Comunicati stampa aziendali

pubblica gratis i comunicati stampa della tua azienda. Servizio offerto da Olympos Group srl: formazione e consulenza aziendale.

lunedì 30 novembre 2009

Presentato a Roma il progetto della Regione Lazio 'Impianti a Misura di Sport'

Il progetto utilizza la piattaforma di georeferenziazione uSuite per il censimento degli impianti sportivi del Lazio

ROMA 14 ottobre 2009 - Impianti a Misura di Sport è un progetto che nasce da un accordo quadro tra CONI, CONI Lazio, CONI Servizi e l'Agenzia Regionale per lo Sport. L'accordo prevede la valorizzazione del patrimonio dell'impiantistica sportiva, di promozione e di incentivazione della pratica delle attività sportive, ludico-motorie e sociali sul territorio della regione Lazio.

Il progetto utilizza una piattaforma informatica, ideata e messa a disposizione dalla CONI Servizi e basata sui software online uSuite di UbiEst per il censimento e la georeferenziazione di tutti gli impianti della regione Lazio con informazioni anagrafiche, funzionali e gestionali.

Si tratta di una grande possibilità prima di tutto per le istituzioni, che potranno programmare meglio gli investimenti, e poi per i cittadini che, attraverso i portali di tutte le istituzioni coinvolte, potranno accedere a queste informazioni e sapere dove praticare lo sport preferito vicino a casa.

La piattaforma uSuite di UbiEst è un pacchetto di soluzioni web-based che permettono di potenziare ed ottimiz¬zare i processi nelle funzioni di Pianificazione Strategica, Marketing, Vendita, CRM, Logistica e Comunicazione: so¬luzioni completamente web-based di Enterprise Content Management in grado di rispondere in modo integrato a tutte le esigenze di trattamento e diffusione dell'informa¬zione geo-riferita (strutturata e non) in azienda.

I servizi della piattaforma uSuite comprendono soluzioni per le esigenze di gestione e normalizzazio¬ne di indirizzi di anagrafiche italiane ed estere, moduli diweb mapping per integrare mappe digitali interattive, funzio¬nalità di ricerca e calcolo di percorsi, punti di interesse all'interno di qualsiasi sito o applicazione web e applicazioni di geomarketing per l'analisi del posizionamento degli asset sul territorio.
La Regione Lazio fungerà da regione pilota per la verifica di questo progetto che sarà portato al Tavolo dell'Osservatorio Nazionale degli Impianti Sportivi per estendere questa esperienza alle altre regioni italiane.

www.ubiest.com

UbiEst
UbiEst S.p.A. fornisce soluzioni di localizzazione: mappe interattive, navigazione, LBS e geomarketing per internet e connessioni mobile, indirizzate ai mercati Business e Consumer. UbiEst oggi mette a disposizione di service provider e carrier telefonici la piattaforma tecnologica per l'integrazione della localizzazione all'interno di applicazioni wired & wireless, insieme alle competenze per lo sviluppo di applicazioni che sfruttino la componente location in diversi ambiti: navigazione, infomobilità, localizzazione personale, gestione flotte, personal security e ricerche "local".

Il nostro approccio si basa sul presupposto che ogni cliente si aspetta generazione di valore, utilità e vantaggio competitivo dall'adozione di soluzioni UbiEst. Perciò UbiEst instaura un rapporto unico con ciascun cliente in un piano di contributo di valore reciproco.
Il valore aggiunto di UbiEst si basa non solo su innovazione tecnologica e di livello di servizio, ma sempre di più sull'incontrare esigenze e requisiti specifici dei clienti. L'obiettivo delle nostre soluzioni è quello di sostenere e valorizzare i clienti e di risolvere i loro problemi di localizzazione: la comprensione dei loro processi di settore, delle sfide specifiche e dei mercati è parte del nostro lavoro e nostra competenza distintiva. Ogni progetto coinvolge le nostre risorse specializzate e il loro bagaglio di competenze tecniche, professionalità ed esperienza.
UbiEst riconosce la creazione di valore reciproco attraverso il rapporto di partnership: questo approccio ha segnato l'evoluzione della società ed ci ha guadagnato l'opportunità di spostare sempre più in alto il livello di innovazione e qualità delle nostre soluzioni e migliorare i nostri standard.

venerdì 27 novembre 2009

Scommetti sul campionato di Serie A e su tutti gli eventi sportivi con Betfair

Tra poco ci sarà il fischio di inizio della prima partita della prossima giornata di campionato! Sei ancora in tempo per piazzare qualche scommessa. Guarda le quote di serie a delle prossime partite di campionato, fai il tuo pronostico ed inizia a giocare approfittando dei super bonus scommesse di Betfair!

Betfair è uno dei principali leader in italia e nel mondo per quanto riguarda le scommesse sportive online.

I bonus scommesse di Betfair per i nuovi registrati

Registrati a Betfair e deposita sul tuo conto di gioco per ricevere un bonus di benvenuto di 20 euro.

Invia il contratto firmato entro 7 giorni e ricevi un ulteriore bonus di 3 euro.

Approfitta del bonus cashback, fino a 250 euro per te! Con il bonus cashback di Betfair ti viene accreditato settimanalmente il 25% delle tue perdite nette.

Guarda l'esempio e scopri come ricevere un bonus pari al 25% delle perdite nette fino a 250 €.

http://www.scommessebetfair.it/cashback/images/tabella.jpg

Il bonus avrà durata di 12 settimane e sarà calcolato ogni settimana sulle giocate effettuate da lunedì a domenica.

Inoltre, per ogni amico che segnale, per te ulteriori 25 euro di bonus!

Approfitta ora dell'offerte ed inizia subito a giocare con betfair!

UbiEst e Turkcell annunciano un accordo strategico per i servizi mobile di navigazione GPS

UbiEst fornirà agli utenti dell'operatore di telefonia mobile Turkcell istruzioni di navigazione off-board e contenuti "local"

UbiEst ha annunciato un nuovo accordo strategico con Turkcell, operatore di telecomunicazioni leader in Turchia, per il lancio di soluzioni "off board" di navigazione GPS sul mercato turco. La Turchia è stata la settima destinazione più visitata al mondo nel 2008 con 26.5 milioni di turisti. Grazie al nuovo accordo, gli utenti internazionali di smartphone che visiteranno la Turchia potranno ricevere istruzioni di navigazione vocali e visuali direttamente sul proprio dispositivo mobile. Il servizio ed i contenuti saranno erogati da Turkish Navsme mentre le mappe saranno fornite dal leader globale NAVTEQ. Comandi vocali ed istruzioni di navigazione saranno adattati alla nazionalità dell'utenza e saranno disponibili in inglese, francese, spagnolo, italiano e tedesco. In contrasto con i sistemi di navigazione tradizionali, il nuovo servizio di navigazione "off-board" proposto da Turkcell permette l'accesso automatico alle mappe e ai contenuti geog rafici più recenti senza richiedere spazio addizionale sulla memoria locale del dispositivo in uso. Sarà inoltre possibile aggiungere tappe ad un percorso e punti di interesse.

"Gli utenti internazionali che si agganciano in roaming alla rete Turkcell potranno ora ottenere un chiaro servizio di navigazione nella propria lingua. La soluzione prevede l'invio di un set completo di mappe 2D e 3D, direttamente sul telefono cellulare" ha spiegato Altan Cingöz, capo della divisione Interoperator Business di Turkcell.

"Abbiamo sempre pensato che la cooperazione tra aziende leader sia la strada giusta per offrire il miglior servizio per l'utente finale. UbiEst è orgogliosa di essere parte di un team vincente ed innovativo insieme a Turkcell, Navsme e Navteq per lanciare il proprio servizio di navigazione off-board, denominato UbiNav, in uno dei mercati a maggiore crescita" ha dichiarato Nicola De Mattia, amministratore delegato di UbiEst.

UbiEst (www.ubiest.com)
UbiEst S.p.A. fornisce soluzioni di localizzazione: mappe interattive, navigazione, LBS e geomarketing per internet e connessioni mobile, indirizzate ai mercati Business e Consumer. UbiEst oggi mette a disposizione di service provider e carrier telefonici la piattaforma tecnologica per l'integrazione della localizzazione all'interno di applicazioni wired & wireless, insieme alle competenze per lo sviluppo di applicazioni che sfruttino la componente location in diversi ambiti: navigazione, infomobilità, localizzazione personale, gestione flotte, personal security e ricerche "local".

Il nostro approccio si basa sul presupposto che ogni cliente si aspetta generazione di valore, utilità e vantaggio competitivo dall'adozione di soluzioni UbiEst. Perciò UbiEst instaura un rapporto unico con ciascun cliente in un piano di contributo di valore reciproco.
Il valore aggiunto di UbiEst si basa non solo su innovazione tecnologica e di livello di servizio, ma sempre di più sull'incontrare esigenze e requisiti specifici dei clienti. L'obiettivo delle nostre soluzioni è quello di sostenere e valorizzare i clienti e di risolvere i loro problemi di localizzazione: la comprensione dei loro processi di settore, delle sfide specifiche e dei mercati è parte del nostro lavoro e nostra competenza distintiva. Ogni progetto coinvolge le nostre risorse specializzate e il loro bagaglio di competenze tecniche, professionalità ed esperienza.
UbiEst riconosce la creazione di valore reciproco attraverso il rapporto di partnership: questo approccio ha segnato l'evoluzione della società ed ci ha guadagnato l'opportunità di spostare sempre più in alto il livello di innovazione e qualità delle nostre soluzioni e migliorare i nostri standard.

