei social network.

Un innovativo sistema di votazione dei commenti dei post che Non solo Blog ha denominato "Karma Comment" chiude il cerchio delle prime funzioni vitali del nuovissimo aggregatore. Il sistema Karma Comment, infatti, non è altro che un semplice sistema di votazione dei commenti generati dagli utenti che vanno a contribuire alla popolarità di un post.

Il compito di Non solo Blog è quindi di far emergere e dare visibilità a tutti quei contenuti di qualità prodotti dai blog italiani e di riproporli sul web.

E' possibile segnalare il proprio blog su Non solo Blog tramite la pagina Segnala Blog

Gli utenti possono scoprire Non solo Blog seguendo il link www.nonsoloblog.com

Per informazioni: press @ nonsoloblog.com

mercoledì 25 marzo 2009

Muretti a secco

Il territorio salentino si presenta in prevalenza roccioso, per questo motivo i nostri avi per bonificarla e renderla coltivabile hanno dovuto effettuare un’intensa opera di spietramento. Il cumulo di pietre ammucchiate casualmente e senza ordine lungo il confine, vennero a demarcare i margini del capo.

Poi la casualità lasciò il posto alla tecnica, tanto da sviluppare un’arte tramandata, da padre in figlio da secoli. La costruzione è il frutto del’allineamento parallelo di due file di pietre accuratamente sovrapposte ed incastonate l’uno all’altra proprio come un puzzle. Appena raggiunta l’altezza desiderata venivano coperte con lastre di pietra poste di taglio.

La funzione dei muretti a secco però non è solo quella di protezione del territorio e della vegetazione dal vento e dalla pioggia, nonché quella di recinzione per gli animali. Oggi, vengono spesso utilizzati per arricchire le tante case vacanza nel salento, o servono a dare un tocco in piu’ di eleganza a strutture ricettive, dai tanti hotel salento, ai bed breakfast nel salento, che riescono con quest’arte a rendere i loro ambienti affascinanti ed eleganti.

Magirus Italia annuncia la nomina di Davide Calcaterra a Sales Development Manager per il business secure networking

Magirus Italia, leader europeo nella distribuzione a valore aggiunto di soluzioni IT, annuncia la nomina di Davide Calcaterra a Sales Development Manager per il business dell’area secure networking. Con questo incarico Calcaterra si occuperà dello sviluppo dei rapporti e delle vendite per i brand Allot, Juniper, RSA e Websense.

Calcaterra è entrato in Magirus nel 2006 in qualità di Sales Engineer dove ha maturato un’importante esperienza  nell’attività di pre-vendita e di sviluppo e gestione del canale in ambito sicurezza e networking. Precedentemente Calcaterra ha lavorato in Allasso, dove ha seguito per tre anni l’attività di pre-vendita tecnica, progettazione di infrastrutture, installazioni e supporto post-vendita sempre per le soluzioni dell’area della sicurezza.

"La nostra divisione secure networking dispone di un portafoglio di prodotti e soluzioni veramente ampio. Con Calcaterra ora salgono a due le figure di Sales Development Manager, che con un alto profilo consulenziale,  studiano e propongono ai nostri reseller soluzioni integrate e ad hoc per progetti specifici", commenta Giuseppe Bortolato, Sales Manager della Business Unit Secure Networking di Magirus Italia.

Nuovo sito per Caravanbacci

È online il nuovo sito di Caravanbacci, azienda che da anni opera nel settore dei veicoli ricreazionali con efficienza e professionalità. Sul sito, completamente rivisitato nella grafica, potrete trovare i modelli delle migliori marche di veicoli presenti sul mercato, in vendita e a noleggio: Laika, Arca, Roller Team, Caravans International e tanti modelli usati a prezzi convenienti. per ulteriori dettagli visitate il sito www.caravanbacci.com.