Turkcell
Turkcell è il primo operatore GSM in Turchia, con 36,3 milioni di clienti in abbonamento e prepagati al 30 giugno 2009, operante in un mercato ripartito tra tre player con una quota di mercato di circa il 57% al 30 giugno, 2009 (Fonte: Comunicazioni operatori '). Turkcell, è il leader tecnologico che fornisce la tecnologia EDGE in tutto il paese. Turkcell fornisce anche i dati di alta qualità e servizi vocali al 60% della popolazione (al 30 luglio 2009) attraverso l'implementazione della tecnologia 3G. Turkcell offre un roaming con 628 operatori in 206 paesi al 18 settembre 2009. Fornitore di una gran base di abbonati in Turchia con la sua rete ad alta qualità telefonica senza fili, Turkcell dichiara 1,4 miliardi di dollari di fatturato netto per il trimestre conclusosi il 30 giugno 2009, da dichiarazioni IFRS. Turkcell ha interessi in operazioni GSM internazionali in Azerbaijan, Bielorussia, Georgia, Kazakhstan, Moldova, Cipro Nord e Ucraina. Turkcell è quotata al NYSE (New York Sto ck Exchange ") e l'ISE (" Borsa di Istanbul ") dal luglio 2000 ed è l'unica società turca lnel listino NYSE. Il 51,00% del capitale azionario di Turkcell è detenuto da Turkcell Holding, 0,05% da Cukurova Group, 13,07% da Sonera Holding, 2,32% da MV Gruppo e 0,08% da altri.

Navteq
NAVTEQ è fornitore leader globale di mappe digitali, dati di traffico e informazioni locali abilitano servizi di navigazione e localizzazione su piattaforme in tutto il mondo. NAVTEQ fornisce mappe digitali complete per sistemi di navigazione per autoveicoli, dispositivi portatili e wireless, applicazioni geografiche basate su Internet e soluzioni business. La società con sede a Chicago, è stata fondata nel 1985 e ha circa 4.400 dipendenti dislocati in 192 uffici in 43 paesi.

martedì 24 novembre 2009

“Scollezionando” a Bologna

Ogni mese il Palanord di Bologna ospita un appuntamento legato in qualche modo al mondo dell’antiquariato, visto il grande interesse dell’argomento. Così è anche per novembre. Sabato 28 (dalle ore 10 alle 19) e domenica 29 (dalle ore 9 alle 18) il Palanord ospiterà la seconda edizione di “Scollezionando”, rivolto principalmente, ma non solo, al piccolo collezionismo.
Il mondo del collezionismo è spesso fatto da nicchie di “prodotti”. Nicchie che però non mancano di annoverare molti estimatori, fra curiosi, appassionati e, ovviamente, collezionisti stessi.

Sui banchi dei numerosi espositori che parteciperanno all’evento bolognese si potranno trovare, fra oggetti antichi e più moderni: monete, medaglie, distintivi, cartoline, santini, piccole porcellane e ceramiche, libri, stampe, poster, francobolli. E poi ancora bustine di zucchero, scatole in latta, targhe pubblicitarie, penne. Non mancheranno, ovviamente, anche espositori di “puro” antiquariato con opere d’arte, arredamento, oggettistica, tappeti e arazzi.

L’ingresso alla fiera è gratuito.


Per informazioni tel. 348 9030832 info@expositionservice.it

lunedì 23 novembre 2009

Lo Sciopero degli SMS a Mi Manda RaiTre

FacciamociSentire.com ha indetto il Terzo Sciopero degli SMS per sensibilizzare gli organi di controllo e soprattutto AgCom e Antitrust. Mi Manda RaiTre ha organizzato un confronto pubblico.


Venerdi' 20 novembre a Mi Manda RaiTre e' stato organizzato un dibattito di confronto fra rappresentanti di FacciamociSentire.com, AgCom, AssTel e altri interessati per analizzare la paradossale situazione vigente in Italia sul costo degli SMS.


La causa della protesta diffusa nella rete da FacciamociSentire.com e' l'eccessivo costo degli SMS spediti all'interno dei confini nazionali. Col semplice tam tam della rete gia' piu' di 100.000 persone hanno aderito alla petizione che verra' consegnata all' AgCom e all'Antitrust, piu' di 60.000 persone hanno aderito agli scioperi precedenti , piu' di 10.000 persone hanno aderito al gruppo in facebook (visibile su www.facciamocisentire.com/f). I numeri sono ancora esigui perche' fino a questo momento l'iniziativa aveva potuto diffondersi solo grazie alla libera rete web. Infatti nessun giornale ne' televisione, tranne il programma NetCafe in onda su Telelombardia, aveva dato visibilita' all'iniziativa. Se si considera che gli interessi in gioco sono elevati e la lobby degli operatori telefonici decide grossi investimenti pubblicitari su tutti i media, forse si capisce il motivo.


Ma i consumatori iniziano ormai ad aprire gli occhi, l'indignazione nella pentola bolle e il coperchio all'informazione inizia a ballare.


In Italia il costo degli SMS e' rimasto invariato fin dalle origini: costavano 300 lire e ora costano 15 centesimi di euro. In realta' l'abbassamento dei costi ottenuto con l'evolversi della tecnologia potrebbe permettere agli operatori telefonici di vendere gli SMS a meno di 0,00001 euro ottenendo margini comunque superiori ad altri servizi affini che loro stessi propongono. Il paradosso diventa lampante considerando anche il fatto che puo' costare di piu' inviare un SMS all'interno dei confini nazionali, piuttosto che andare fisicamente in uno qualsiasi degli altri stati europei e spedirlo in Italia. Succede cioe' che' all'aumentare sia della distanza sia degli operatori telefonici coinvolti nel servizio (perche' si aggiungono quelli esteri che forniscono il roaming) diminuisce il prezzo totale del servizio stesso.


Su FacciamociSentire.com è possibile consultare tutta la cronaca degli avvenimenti dal momento della nascita dell'iniziativa fino al gonfiarsi della rivolta, tutti i dati tecnici a sostegno della tesi per cui un SMS non dovrebbe costare piu' di 0,00001 Euro e molte altre informazioni importanti in merito a questo tema.


Durante la trasmissione e' stato messo in onda una parte del filmato prodotto da SpaccaSMS.it a sostegno dell'iniziativa (visibile su FacciamociSentire.com/y) che riassume in modo semplice immediato e simpatico i punti salienti della vicenda. SpaccaSms.it e' un servizio che permette addirittura di inviare gratis gli SMS . Questa e' un'ulteriore prova del fatto per cui in realta' l'SMS ha costi di produzione e gestione irrisori.


Futureland.it, condivide l'iniziativa di FacciamociSentire.com e attraverso il proprio servizio SpaccaSMS.it fornisce il proprio contributo alla diffusione della notizia e all'aumento delle adesioni allo Sciopero degli Sms, sia informando tutti i suoi iscritti, sia promuovendo l'iniziativa sul proprio sito internet, sia diffondendo il filmato che ha realizzato.


E' possibile avere maggiori informazioni e i video dell'iniziativa o consultando il sito internet FacciamociSentire.com o contattando il responsabile Futureland.it che ha curato il presente comunicato.


========================================================

Futureland.it cede i diritti di copyrights su questo articolo, permettendo a chiunque di utilizzarlo integralmente o parzialmente con l'unica clausola di non omettere i riferimenti a "Futureland.it" e "SpaccaSms.it"


Contatti

Dott. Lorenzo Benzoni

Futureland.it

Via Artigiani, 3

20031 Cesano Maderno (MI)

www.futureland.it

Telefono: 0362 526898

domenica 22 novembre 2009

Nasce LeMadenItalie For Life

La testimonianza della titolare della società di consulenza LeMadenItalie, Barbara de Siena, dopo aver effettuato quest'estate un viaggio in Senegal e in Guinea Bissau è toccante e ci dà la voglia di "fare qualcosa tutti".

"Estate 2009, un viaggio intenso, una meta sconosciuta, la sensazione forte di essere nel posto giusto al momento giusto.
Siamo arrivati in una torrida notte d'agosto all'aeroporto di Dakar, e un po' persa in questa terra sconosciuta sorridevo al pensiero delle mille raccomandazioni, perplessità e paure dei miei amici. "Dove vai?" .. "Così?" .. "All'improvviso?"
Non avevo nessuna risposta precisa a queste domande ma solo una certezza: dovevo fare questo viaggio!
L'aria, si anche l'aria così diversa da quella che siamo abituati a respirare, entrava dolcemente nei miei polmoni e sorprendeva i miei sensi con emozioni diverse e mai provate, si respirava la calma anche in quel turbinare di persone e mezzi, in quella strana notte nella quale sono arrivata a Dakar.

Ho percorso il Senegal  da Dakar fino a Saint Louis su al nord, quasi al confine con la Mauritania, per poi spingermi fino all'estremo sud, in un traghetto pieno zeppo di gente e di colori che ci ha portato a Ziguinshor, per poi attraversare la frontiera e recarci in Guinea Bissau.

Non mi aspettavo certo questo e prima sorridevo un po' ironica alla gente che mi parlava di mal d'Africa, ma la visione di questi territori immensi e meravigliosi, i colori del cielo, la sensazione di essere veramente "piccola" di fronte alla creazione di meraviglie di questa portata mi ha fatto "pensare" e ha fatto nascere in me la voglia di "fare qualcosa di diverso".

Ho quindi deciso di creare LeMadenItalie For Life (associazione francese Legge 1901 senza scopo di lucro) che, in collaborazione con chiunque abbia la volontà di partecipare, dalla singola persona alla società quotata in borsa, organizzerà raccolta di giocattoli, vestiti, cartoleria e tutto ciò che può aiutare i bambini di questi paesi.

Nella speranza di ricevere presto tantissimi contatti da parte di tutti Voi, resto a Vostra disposizione per ogni informazione supplementare, e colgo l'occasione per porgerVi i miei migliori auguri e saluti.

Barbara de Siena
LeMadenItalie For Life
b.desiena@lemadenitalie.it




Partnership e collaborazioni:

S4D - Solar For Development - http://solarfordevelopment.blogspot.com/ - contact@solarfordevelopment.org
Associazione CSN - Culture Secondo Natura - http://sites.google.com/site/csnitalia/ - csn.italia@gmail.com

giovedì 19 novembre 2009

Interferenze, Arte e Ospedale: spazi tra azioni e reazioni

Firenze chiama il mondo: le esperienze del Meyer di Firenze, Marsiglia e Manchester
Convegno internazionale
Sabato 28 novembre 9-18
Presso Ospedale Pediatrico Meyer, viale Pieraccini 24 Firenze

Meyer ArtSabato 28 novembre presso l'Ospedale Pediatrico Meyer di Firenze, dalle 9 alle 18, si svolgerà il convegno internazionale "Interferenze, Arte e Ospedale". Interferenze perché l'arte negli ospedali interrompe e stimola la frequenza psicologica o sociale di chi vive un luogo da sempre fonte di ansia e paure, l'ospedale per bambini. Così il Meyer di Firenze vive l'arte che ha dentro di sé, integrata nel nuovo complesso di Villa Ognissanti. Opere che colorano e frammentano gli spazi e i tempi della cura, come i reparti, le sale di attesa degli ambulatori, i corridoi; infiltrandosi nel giardino, nei vani delle scale, riempiendo il vuoto degli ampi lucernai, offrendosi come stimolo alle relazioni tra gli operatori, i piccoli pazienti e le loro famiglie. L'esperienza dell'Os pedale fiorentino non vuole essere arte terapia e nemmeno uno scenario disneyano, ma semmai un'arte che "stimola reazioni e relazioni fra coloro che la condividono".

Tra i relatori del Convegno Internazionale organizzato dalla Regione Toscana (Assessorato alla Cultura, Assessorato per il Diritto alla Salute) e dalla Fondazione Meyer, il semiologo Omar Calabrese, Peter Scher, Arts of Health della Facoltà Arte e Design dell'Università di Manchester. Verranno presentate le migliori esperienze internazionali come il progetto per l'Ospedale di Marsiglia di Michelangelo Pistoletto, ideatore di Cittàdellarte, che sarà presente con un contributo. Il convegno che si aprirà con i saluti di Tommaso Langiano, Presidente della Fondazione Meyer, vuole costruire un percorso affinché il "laboratorio Arte al Meyer" e quanto realizzato altrove possano diventare replicabili in altri Ospedali. Un'arte che al Meyer non è semplice ornamento ma diviene interazione con il bambino, anche nei tanti laboratori attivi nella Ludoteca.

Proprio per delineare le progettualità con l'intento dichiarato di renderle ampliabili ad altri contesti ospedalieri, Interferenze si dividerà in due: al mattino si parlerà de "I luoghi del sé" per riflettere su ciò che è stato fatto. Una sessione tutta dedicata alle esperienze artistiche già attivate in realtà sia nazionali che europee, secondo una visione olistica dell'Ospedale, che dovrebbe riflettere una molteplicità di visioni e percezioni, contenere e richiamare tutti gli elementi della vita che dal quotidiano vanno al fantastico e all'immaginario. Interverrà l'Assessore alla Cultura della Regione Toscana Paolo Cocchi. Al pomeriggio sarà la volta de "Le pratiche del fare" per definire le possibili strategie di sviluppo e di consolidamento. Si terrà infatti una tavola rotonda, destinata ad analizzare gli strumenti e le leve da adottare per attivare esperienze di arte in ospedale, in occasione del progetto proposto dalla Regione Toscana sulla costruzione di quattro n uovi ospedali, per i quali parallelamente alla loro progettazione sarà attivato anche un percorso di umanizzazione e di accoglienza degli ambienti.

Al termine dell'appuntamento convegnistico, alle ore 18 verranno presentati dieci pannelli ispirati al primo libro di Pinocchio di Fabio De Poli, realizzati dai bambini dell'Asilo Nido Noè di Firenze.

Come partecipare. L'iscrizione è obbligatoria sul sito www.meyer.it/interferenze e va fatta entro il 18 novembre. In occasione del convegno la Fondazione Meyer offre il caffè di benvenuto alle ore 9 e in chiusura.

L'esperienza del Meyer. L'Ospedale pediatrico di Firenze nell'ambito di Meyer Art, progetto voluto e sostenuto dalla Fondazione Meyer, ospita le opere di artisti quali Esther Albardanè, Altan, Dario Bartolini, Carlo Cantini, Sara Carlini, Fabio De Poli, Francesco Fagnani, Gianni Fanello, Sophie Fatus, Paolo Favi, Simone Frasca, Paolo Guidotti, Janet Mullarney, Daniele Nannini, Giovanni Pecchioli, Peppe Perone, Andrea Rauch (Direttore Artistico), Guido Scarabattolo e Sergio Traquandi.
Interferenze Arte e Ospedale, 28 novembre 2009, ore 9-18, aula Magna Ospedale Meyer
Viale Pieraccini 24 - Firenze
www.fondazione.meyer.it
www.regione.toscana.it

--
Ufficio Stampa: Roberta Rezoalli, Ospedale Pediatrico Meyer
Fondazione Meyer, viale Pieraccini 24 - 50139 - Firenze
Tel. + 39 055 566 2302
Cel. + 39 335 6860677
www.meyer.it

PR e comunicazione: Vito Abba, Studio Abba, info@studioabba.com tel. 055292082
http://www.meyerart.org/

Avvista, scatta e vinci con Muovo!

Aguzza la vista in autostrada e partecipa al concorso promosso da Muovo!

Come funziona il concorso?

Fase 1: Avvista il camion!

Fase 2: Cattura l’immagine!Quando incontri uno dei nostri camion con una delle seguenti campagne:
Michelin X Energy, Coyote e Tenderly Talco – vedi immagini presenti sul sito www.muovo.net - scatta una fotografia o fai un video e mandaci tutto all'indirizzo mail info@muovo.net

Fase 3: Vinci subito!
Presto riceverai un simpatico camioncino personalizzato con la grafica della campagna avvistata e colorati adesivi di Muovo.

Attenzione…valgono solo i mezzi in movimento!

Visita il blog lasignoradeicamion.blogspot.com, oppure digita su Youtube “lasignoradeicamion” per individuare le prede.

MUOVO DICHIARA APERTA LA CACCIA!

Info e regolamento disponibili su muovo.net, lasignoradeicamion.blogspot.com, e sulla pagina Facebook Muovo Extraordinaryadv.

mercoledì 18 novembre 2009

A Milano un punto di incontro per single di target medio alto Diversità e risultati di MeDyas tra persone e sentimenti


Milano, 29 ottobre 2009 - MeDyas è una realtà professionale per la promozione della coppia in grado di concepire e proporre servizi innovativi capaci di distinguersi per esclusività e qualità. L'ultradecennale esperienza nel settore matrimoniale maturata dalla titolare e le competenze del suo staff sono confluite nell'attività di MeDyas, già miglior riferimento per uomini e donne single di target medio-alto che cercano l'anima gemella; a Milano, in Lombardia e in tutte le provincie del Nord Italia. Risposte a domande sostanziali delineano la filosofia operativa di MeDyas.

Cos'è MeDyas?
Il brand comunica il principio dell'appagamento del singolo attraverso la coesistenza e l'unione di due elementi diversi e complementari come l'uomo e la donna attraverso la relazione di coppia. Questo principio traduce la filosofia aziendale di MeDyas, studio professionale per single, la cui finalità è promuovere incontri fra persone sentimentalmente libere: incontri il più possibile mirati alle peculiari esigenze e caratteristiche dei rispettivi clienti. Il tutto, però, senza improvvisazione... senza lasciare nulla al caso o alla rosa di potenziali partner che scaturiscono da un impersonale database. La qualità e le competenze investite sono al servizio di una ricerca del partner davvero mirata.