Caravanbacci - Camper usati

martedì 24 marzo 2009

DataCore annuncia miglioramenti in prestazioni, disponibilità e utilizzo per XenApp, XenDesktop e XenServer di Citrix; DataCore e Citrix Tour 2009 in Italia

Gli utenti di DataCore SANmelody e di Citrix plaudono alla combinazione di DataCore con Citrix per i loro ambienti di virtualizzazione

FORT LAUDERDALE, Florida - 24 marzo 2009 - DataCore Software ha approfittato della fiera CeBIT 2009 e l'annuncio del XenMelody Tour in Italia nel mese di marzo per segnalare le nuove caratteristiche delle prossime release di SANmelody(tm) 3.0 e SANsymphony(tm) 7.0, le sue soluzioni di virtualizzazione dello storage. In particolare, DataCore ha annunciato che le nuove versioni del suo software offrono migliori prestazioni per reti SAN e consentono un utilizzo ottimale dei dischi, garantendo semplicità di gestione ed alta disponibilità, in ambienti Citrix® XenServer(tm), XenDesktop(tm) e XenApp(tm). Questo annuncio è importante per quanto riguarda le ultime notizie www.ready.it/news/ da Citrix: La nuova versione di Citrix XenServer permette la virtualizzazione di classe enterprise, ed è completamente gratuito.

"Lo storage è uno strumento essenziale per implementare rapidamente soluzioni di virtualizzazione, e le soluzioni di virtualizzazione storage proposte da DataCore sono state validate con XenServer di Citrix ed implementate in un crescente numero di installazioni dei clienti. Le soluzioni di storage per reti SAN di DataCore, convenienti, flessibili, ad alta disponibilità, aiuteranno i clienti comuni alle due aziende a superare le barriere dei costi e a vincere la complessità che può caratterizzare lo storage per reti SAN", ha detto James McNab, Direttore Generale Marketing e Sviluppo Commerciale di Citrix.

Vantaggi nell'offerta congiunta DataCore e Citrix XenServer

Secondo Marco Frigerio, Business Developer di Ready Informatica, "DataCore è il perfetto complemento alla virtualizzazione dei server con Citrix XenServer. Si tratta di soluzioni indipendenti dall'hardware, portatili e, soprattutto, "aperte". Sia DataCore che XenServer dispongono di numerose funzionalità e sono ad alto valore; in particolare le soluzioni DataCore per la virtualizzazione dello storage ne facilitano la gestione, consentendo ai clienti di massimizzare le risorse e di ridurre i costi, offrendo nel contempo alta disponibilità, un migliore utilizzo e migliori prestazioni e produttività". Per ulteriori informazioni: www.ready.it

Soluzioni di Business Continuity ed Alta Disponibilità per Citrix

La linea di soluzioni DataCore, certificata Citrix Ready(tm) per XenServer 5, è stata accolta con ampio favore in tutto il mondo e questo slancio si mantiene nei confronti delle soluzioni di virtualizzazione storage di DataCore, fornite in combinazione con XenServer di Citrix.

Le nuove testimonianze clienti di DataCore e Citrix recentemente annunciate comprendono Washington Archives Management, Statewide Title Company, Inc. e Alameda County Medical Center, per nominarne solo alcuni. Ognuno di questi clienti testimonia come DataCore offra la più elevata disponibilità, le più rapide prestazioni e il massimo utilizzo dei suoi asset di storage, costituendo un elemento essenziale delle configurazioni Citrix. Un buon esempio è la Statewide Title Company, Inc. "La scelta di DataCore è stata pensata per spianare il terreno all'utilizzo di XenServer di Citrix, che è attualmente in fase di implementazione" spiega George Overstreet, amministratore di sistemi presso la Statewide Title, Company, Inc. "Al fine di ottenere una facile gestione, efficienza e centralizzazione dello storage, abbiamo optato per SANmelody. Con DataCore si ottiene semplicemente una maggiore facilità. E poi, con DataCore possiamo anche soddisfare tutte le nostre esigenze in termini di disaste r recovery (DR)".

DataCore e Citrix: XenMelody on Tour 2009 in Italia

XenMelody on Tour, il ciclo di eventi organizzati da Ready Informatica, in collaborazione con Serverlab, ItView e Microsys Informatica, per portare in tutta Italia la rivoluzione della virtualizzazione totale. Per maggiori informazioni su XenMelody on Tour 2009, e consultare il calendario tour visitate il sito: http://www.serverlab.it

Tutti i pacchetti DataCore per Citrix saranno aggiornati a SANmelody 3.0 e SANsymphony 7.0

DataCore ha realizzato una suite di soluzioni di "Business Continuity" (BC) e di "Disaster Recovery" (DR) basati su SANmelody per ambienti Citrix, che vanno da prodotti di virtualizzazione BC/DR SAN entry level per clienti PMI, ad una soluzione di virtualizzazione BC/DR SAN da 32 Terabyte, che integrano funzionalità avanzate quali Snapshot e Thin Provisioning, per finire con SANsymphony, dalla capacità virtualmente illimitata in termini di tera e di nodi.