Perchè è diversa dalle tradizionali agenzie matrimoniali?
Premesso che ormai non ci si rivolge a tali strutture per sposarsi o solo per esaudire il desiderio di formarsi una famiglia, l'attività di MeDyas si discosta dal classico operato di agenzia matrimoniale per i seguenti aspetti fondamentali:

1. L'esperienza professionale di Alessandra Ingui, che si è sempre ed esclusivamente occupata di promozione della coppia e di dinamiche affettive serie, maturando un know how acquisito in 17 anni di carriera in costante rapporto con un target d'utenza di livello medio- alto. La sua formazione professionale nasce in uno degli studi matrimoniali più prestigiosi allora esistenti, situato nel quadrilatero della moda di Milano, scelto da persone con un profilo socio-economico elevato.
2. La scelta di rivolgersi ad un target medio-alto o elevato dipende in primis dal vissuto e dal patrimonio professionali di chi lavora in MeDyas. Non una scelta dettata da un concetto snobbistico o discriminante nei confronti di chi è meno fortunato, perchè MeDyas difende innanzitutto la persona umana e la sua dignità come valore fondamentale di riferimento. Questa scelta è basata, semplicemente, dalla volontà e capacità di mettere la propria professionalità al servizio di persone che desiderano relazionarsi con altre di pari livello, poiché è innegabile che ci siano ben poche probabilità di riuscire a costruire una coppia e un rapporto affettivo stabile e duraturo nel tempo se non si hanno un linguaggio e uno standing di vita comuni.
3. Spesso le “agenzie matrimoniali” comunemente intese sono, purtroppo, appannaggio di persone che hanno difficoltà di relazione o situazioni personali e/o psicologiche che ostacolano la loro messa in relazione col prossimo; buona parte di loro, a causa di questi disagi, non hanno la capacità di attirare e avvicinare a sé spontaneamente l'attenzione degli altri e ciò li induce ad avere come sola e unica risorsa quella di trovare un'agenzia per single o agenzia matrimoniale che dir si voglia come mezzo che fornisca loro una forma di contatto col prossimo, che viceversa non sarebbero in grado di procurarsi da soli.

Quali sono i plus di MeDyas?
MeDyas, al contrario, svolge una funzione di filtro: i suoi clienti non vi si rivolgono con l'idea che possa essere l'unico mezzo per conoscere persone “in genere”, bensì aderiscono al suo concept col desiderio di affinare la qualità delle loro relazioni, di migliorare il percorso di ricerca attraverso incontri con persone di maggior spessore – umano, culturale, sociale...- e più in linea con il loro essere. In sintesi, MeDyas è uno strumento di precisione che permette ai suoi clienti, in mancanza di tempo e di spazi dedicati, il vantaggio di scegliere chi incontrare, di uscire dai soliti ambiti di conoscenza che, soprattutto in determinati contesti sociali, tendono con gli anni ad essere sempre più ristretti, dando poco spazio a nuove conoscenze. Ai giorni nostri, si aggiunge poi il fattore “tempo”, specialmente per chi vive dinamiche professionali estremamente impegnative e ha ben poco margine da dedicare a nuove conoscenze.

Perchè MeDyas non opera in franchising?
MeDyas per politica interna opera in totale autonomia e non vuole essere vincolata da royalties e format di business franchising. Per diversi motivi: garantire e mantenere standard qualitativi elevati; preservare i clienti e, quindi, l'etica aziendale da fattori che non rispecchiano i requisiti di imprescindibile moralità e correttezza delle persone che MeDyas sceglie di seguire nel loro percorso di ricerca del partner; garantire il contatto personale costante con il/la cliente senza delegare alcuno su fatti e dati sensibili che riguardano la persona e la sfera privata. Un' altra ragione, non da poco, è la reale difficoltà a trovare skill professionali così specifiche e doti personali adatti al ruolo.

Cos'ha da dire MeDyas sui social network?
Sono piattaforme social che vanno benissimo per chi ha voglia di giocare! Internet è un magnifico strumento che consente di raccontarsi per ciò che non si è, diventando spesso il ricettacolo di persone che vi si nascondono, perchè non hanno o hanno perso la capacità di un confronto diretto, alla relazione interpersonale appunto che, anzi temono per insicurezza o paura. I clienti di MeDyas, al contrario, non desiderano improvvisazione né tantomeno un contatto virtuale, sono uomini e donne che cercano un contatto vero, un confronto personale serio e concrete relazioni affettive con una persona affine. Desiderano, quindi, avere “la certezza” di trovarsi vis-à-vis con persone che rispondono “realmente” alla loro ricerca, per profilo, personalità e aspirazioni. Ed è qui che nasce l'esigenza di avvalersi di un professionista in grado di esercitare una vera capacità di analisi delle aspettative, delle situazioni ed aspirazioni personali, per raggiungere con precisione il proprio obiettivo.

MeDyas svolge attività di love coaching?
Premesso che il love coach non è uno psicoterapeuta: non può assumersi la responsabilità di modificare schemi mentali radicati nell'inconscio o che possano aver generato disturbi nelle relazioni affettive. MeDyas fa da personal trainer sentimentale quando le persone avvertono il desiderio di affinare ulteriormente la capacità di manifestare e trasmettere sentimenti, fà luce sui singoli talenti e capacità di relazione, aiuta a porsi come persone da amare e che sanno amare. Non è quindi un lavoro di trasformazione, ma di miglioramento dei propri talenti.
Contestualmente, non va dimenticato che se i dettami del materialismo da una parte spingono oggi molte persone ad essere sempre più performanti in campo professionale, dall'altra lasciano sempre meno spazio alla possibilità di sperimentare le proprie potenzialità nei rapporti interpersonali e di trarne il meglio.

Che successo riscontra l'attività di MeDyas?
Si riscontra nella soddisfazione che provano i clienti nell'incontrare persone interessanti, che hanno esigenze analoghe e la voglia di mettersi in gioco; nel trovare una donna o un uomo con cui sentirsi bene e fare progetti, nell'avere occasioni di relazione interpersonale con persone intelligenti e piacevoli capaci di suscitare sensazioni nuove e sane emozioni. MeDyas mantiene una media del 65% nel trovare la persona giusta e formare coppie che hanno una relazione sentimentale stabile proiettata verso la convivenza. Un risultato ottimale se si considera l'imponderabile componente delle dinamiche di cuore che fa unire due persone.

Per informazioni:
MeDyas – Ufficio stampa e Rapporti con i Media
tel 02.460180 - fax 02.43316516
www.medyas.it


A cura dell'ufficio stampa - www.medyas.it – tutti i diritti riservati

Etichette: , , , ,

Accesso alla Formazione Finanziata - Bandi in scadenza ed Evento Comune di Padova

Accesso alla Formazione Finanziata - Bandi in scadenza ed Evento Comune di Padova

Corsi Finanziati Regione Veneto - tutti i bandi in scadenza le prossime settimane

Lo sai che il Mese di Novembre 2009 è l'ultima opportunità relativa ai Voucher L.236 Direttiva 2008/2009 per poter chiedere alla Regione Veneto il Finanziamento per la tua Formazione?

Di seguito ti indichiamo i Corsi Finanziabili che SCADONO NEI PROSSIMI GIORNI. Individuato quello di tuo interesse ti consigliamo di visitare il nostro sito web e di contattarci.

Inoltre con il Patrocinio del Comune di Padova e grazie alla collaborazione dell'Assessore al Lavoro Alessandro Zan abbiamo organizzato un evento dedicato ai Lavoratori in Cassa Integrazione, in Mobilità, Sospesi dal Lavoro o Disabili (ma anche il resto dei lavoratori e della cittadinanza sono invitati) per aiutarti a comprendere come accedere ai Voucher Formativi della Regione Veneto e quali opportunità sono offerte.

Non perdere quindi l'occasione a partecipare all'incontro che si terrà Venerdì 20 Novembre dalle ore 18:30 alle ore 20:30 presso la Sala Polivalente del Comune di Padova sita in Via Diego Valeri, 14 a Padova.

Se è tuo interesse partecipare, o vuoi fare partecipare colleghi, amici e conoscenti, non esitare a contattarmi o a farmi contattare: ti fornirò del tutto GRATUITAMENTE maggiori informazioni e ti aiuterò a compilare la domanda di finanziamento, telefonicamente, via skype o presso i nostri uffici.

Corsi Finanziati in scadenza il 30 Novembre 2009

Corsi Finanziati in scadenza il 07 Dicembre 2009

Ti chiedo di dare visibilità a questa opportunità eventualmente anche segnalandola su Internet e vari blog facendo riferimento al seguente link: Corsi Finanziati Regione Veneto - tutti i bandi in scadenza le prossime settimane. Abbiamo messo anche a disposizione dei Feed RSS per chi abbia piacere di caricare sul proprio sito i nostri contenuti dinamici.

Ti ringrazio per l'attenzione concessami e rimango a tua disposizione per eventuali altri chiarimenti.

Diana Ceccarello

Vigonza (PD), 17 Novembre 2009

Per maggiori informazioni e per ricevere ASSISTENZA GRATUITA alla iscrizione ai percorsi formativi e alla compilazione della eventuale domanda di finanziamento:

Puoi seguire anche il social networking di CNAPONLINE facendo click sui rispettivi logo:

© 2004/2009 CNAPONLINE Srl | ISSN 1826-6126 | P.IVA IT03749830273

martedì 17 novembre 2009

Marina Gavazzi. Mostra fotografica 'Birmania. Volti e colori di un popolo.' a Firenze al Caffè Giubbe Rosse.

La fotografa milanese Marina Gavazzi presenta a Firenze, nello storico Caffè Giubbe Rosse dal 1° al 18 Dicembre 2009, una selezione delle immagini della Birmania già in mostra al Complesso Monumentale Guglielmo II di Monreale nel 2008.

Marina Gavazzi - Monaco TristeIn questa mostra sono raccolte alcune istantanee della fotografa Marina Gavazzi (www.marinagavazzi.com), dedicate alla variegata realtà della Birmania. I suoi ricordi divengono il commento più pertinente e pregnante a quel 'viaggio' di immagini che ci conduce a scoprire o riscoprire una realtà a noi lontana, troppo spesso banalizzata nel luogo comune della pubblicità turistica, per farla propria e patrimonio dell'anima.
Oggetto della mostra fiorentina è una serie di foto risalenti al 2006, che ritraggono, come si è detto, suggestivi aspetti della Birmania, dal 1989 Myanmar, attualmente, come tristemente si sa, sotto il rigido regime militare di Than Shwe.
Un percorso fotografico che ci parla e ci racconta di un Popolo pacifico e colto, ricco di una molteplicità di etnie, di una terra rutilante di colori, ricolma di storia e contraddistinta da immensi paesaggi, da volti di bambini e vecchi, dalle semplici cose del quotidiano, dalla sacralità di gesti senza tempo di monaci e monache.
Una lettura della Birmania, quella che ci dà la Gavazzi, che tiene presente, insieme, la profondità e la razionalità della storia e l'estemporanea irrazionalità delle sensazioni, la durezza del vivere gramo e l'ascetica ed imperturbabile religiosità alla ricerca di una Luce assoluta. Fotografie che ci restituiscono uno scenario diverso e non scontato rispetto a quello proposto dai mass media, attraverso momenti semplici e coinvolgenti, avvolti di un'ineffabile sacralità anche nell'atto più comunemente quotidiano.
Le sue fotografie vogliono essere, comunque e sempre, impressioni interiori che arrivano al cuore delle emozioni. La Gavazzi immortala l'istante irripetibile così come mai più si verificherà. I suoi paesaggi ed i particolari rimandano ad equilibri interiori ed universali, dove tutto parla della vastità del Cosmo e dell'uomo. Un viaggio interiore attraverso realtà e paesi lontani per giungere ad un'autocoscienza etica e sociale.
Lo scatto – profondamente meditato e mai 'casuale', sebbene colto nella sua casualità – ci restituisce un 'frammento' di realtà così come lei vuole che sia da noi veduta, trasmettendoci la stessa emozione sua in quell'istante. I colori fanno emergere monumenti vetusti, oggetti di culto, riflessi e persone; controluce sapienti, colori saturi o diafani, pieni sempre di pathos, natura rutilante di luci e di cromie esotiche. Al di là dei paesaggi, però, sono soprattutto i suoi rammentati ritratti ad affascinare e coinvolgere, ritratti dove sempre emergono i connotati psicologici non solo dei singoli individui, ma dell'intera collettività, di tutto un popolo.
Giampaolo Trotta

Il caffé "Giubbe Rosse" venne fondato nel 1897 dai fratelli Reininghaus, che ne avevano fatto il punto di riferimento della numerosa comunità tedesca fiorentina. Secondo la moda del tempo i proprietari vestivano i camerieri con 'giubbe' rosse, all'uso viennese e da questo derivò il suo nome. Dal 1913 il locale divenne la sede fissa dei futuristi fiorentini, luogo di incontro per letterati e per artisti italiani e stranieri. Ancora oggi il caffé letterario è interamente coperto da foto, disegni e memorie dei suoi celebri frequentatori. In tale contesto trova collocazione la mostra della fotografa milanese Marina Gavazzi.

Marina Gavazzi
Birmania. Volti e colori di un Popolo
FIRENZE, Caffé Storico Letterario Giubbe Rosse
1 - 18 dicembre 2009
Tutti i giorni

Inaugurazione:
martedì 1 dicembre 2009, ore 17.30

Informazioni:
Giubbe Rosse, Firenze
Tel.: 055 212280
www.giubberosse.it

Marina Gavazzi
marina@marinagavazzi.com
www.marinagavazzi.com

Pubblicazione comunicati stampa internet
Maleva srl
www.maleva.it/marketing/
fabrizio.pivari (at) maleva.it

lunedì 16 novembre 2009

Vincere non è più solo fortuna! Presentato il nuovo software Totoproject WinForLife.

Totoproject è il marchio del gruppo Kuna con il quale vengono offerti servizi e distribuiti software per i giochi a pronostico e le scommesse dal 1992.

Il 9 novembre 2009 Totoproject ha rilasciato il suo software WinForLife per giocare e vincere al "Vinci per la Vita - WinForLife", il nuovo gioco di Sisal che sta appassionando gli italiani e che, in caso di vincita piena, garantisce una rendita di 4.000 euro al mese per 20 anni.

Il software si chiama Totoproject WinForLife, accedendo al sito www.totoproject.com è possibile vedere una bella presentazione video oppure scaricare una versione di prova.

Software WinForLife Totoproject

Totoproject WinForLife è stato creato sia per i giocatori che per i ricevitori e presenta caratteristiche davvero esclusive e tecnicamente molto avanzate che difficilmente si possono descrivere in un semplice comunicato.

Facilità d'uso grazie ad un assistente on line che guida l'utente nella creazione di ogni tipo di sistema: integrale, condizionato, ridotto ed anche ortogonale.

Filtri classici come colonne condizionate, pari e dispari, interruzioni, consecutività, sequele ecc... ed esclusivi come il filtro archivio che permette di escludere tutte le colonne uguali e simile a quelle già uscite.

Velocità di elaborazione elevatissima e soprattutto un potente algoritmo di riduzione che si basa sulle più sofisticate tecniche di ottimizzazione matematica e che è in grado di ottenere ridotti ed ortogonali primato.

Statistiche e previsioni sempre aggiornate grazie alla funzione di aggiornamento dati praticamente in tempo reale. E' possibile giocare ogni volta contando su ritardi, frequenze, picchetti e previsioni aggiornate all'ultimo concorso.

Praticità e divertimento assicurati grazie allo spoglio elettronico ed al controllo storico di tutte le vincite realizzate con un semplice click e senza dover digitare la colonna vincente che sarà gia stata aggiornata in tempo reale.

Ma Totoproject WinForLife è anche un software per far lavorare di più e meglio il ricevitore grazie a sistemi da banco, ridotti immediati, ridotti automatici, figure ed i tanto apprezzati cruciverba che fanno vincere e divertire i giocatori e che fanno vendere di più il ricevitore.

Con questo software WinForLife Totoproject consolida la propria posizione sul mercato dei software per giochi a pronostico e scommesse sportive inaugurando anche una nuova linea di programmi che presto vedrà il rilascio di tutte le nuove versioni per Totocalcio, SuperEnalotto, Lotto, Totogol, Scommesse Calcio, 10 e Lotto, V7 ed i meno conosciuti BigMatch e BigRace.

Per maggiori informazioni
Totoproject by Kuna S.r.l.
www.totoproject.com
055.8495679
press [at] totoproject.com

Dialogo Assicurazioni lancia Dialogo Digital Brief su Zooppa.it: Concorso di Creatività Digitale generata dagli utenti della rete!

In parallelo alle varie iniziative web recentemente lanciate da Dialogo Assicurazioni, la compagnia assicurativa italiana apre il dialogo con gli utenti della rete lanciando un concorso a premi per le migliori creatività digitali. Tutte le info su http://www.dialogodigitalbrief.it.

[Milano, 16 Novembre 2009] Dialogo Assicurazioni, la compagnia di assicurazioni diretta, on-line e telefonica RC Auto e RC Moto del Gruppo Fondiaria-SAI, lancia Dialogo Digital Brief http://www.dialogodigitalbrief.it, un concorso online diretto agli utenti della rete che vogliono mettere in mostra le loro capacità creative e sfidarsi tra di loro in una serie di contest digitali realizzati su Zooppa, il portale di creatività generata dagli utenti.

dialogo-digital-brief-quadratoDialogo Digital Brief è un concorso a premi aperto a tutti gli utenti della rete, per il quale Dialogo assicurazioni ha messo in palio un montepremi complessivo in denaro di 10.000 $, suddivisi in tre sfide di creatività che vedranno premiate le migliori proposte per la realizzazione di un video virale sul tema della sicurezza stradale, la realizzazione di banner web per le campagne online di Dialogo, e la proposta di Idee creative per il nuovo sito di Dialogo Assicurazioni.

Una sfida, quella lanciata da Dialogo Assicurazioni con il Dialogo Digital Brief, che parte oggi 16 novembre 2009 sulla piattaforma italiana di Zooppa per concludersi il prossimo 25 gennaio 2010 con la premiazione delle migliori proposte creative realizzate dagli utenti web.

Seguite lo sviluppo del contest su Zooppa.it, sul sito dedicato al contest all'indirizzo http://www.dialogodigitalbrief.it e sul blog Dialogo Aperto http://www.dialogoaperto.it.

#

Dialogo Assicurazioni Dialogo Assicurazioni è una società di assicurazioni diretta, on-line e telefonica, parte del gruppo assicurativo italiano Fondiaria SAI. Per ogni approfondimento su Dialogo Assicurazioni visitate il sito ufficiale Dialogo Assicurazioni all'indirizzo http://www.dialogo.it. Visitare anche il blog Dialogo Aperto all'indirizzo http://www.dialogoaperto.it per novità e aggiornamenti da Dialogo e dal mondo delle assicurazioni auto e moto.