Per maggiori dettagli sui pacchetti di Business Continuity e Disaster Recovery visitate il sito: http://www.datacore.com/SMBpackages

Per maggiori informazioni su SANmelody 3.0 e SANsymphony 7.0, visitate il sito: http://datacore-storage-virtualizzazione.blogspot.com/

Prova gratuita per 30 giorni - Provate DataCore oggi!

Se desiderate effettuare una prova gratuita per 30 giorni, visitate il sito: http://www.datacore.com/trialsoftware

Informazioni su DataCore Software

DataCore Software, leader nella fornitura di software SAN Per la virtualizzazione dello storage, sostanzialmente sostituisce l'economia dello storage gestionale con un software innovativo che associa funzioni e servizi avanzati all'agilità e al risparmio propri dell'indipendenza dall'hardware. DataCore abbassa i costi e la complessità dell'IT rendendo lo storage efficiente, rapido, flessibile, intrinsecamente sicuro e virtuale. Per maggiori informazioni visitate il sito www.datacore.com .

Contatti Stampa:
DataCore Software
publicrelations@datacore.com

Il MEF disegna il futuro delle dorsali mobili

Il Metro Ethernet Forum ha presentato un documento - Carrier Ethernet for Mobile Backhaul Implementation Agreement - in cui fornisce le indicazioni necessarie per applicare le specifiche Carrier Ethernet e gli standard di settore alle dorsali di accesso alle reti mobili, per rispondere alla richiesta di ampliamento della banda legata allo sviluppo del traffico dati e delle applicazioni mobili.


L'Implementation Agreement offre un percorso di migrazione verso i servizi 3G e 4G, che salvaguarda gli investimenti e i fatturati degli operatori mobili e offre una piattaforma adeguata alla crescita delle applicazioni mobili e di Carrier Ethernet. Inoltre, gli operatori di rete fissa possono offrire dei servizi all'ingrosso e sfruttare nel modo migliore le infrastrutture esistenti.

"Ethernet è l'unica opzione percorribile per lo sviluppo di una nuova generazione di dorsali di accesso alle reti mobili", sostiene Michael Howard di Infonetics. "Se teniamo in considerazione la crescente popolarità degli smartphone e dei telefoni di ultima generazione, e aggiungiamo i nuovi prodotti come le chiavette USB per lo scambio dei dati, appare evidente che gli operatori devono offrire connettività a banda larga in un mercato sempre più competitivo. I servizi TDM (Time-Division Multiplexing) proprietari e la dorsale ATM (Asynchronous Transfer Mode) non sono più in grado di competere con la scalabilità, il costo e gli altri vantaggi di Carrier Ethernet".

Fino a oggi, la dorsale delle reti mobili era basata su tecnologie TDM e ATM, che non possono rispondere in modo efficiente alle esigenze delle attuali applicazioni mobili per voce, dati e video. Carrier Ethernet è ottimizzata per il trasferimento di dati a pacchetto, e può utilizzare qualsiasi mezzo di trasporto: fibra ottica, rame, e onde radio. La dorsale Ethernet, inoltre, consente un passaggio molto rapido tra la stazione base e la rete mobile.
"La nostra ultima ricerca trimestrale sulle dorsali delle reti mobili ha rilevato che la maggior parte degli operatori inizia a pensare a una strategia di transizione verso la dorsale Ethernet", afferma Patrick Donegan, Senior Analyst di Heavy Reading. "L'Implementation Agreement aiuterà gli operatori in questo senso, e gli darà la possibilità di arrestare la compressione dei margini".

Metro Ethernet Forum
Il Metro Ethernet Forum (MEF) è un consorzio globale di imprese a cui appartengono circa 120 aziende, tra cui fornitori di servizi di telecomunicazione, produttori di apparati e software di rete, produttori di semiconduttori e fornitori di servizi di test, che ha la missione di accelerare l’adozione su scala mondiale di reti e servizi Carrier Ethernet. Il MEF sviluppa le specifiche tecniche e gli accordi di implementazione per promuovere l’interoperabilità e lo sviluppo di Carrier Ethernet a livello mondiale.
Per maggiori informazioni sul Forum, tra cui una lista completa di tutti i membri, è disponibile il sito del MEF all’indirizzo www.MetroEthernetForum.org.