Contatti Online Press Office
Email: dialogo.ufficiostampa@dialogo.it

Zooppa
Zooppa è un progetto nato nel 2007 all'interno di H-Farm, incubatore tecnologico situato vicino a Venezia. Zooppa offre alle aziende un nuovo modello di advertising basato su campagne pubblicitarie User Generated, realizzate cioè dagli utenti della sua community. Ad oggi sono più di 80 i contest lanciati sulla piattaforma e oltre 48.000 gli utenti registrati. Da dicembre 2008 l'azienda ha fondato il proprio headquarter a Seattle negli Stati Uniti.

domenica 15 novembre 2009

Asitor: Adriano Mingarelli Coordinatore Regione Lazio


Asitor – Associazione Italiana per l'Orientamento

Intervista ad Adriano Mingarelli, nominato Coordinatore Regione Lazio dal Presidente Asitor, Prof. Antonio Colombo

Un'associazione senza scopo di lucro che punta a far conoscere la cultura dell'ORIENTAMENTO in tutte le sue declinazioni: da quello SCOLASTICO E UNIVERSITARIO, a quello PROFESSIONALE, fino all'OUTPLACEMENT. Adriano Mingarelli ci parla dell'attività di ASITOR, l'Associazione Italiana per l'Orientamento, della quale è il coordinatore per il territorio laziale.

clicca sull'immagine per ingrandirla

"Come indica l'homepage del nostro sito web (www.asitor.it) – ci ha spiegato il dott. Mingarelli -Asitor è nata nel febbraio 2007, con la finalità di valorizzare, accrescere e aggiornare le competenze della figura professionale dell'orientatore, accreditando alti livelli qualitativi sia degli addetti all'orientamento che dei servizi da loro offerti".

L'Associazione, presieduta del Prof. Antonio Colombo, riunisce tutti i professionisti che operano nelle varie tipologie e nei diversi contesti dell'orientamento, sia in istituzioni pubbliche che private, sia da interni che da consulenti esterni. "Ci proponiamo di diventare – dice Mingarelli - una componente attiva nello sviluppo e nell'evoluzione sociale del Paese, favorendo i processi di
cambiamento che caratterizzano l'attuale società della conoscenza".

Obiettivo di Asitor è di facilitare l'accesso al mercato del lavoro alle figure, sia nuove che tradizionali, dell'orientamento, mettendo a disposizione gli strumenti operativi, normativi e culturali indispensabili per esercitare la professione. A questo scopo, già in passato l'associazione ha promosso importanti momenti di formazione professionale orientativa, patrocinati da AISO, l'Associazione Italiana di Outplacement (www.aiso.it),

"Vogliamo valorizzare la funzione strategica dell'orientamento presso le istituzioni – spiega inoltre Mingarelli - e collaborare con il Governo, in qualità di ente tecnico, per progettare la rete di servizi pubblici, previsti per legge, che si occuperanno di orientamento in Italia.
Asitor desidera, inoltre, migliorare la relazione tra persona ed lavoro, favorendo uno sviluppo culturale e professionale basato sui valori di eccellenza e professionalità, rispetto dell'etica professionale, cultura della partecipazione, centralità della persona.

Ma orientatori si nasce o si diventa? "Le competenze orientative non sono una dote naturale – prosegue il dott. Mingarelli - ma vengono maturate nel corso della vita. Quelle di base si sviluppano prevalentemente in età evolutiva: in questa fase la scuola, insieme alla famiglia, ha una forte responsabilità nel raggiungimento di questo obiettivo.

Le competenze specifiche, invece, si sviluppano e si consolidano attraverso le cosiddette azioni orientative. Al loro potenziamento concorrono più soggetti, ma una prima distinzione riguarda le azioni in risposta a bisogni di monitoraggio.

Le azioni orientative, identificabili con le diverse attività messe in campo per sostenere il processo di orientamento, si possono quindi collocare lungo un continuum che va da un basso contenuto ad un alto contenuto di specificità orientativa in funzione del tipo di bisogno a cui rispondono e del livello di competenze orientative (generali o specifiche di monitoraggio e di sviluppo) che si propongono di far maturare".

Diversificare gli obiettivi e i metodi di lavoro è indispensabile affinché tutti, non solo in base alle differenze di età e di condizione lavorativa, ma anche in funzione delle risorse personali, dei vincoli socio-economici e delle identità culturali, possano trovare negli interventi di orientamento un sostegno efficace al proprio processo di crescita. "È fondamentale – dice Mingarelli - pensare ad un'offerta formativa che tenga conto dei bisogni specifici del soggetto cui viene rivolta, operando quindi una personalizzazione del servizio orientativo.

clicca sull'immagine per ingrandirla

Parlando della Regione Lazio, di cui è rappresentante per Asitor, il dott. Mingarelli sottolinea l'importanza cruciale dell'incentivazione allo sviluppo regionale. "Sono convinto – spiega - che sia indispensabile una definizione degli standard professionali e di servizio regionali, che siano inspensabili azioni per la promozione della piena occupazione, azioni di consulenza per promuovere l'autoimpiego, di orientamento alle pari opportunità nel sistema educativo, progetti per l'internazionalizzazione delle imprese ed azioni per le integrazioni fra le diverse politiche del lavoro".

Agevolare l'ingresso dei giovani nel mondo del lavoro, favorire l'incontro tra domanda e offerta di lavoro per alte professionalità provenienti dalla formazione post Master, orientare sia gli studenti che devono ancora completare il percorso universitario, sia quelli che vi sono usciti da poco. Sono solo alcuni dei obiettivi che Asitor si prefigge. "Per raggiungerli – sottolinea Mingarelli – intendiamo avvalerci di diversi strumenti: dal contatto con gli utenti presso gli sportelli, al counselig psico-attitudinale, dai seminari informativi alle presentazioni aziendali. Sono azioni che vanno realizzare in collaborazione con Regione Lazio, Provincia e Comune di Roma: con loro vogliamo creare un vero e proprio sistema di placement, impostare un rapporto solido e costante".

Mingarelli ribadisce l'importanza di una programmazione territoriale dei servizi di orientamento attraverso la definizione di alcuni elementi strategici e difficoltà. "In Italia – spiega - i servizi di orientamento si sono sviluppati in modo frammentario e non integrato, ciò ha avuto un duplice effetto: la sovrapposizione dei servizi per alcuni target e la totale assenza per altri, con un conseguente spreco di risorse". Rispetto all'inadeguatezza della comunicazione dei servizi offerti e alla disomogenea distribuzione degli stessi sul territorio, Mingarelli propone un sistema orientativo allargato che preveda più risposte alle diverse esigenze dei soggetti, senza, però richiedere un aumento dei complessi ospitanti, operando un'integrazione tra i diversi sistemi; pratica per altro ritenuta complessa a causa della tendenza autoreferenziale propria dei diversi sistemi.

Per quanto concerne le scelte di programmazione regionale in materia di orientamento nel Lazio, Mingarelli parla di possibili scenari di miglioramento per l'integrazione, la differenziazione e la specializzazione delle azioni di orientamento.

"Rispetto alla finalità dichiarata dell'orientamento, che è quella di permettere ad un individuo di prendere coscienza delle sue caratteristiche personali e di svilupparle in vista della scelta degli studi e delle attività professionali, – ribadisce il dott. Mingarelli – siamo convinti che i metodi adottati per raggiungere questi obiettivi sono ancora piuttosto insoddisfacenti: la diversificazione dei bisogni di sostegno ai processi di transizione espressi dalle singole persone (e dalle diverse tipologie di target sociali), ci induce infatti a riflettere sulla necessità di superare una prima differenziazione delle azioni orientative- informazione, formazione orientativa, consulenza individuale - sviluppata negli anni '90".

"Se, come sembra ormai dall'evoluzione delle normative, - spiega il Coordinatore regionale laziale - l'orientamento deve considerarsi un'azione trasversale alle politiche formative, sociali e del lavoro, la prospettiva di costruire un sistema con dignità autonoma diventa ancora più complessa e rischia di essere di volta in volta schiacciata dalle ambizioni di uno degli altri sistemi con cui necessariamente deve interagire.

L'esigenza di ri-definire, sul piano teorico-metodologico, alcuni costrutti interpretativi del processo di orientamento, non deve apparire come un mero esercizio accademico, ma come un aiuto ad una nuova progettazione dei servizi, intesi sia come strutture che come linee di intervento, che potrebbero costituire la specificità del sistema.

Il suggerimento va quindi, nella direzione di prendere in considerazione una possibile articolazione degli interventi, azione, aree di attività, servizi, differenziandoli lungo un continuum che pone ad un estremo le azioni a bassa specificità orientativa e all'altro le azioni ad alta specificità

I criteri per differenziare le azioni di sostegno al processo di orientamento, vanno dunque ricondotti all'articolazione delle competenze che la persona deve sviluppare per potere gestire questo processo in modo efficace ed ai vincoli personali e sociali che favoriscono o inibiscono lo sviluppo di tali risorse personali. Si parla di competenze orientative, per identificare l'insieme di caratteristiche, abilità, atteggiamenti e motivazioni personali che sono necessari al soggetto per gestire con consapevolezza ed efficacia la propria esperienza formativa e lavorativa, superandone positivamente i momenti di snodo.

Tenendo conto del rapporto fra dimensione globale (orientamento personale) e dimensioni specifiche del processo (orientamento scolastico - professionale), è opportuno operare una distinzione fra alcune da considerarsi di base nel processo di orientamento personale, trasferibili da una sfera di vita ad un'altra, propedeutiche allo sviluppo di competenze specifiche ed altre che hanno a che fare con il superamento di compiti contingenti e progettuali.

Le azioni a supporto dello sviluppo di competenze specifiche possono, a loro volta, soddisfare due diverse tipologie di bisogni orientativi che potremmo definire di monitoraggio dell'esperienza formativa e lavorativa (è una dimensione del "sapersi orientare" legata soprattutto alla continuità dell'esperienza in atto) e di sviluppo della storia personale (è una dimensione del "sapersi orientare" legata soprattutto alla capacità di progettarne l'evoluzione compiendo delle scelte in linea con l'identità e i valori di riferimento della persona.



Riferimenti Coordinatore Regionale Dr. Adriano Mingarelli
Tel. 06.44291240 – Fax. 06.44249234
Via Nomentana, 233 – 00161 Roma

www.asitor.it - adrianomingarelli@asitor.it

www.comunika.org - a.mingarelli@comunika.org

www.adrianomingarelli.it


--
Postato da Servizio Diffusione Comunicati su CorrieredelWeb.it L'informazione fuori e dentro la Rete.




venerdì 13 novembre 2009

A Riolo Terme il prestigioso Convegno dell’Associazione Italiana Medici del Ciclismo

Nel corso di due intense giornate Riolo Terme sarà al centro dell’attenzione del mondo del ciclismo nazionale e internazionale ospitando il XVIII Convegno dell’Associazione Italiana Medici del Ciclismo (A.I.Me.C.).
Si tratta di un’importante prima volta per la città termale che si è concretizzata grazie alla collaborazione fra l’Hotel Senio, da anni impegnato nel settore del ciclismo ed uno dei pochi Bike Hotel autentici della Romagna, Oscar Pirazzini della Ciclistica Baracca di Lugo e il Dott. Roberto Corsetti, specialista in Cardiologia e Medicina dello Sport e attuale presidente dell’A.I.Me.C.
L’appuntamento è fissato per venerdì 20 e sabato 21 novembre (Sala Congressi “Padiglione Murri” del Grand Hotel Terme); il titolo del convegno sarà “La tutela della salute e la prevenzione del doping nel ciclismo del futuro: il ruolo centrale del Medico dello Sport”.

Vista l’importanza dell’appuntamento, a Riolo Terme arriveranno molti operatori del mondo del ciclismo sportivo, professionistico e dilettantistico: medici, specialisti in medicina dello sport e non, tecnici, preparatori, fisioterapisti, massaggiatori. Nutrito il parterre dei relatori di fama internazionale provenienti un po’ da tutta Italia e da Svizzera e Germania.

Nell’arco delle due giornate è molto attesa la tavola rotonda (aperta al pubblico) in programma sabato 21 alle ore 11.30 dal titolo “Il ciclismo unito nella lotta al doping: gli strumenti più efficaci”. A moderare l’incontro saranno il giornalista grande esperto di ciclismo Marino Bartoletti e l’ex professionista, attualmente commentatore per la Rai, Davide Cassani, che da queste parti è di casa. Intervengono alla tavola rotonda: Mario Cipollini, Giancarlo Ferretti, Alberto Volpi, Claudio Ghisalberti, Pier Augusto Stagi, Tony Lo Schiavo, Marco Bonarrigo, Alessandro Lovato, Federico Scaglia, Mauro Battaglini, Roberto Corsetti.

Il convegno si avvale del patrocinio dell’Uci – Union Cicliste International, della Fmsi – Federazione Medico Sportiva Italiana, della Regione Emilia-Romagna, della Provincia di Ravenna e del Comune di Riolo Terme.

Working Capital Napoli, Dialogo sull'innovazione: cosa è emerso dalla tavola rotonda della tappa del tour di Telecom Italia

Telecom Italia ha fatto tappa anche a Napoli col Working Capital Tour. 32 elevator pitch e un interessante dibattito sull’innovazione con protagonisti l’ex ministro Luigi Nicolais, il presidente di Fondazione per il Sud Carlo Borgomeo e il CEO del gruppo Ciaopeople Gianluca Cozzolino

Working Capital NapoliPer il quinto appuntamento Telecom Italia ha scelto Napoli come tappa del suo tour alla ricerca di idee per l’innovazione e il web 2.0. L’evento, svolto nel complesso dei Santi Marcellino e Festo a Napoli, ha come obiettivo la ricerca di aspiranti imprenditori che abbiano le idee giuste per innovare il web, potenziarlo e migliorarlo. A queste persone Telecom ha dato la possibilità di esporre piani, progetti, idee con un elevator pitch.

L’attenzione di tutti è stata focalizzata sul “Dialogo sull’innovazione”, la tavola rotonda moderata da Gianluca Dettori, fondatore di dPixel. Ospiti illustri del dibattito sono stati gli onorevoli Luigi Nicolais e Paolo Russo, il presidente della Fondazione per il Sud Carlo Borgomeo, Gianluca Cozzolino CEO del gruppo Ciaopeople, Sandro Dionisi direttore di TiLab, il giornalista de Il Mattino Marco Esposito e Giorgio Ventre docente presso la Facoltà di Ingegneria della Federico II di Napoli.

I contenuti del dibattito sono stati di grande rilievo: tra questi l’intervento dell’ onorevole Nicolais ha avuto una critica estremamente positiva. L’ex ministro ha tenuto a precisare: “i nostri ventur capitalist non sanno fare i venture capitalist!”, continuando con un monito: “per uscire dalla crisi bisogna investire sul futuro, sull’innovazione”. Le sue parole sono state accompagnate da un sentito applauso della platea. Borgomeo ha lodato il progetto di Telecom valutando positivamente “l’arricchimento di Working Capital grazie all’introduzione delle borse di studio”, e ha concluso l’intervento dichiarando che: “il venture capital in Italia è difficile perchè il fisco non se ne è accorto”.

Illuminanti sono state le parole di Gianluca Cozzolino, fondatore di un gruppo che ad oggi conta social nework, nano publishing, micro blogging e e-commerce. Introdotto da Dettori come il contributo “più interessante da sentire”. Cozzolino ha iniziato il suo intervento definendosi “un piccolo imprenditore senza capitali”, ha poi raccontato la sua esperienza di imprenditore spiegando che la sua carriera è iniziata nel 2002 con la creazione di Nascar, e che contava su “un prestito d’onore da 26 mila euro mai arrivato” ma che, a detta sua, ha fatto si che lui ed il suo socio Marco Realfonzo, si chiudessero “in una stanza con due computer e un po’ di fantasia”, condizioni ideali per dar vita all’innovazione. Il CEO di Ciaopeople si è autodefinito un punto di riferimento nel settore del web partenopeo, rivendicando la formazione di u na cultura internet a Napoli, prima con Nascar poi con Ciaopeople. Cozzolino in conclusione ha parlato della sua partnership con Dada: una collaborazione che ha fatto nascere una serie di progetti comuni tra le due aziende che sta portando a risultati estremamente soddisfacenti.

Durante il dibattito era possibile interagire grazie ad un hashtag di Twitter, grazie al quale sia i partecipanti in loco, sia quelli connessi via streaming, hanno potuto esprimere le loro idee e confrontare le opinioni. I partecipanti hanno ripreso alcune tweetate, e alla fine uno dei temi sui cui il pubblico ha insistito di più è stata la velocità dei finanziamenti. In particolare è stato segnalato un tweet che diceva così: ”il web è repentino, aspettare anni per ricevere un finanziamento significa far fallire il progetto”. E Gianluca Cozzolino non ha potuto esimersi, al termine dell’incontro, dal commentare proprio questo tweet. Le sue parole in merito sono state chiare: ”in un mondo (internet ndr.) che cambia mese dopo mese se viene presentato un business plan e si ottiene il capitale dopo troppo tempo, quell’i nnovazione non è più innovazione“, puntando in particolare il dito sulla lentezza degli investimenti e della burocrazia statale, dichiarazione condivisa con chiari cenni di assenso dall’onorevole Nicolais.

***
Ciaopeople Live your network è un gruppo di portali web che veicola il 10% del traffico globale italiano con social nework, nano publishing, micro blogging e e-commerce.
Fondatore e CEO è Gianluca Cozzolino, già fondatore di Nascar, web agency leader nel Sud Italia.

Davide Nunziante
Press Office www.ciaopeople.com
pressoffice [at] ciaopeople.com
081.19560566

giovedì 12 novembre 2009

Mistero svelato ad Osnago: alieni e cellulari impazziti per la nuova Coop

Le strane presenze, che negli ultimi giorni si aggiravano per Osnago e che avevano fatto impazzire i cellulari di tutti i passanti, altro non erano che parte di una creativa campagna di marketing realizzata da Futureland.it volta a promuovere l'apertura della nuova Coop di Osnago.

In seguito alle recenti apparizioni e agli articoli apparsi in merito (una copia di essi su www.futureland.it/alieni-e-cellulari-impazziti) si e' ora svelato il mistero che tanto aveva incuriosito gli abitanti di Osnago, un paese della provincia di Lecco.

Attraverso gli strani messaggi apparsi sui cellulari dei passanti (visibili su www.futureland.it/alieni-e-cellulari-impazziti) gli strani esseri annunciavano che qualcosa di nuovo sarebbe dovuto succedere l'11 Novembre 2009. In seguito a questi avvenimenti, il sito www.CosaSuccede.com aveva iniziato a riportare alcune testimonianze in merito.

Il mistero e' finalmente stato svelato proprio in occasione dell'inaugurazione della Coop ad Osnago, esattamente il giorno 11 novembre, quando all'apertura del nuovo punto vendita i cellulari di tutti i passanti sono tornati ad impazzire ricevendo un nuovo messaggio (una copia visibile su www.futureland.it/inaugurazione-coop-osnago).