Salento, Costa ionica

Il mare “padre del Salento”, costituisce da sempre, l’anima vera di questa località della Puglia del Sud. Al mare si aggiunge la storia della penisola salentina; dal mare arrivarono dominatori e liberatori, mercanti e sognatori. Il mare del Salento, vero splendore della penisola italiana, è formata da lunghi tratti di sabbia, alternati a tratti di scogli.
Partendo dal lato ionico troviamo paesaggi di raro splendore con piccole spiagge che si susseguono a scogliere basse con la macchia mediterranea a farne da protagonista: Porto Cesareo, Santa Maria al Bagno, Santa Caterina, Rivabella, Gallipoli, la stupemda città di Gallipoli, con il carateristico centro storico, fitto di vicoli stretti e ricche chiese barocche, dove possiamo trovare i tanti affitti Gallipoli di vero pregio,dai tanti b&b Gallipoli, ai tanti Hotel,per proseguire in direzione di Torre del Pizzo, Marina di Mancaversa, Torre Suda , fino ad arrivare a Torre San Giovanni, con il suo ricco paesaggio mozzafiato, colmo di lidi sabbiosi da vero incanto.
Da Torre San Giovanni si prosegue a sud attraversando alri stupendi lidi, quali Torre Mozza, Lido Marini, Torre Pali, Pescoluse le Maldive del Salento, fino ad arrivare a Santa Maria di Leuca. Leuca offre un panorama molto attraente, costa alta e frastagliata, dove il mare lambisce le mille cavità nascoste nella roccia, dove baie e fiordi offrono custodia alle imbarcazioni. Tranquilla localtà mediteranea che, oltre alle bellezze naturali, offre ogni confort per una vacanza da relax. Svariate sono le grotte che si aprono in questo tratto di mare, con anfratti di pietra ruvida, lavorata dai venti e dall’erosione del mare. Chi avrà modo di passre da queste località, approfittatene a visitarle, rimarrete colpiti dalle meraviglie di questo angolo di terra.

Vacanze ponte 1 maggio

Per una vacanza ponte 1 maggio indimenticabile, ricca di fascino e qualità nel servizio, una sosta è consigliabile al Flamingo Resort Hotel, un’autentica oasi 4 stelle immersa nella fitta macchia della Sardegna del sud.
Solo per il ponte del 1 maggio essa avvia una ferma promozione per soggiorni confortevoli ma vantaggiosi, senza rinunciare alle mille attività che ogni giorno propone, dalla spiaggia privata ai tre ristoranti dedicati, fino a godere dei benefici del centro benessere Ippocampo.

Vai sul sito www.hotelflamingo.it e calcola un preventivo di spesa, solo qui troverai allettanti proposte last minute e formidabili sconti per bambini e neonati.


HOTEL FLAMINGO RESORT
Santa Margherita di Pula
Sardegna Sud


Etichette: , , ,

[Comunicato LAV] ENNA, RANDAGISMO: LAV E LIDA CONTRO L’ACCALAPPIAMENTO IMMOTIVATO DI RANDAGI INNOCUI. NO ALLA PSICOSI, SI ALLE STERILIZZAZIONI

 

 

ENNA, RANDAGISMO: LAV E LIDA CONTRO L'ACCALAPPIAMENTO IMMOTIVATO DI RANDAGI INNOCUI. GLI ANIMALISTI: NO ALLA PSICOSI, SI ALLE STERILIZZAZIONI PER IMPEDIRE L'INCREMENTO DELLE POPOLAZIONI RANDAGIE

 

Diffida al Comune di Enna per evitare la deportazione dei randagi al canile privato MIMIANI di Caltanissetta: si buttano al vento migliaia di euro che invece dovrebbero essere investiti per una campagna straordinaria di sterilizzazioni, vero metodo risolutivo del randagismo

 

 

24.03.2009 - Da diversi giorni sono in corso catture massive e non selettive di cani randagi sul territorio di Enna ad opera della Ditta MIMIANI Srl di Caltanissetta su incarico/convezione del Comune, ma le gli accalappiamenti non sarebbero indirizzati verso cani mordaci o malati o comunque problematici, ma indistintamente rivolti ad una generica quanto irrazionale rimozione degli animali liberi sul territorio. E' questo l'allarme lanciato dalla LAV di Enna con una nota urgente indirizzata al Sindaco Rino Agnello ed all'Assessore all'Agricoltura Vincenzo Margio, inviata anche all'Ispettorato Regionale Veterinario di Palermo, al Servizio veterinario dell'ASL n. 4 ed all'Ufficio Territoriale del Governo di Enna.

 

Secondo la LAV tale "campagna di accalappiamento" parrebbe dettata da ragioni "emotive" giacché non risulta essere stata programmata né preceduta da una valutazione e conoscenza del territorio e da una stima della popolazione canina. Inoltre, è grave il fatto che le massicce catture non sono state nemmeno comunicate dall'Amministrazione ennese alle Associazioni animaliste locali, come la LAV e la LIDA (che ha condiviso la protesta della Lega Anti Vivisezione), né è stata valutata opportuna un'audizione delle stesse presso l'Autorità comunale o altre forme di coinvolgimento e partecipazione, benché rappresentino soggetti attivi nella gestione del randagismo secondo la L.r. 15/2000 e la L. n. 281/1991.

 

LAV e LIDA criticano queste scelte del Comune di Enna perché sono improduttive (in quanto non servono a combattere il randagismo alla fonte) e costituiscono un'emorragia di fondi pubblici: dalla stampa, infatti, si apprende che già ammonta a ben 262 soggetti il numero di cani ricoverati presso il MIMIANI con una retta giornaliera a carico del Comune di Enna per un costo di 250mila euro/anno; l'ulteriore incremento di animali ricoverati a seguito dei recenti accalappiamenti non potrà che aumentare l'esborso delle risorse economiche comunali!

 

"Invece di concedere migliaia di euro alle tasche dei canili privati, questi fondi dovrebbero essere investiti per una campagna straordinaria di sterilizzazioni, vero metodo risolutivo del randagismo" dichiarano Lorena Sauli, responsabile provinciale della LAV, e Veronica Motta, responsabile provinciale della LIDA. "L'ambulatorio comunale per le sterilizzazioni – cofinanziato dalla Regione Siciliana – risulta ancora inspiegabilmente inattivo – continuano Sauli e Motta - e ciò determina la grave mancata attuazione delle disposizioni regionali e statali in tema di controllo demografico delle popolazioni randagie. La periodica cattura di certe quantità di cani, come continua ad avvenire a Enna, è un modo di affrontare il problema randagismo assolutamente inadeguato, irrazionale, fortemente antieconomico, privo di efficacia (se non momentanea) e, soprattutto, totalmente difforme e non rispettoso delle indicazioni e delle prescrizioni di cui alla legge regionale n. 15/2000 ed al Decreto dell'Assessore regionale alla Sanità n. 2825 del 2007 recante le "Linee guida" in materia di randagismo, nelle quali sono state individuate le attività che devono essere svolte prioritariamente da tutti gli operatori che sono parte attiva nella gestione del randagismo".

 

Per questo motivo la LAV ha notificato al Comune di Enna la formale richiesta di sospendere tali catture immotivate "al fine di programmare una serie di interventi più razionali e ben pianificati, coinvolgendo le Associazioni animaliste e, soprattutto, stabilendo l'attuazione delle azioni prioritarie per come definite dal vigente quadro normativo (sterilizzazione e reimmissione sul territorio)". LAV e LIDA, infine, chiedono che l'Amministrazione comunale provveda urgentemente a "convocare urgentemente un tavolo tecnico fra tutti gli operatori ed organismi competenti in materia".

 

www.lavsicilia.it 

 

www.lav.it

 

 


La LAV Lega Anti Vivisezione e' la principale associazione animalista in Italia, riconosciuta Ente Morale ed Onlus. Ci battiamo contro ogni forma di sfruttamento degli animali, con un grande obiettivo di liberta': i diritti degli animali. Conduciamo campagne di sensibilizzazione con la forza di 85 sedi locali, l'impegno di centinaia di volontari ed il sostegno di migliaia di soci; interveniamo direttamente per la tutela degli animali e promuoviamo azioni legali in casi di maltrattamento. La LAV e' membro della Coalizione Europea contro la Vivisezione (ECEAE) e della Coalizione Europea per gli animali dall'allevamento (ECFA). Da più di 20 anni assolviamo un'importante missione: dare risposte alle domande di liberta' per tutti gli esseri viventi. * * * * LAV tel. 064461325 www.lav.it - info@lav.it