I simpatici Alieni questa volta, hanno chiarito che la novita' cosi' attesa non erano loro, ma appunto la nuova Coop ad Osnago. Anche loro erano venuti, da lontano, per usufruire delle promozioni speciali dell'inaugurazione. Subito anche la loro astronave ha assunto una forma piu' chiara, rivelandosi essere in realta' una gigantesca forma di grana, volta a simboleggiare le imbattibili offerte del nuovo esercizio.

Lo strano fenomeno registrato da testimoni, che raccontavano di cellulari impazziti che suonavano, vibravano e visualizzavano sui display messaggi e immagini, era frutto di una originale ed innovativa campagna pubblicitaria che sfrutta la tecnologia Bluetooth. La campagna e' stata realizzata da Futureland.it con il sistema Proximity Contact grazie al quale e' possibile inviare gratuitamente, contenuti multimediali sui cellulari degli utenti che transitano nel raggio di 115 metri da uno speciale dispositivo.

L'obiettivo della campagna era quello di generare curiosita' ed interesse per poi partire con la campagna pubblicitaria vera e propria. I risultati hanno superato le attese: il sito internet www.CosaSuccede.com ha ricevuto migliaia di visite, i messaggi ricevuti sui cellulari sono stati reinviati a loro volta dai destinatari stessi verso i cellulari di amici e conoscenti, creando un effetto viral. I messaggi, per la loro creativita' e novita', iniziano gia' a diventare oggetto di collezione, nell'attesa di ricevere i prossimi nelle vicinanze del punto vendita.

Futureland.it, azienda leader in Italia per servizi di comunicazione innovativa tramite i canali digitali, quali ad esempio SMS, MMS e Bluetooth, si e' occupata della realizzazione della campagna di Bluetooth Marketing e in particolare di tutte le seguenti attivita': ideazione e progettazione, implementazione degli apparati Bluetooth e realizzazione dei contenuti veicolati dagli stessi, realizzazione del sito internet, realizzazione e diffusione del comunicato stampa.

Per ulteriori informazioni Futureland.it

========================================================
Futureland.it cede i diritti di copyrights su questo articolo, permettendo a chiunque di utilizzarlo integralmente o parzialmente con l'unica clausola di non omettere i riferimenti : FUTURELAND.ite www.futureland.it/inaugurazione-coop-osnago
Contatti
Dott. Lorenzo Benzoni
Futureland.it
Via Artigiani, 3
20031 Cesano Maderno (MI)
www.futureland.it
Telefono: 0362 526898
Fax: 0362 641805

Etichette: ,

Su online.casinosanremo.it l'offerta dei tornei a montepremi garantito è ancora più ricca!

Dal 9 novembre, online.casinosanremo.it offre a tutti gli appassionati di poker online un palinsesto di tornei a montepremi garantito che complessivamente assicurano vincite per più di 2,5 milioni di euro al mese!

casinò sanremo

6 novembre 2009 – Grazie all’introduzione di nuovi tornei e all’aumento dei montepremi garantiti esistenti, la poker room online del Casinò Sanremo, con i soli tornei a montepremi garantito, ogni mese mette in palio 2,5 milioni di euro, ben 700.000 in più del mese scorso.

I tornei a montepremi garantito iniziano alle ore 14:00 e proseguono tutto il pomeriggio fino ad arrivare alla fascia serale, quella più “calda”, con i montepremi più ricchi: i 10.000 Euro garantiti sia dal torneo T.H.E. Big One delle 22:00 sia dal Double Stack delle 23:00 e i 15.000 euro messi in palio dall’emozionante e adrenalinico Mezzanotte di fuoco delle 24:00.

L’appuntamento con il montepremi garantito più alto della settimana è per la domenica alle 18:00, quando si gioca il Super Sunday, dall’appetibile montepremi garantito di 30.000 euro.

La particolarità dei tornei a montepremi garantito è quella di assicurare un montepremi definito, indipendentemente dal numero dei partecipanti. Il montepremi è dichiarato al momento della registrazione.

Per tornei di questo tipo servono abilità e nervi saldi, capacità che migliorano con il tempo. Chi non è ancora un esperto del Texas Hold’em Poker può allenarsi partecipando ai freeroll, tornei gratuiti ma con premi in denaro da spendere sul sito online.casinosanremo.it, e ai numerosi tornei e sit&go con quote di partecipazione comprese tra 0,50 e 5 euro.

Casinò Sanremo omaggia ogni nuovo giocatore con un generoso bonus di benvenuto. Al primo versamento di almeno 10 Euro, ogni utente riceve un bonus pari al 30% dell’importo versato, fino a un massimo di 30 euro. Il bonus viene erogato entro 24 ore dal versamento ed è utilizzabile da subito su uno o più dei giochi offerti dal sito internet del Casinò di Sanremo.

Il sito online.casinosanremo.it è autorizzato dall’ Azienda Autonoma Monopoli di Stato, che garantisce gioco e divertimento in totale sicurezza e legalità. Il sito ha un’offerta di gioco completa e spazia dalle scommesse sportive a quota fissa, a quelle ippiche, ai Gratta & Vinci, dal blackjack al poker online. Tra pochi giorni sarà disponibile il Superenalotto: comodamente seduti al proprio computer, in ogni momento della giornata sarà possibile fare la propria giocata a cercare di indovinare la sestina vincente!

 

Elisabetta Sanguineti
Ufficio Stampa online.casinosanremo.it
e.sanguineti@casinosanremo.it

Layla Pavone su Dialoghi Digitali: il blocco dei fondi per la banda larga è un errore

Layla Pavone, presidente di IAB Italia, ha rilasciato un'intervista esclusiva a Ciaoblog.net in cui ha annunciato di aver scritto una lettera aperta al governo contro il blocco dei fondi per la banda larga

Layla Pavone
Layla Pavone, presidente di IAB Italia e managing director di Isobar, ha rilasciato un'intervista esclusiva alla rubrica Dialoghi Digitali di Ciaoblog. La Pavone oltre a ripercorrere il proprio percorso professionale ha posto l'accento su un tema di grande attualità: il blocco da parte del governo italiano di 800 milioni di fondi da destinare alla banda larga. Proprio nell'intervista ha annunciato di aver scritto sul suo blog una lettera aperta al governo per lo sblocco di questi fondi, lettera scritta "A nome delle Associazioni che riuniscono le principali aziende attive nell’Information and Communication Technology", e già sottoscritta da autorevoli associazioni tra cui Confindustria.
L’intervista a Layla Pavone segue, tra le altre, quelle a Viviane Reding, Paolo Barberis, Luca De Biase, Gianluca Dettori e Salvo Mizzi, pubblicate nella rubrica Dialoghi digitali di www.ciaoblog.net, che hanno come filo conduttore il web e le dinamiche future della rete.

Davide Nunziante
Press Office www.ciaopeople.com
pressoffice [at] ciaopeople.com

Blogbabel: online la nuova versione

A meno di due mesi dall'acquisto da parte di Liquida, nuova veste grafica e nuove funzionalità per BlogBabel

Milano, 12 novembre 2009 - BlogBabel (it.blogbabel.com), storico servizio di analisi della blogosfera italiana, acquistato da poco meno di due mesi da Liquida (www.liquida.it), si rinnova offrendo agi utenti nuove funzionalità.

Oltre alla ormai nota classifica dei blog italiani, la nuova versione di BlogBabel - nata da un intenso lavoro di collaborazione fra il team di Liquida e il fondatore di BlogBabel Ludovico Magnocavallo - mette al centro lo strumento più interessante e sofisticato offerto dal Portale: l'analisi delle conversazioni della Blogosfera.

Questo strumento, che analizza le pagine più linkate all'interno dei post prodotti dai blogger, consente al visitatore di seguire - quasi in tempo reale - le discussioni più importanti della blogosfera, le notizie più commentate e i video più linkati dai blog.

Di fatto i migliori blogger italiani diventano delle "guide" al web, facendo scouting del meglio della Rete e "suggerendo" dei percorsi di navigazione. Strumenti di analisi simili, applicati nel panorama italiano solo in BlogaBabel, sono una delle basi del successo di importanti realtà internazionali come Technorati o Techmeme.

Ecco cambiamenti maggiori apportati al nuovo nuovo Blogbabel:

- una revisione completa dello stile grafico per renderlo più attuale, fresco e autorevole;
- uno studio approfondito per cercare di migliorare l'usabilità del Portale al fine di valorizzare tutte le funzionalità, renderle più chiare e di facile utilizzo.
- l'aggiunta di nuove features come ad esempio la ricerca all'interno delle discussioni e l'arricchimento dei risultati di ricerca che adesso offrono, oltre ai risultati dei post, anche una preview dei risultati nelle discussioni, nei video più citati e nei blog.

Dalla tecnologia di Liquida BlogBabel ha invece ereditato gli Hot tag (per mostrare i temi più caldi del giorno) e le ricerche correlate, cioè i suggerimenti di percorsi di ricerca.

Inoltre i blog recensiti da Liquida - e non presenti in BlogBabel - sono stati aggiunti fra le fonti di BlogBabel e viceversa. Il Portale adesso indicizza più di 22.000 blog, con oltre 5 milioni di post archiviati: ora è così possibile effettuare ricerche sul più grande data base di post italiani. Ogni giorno vengono analizzati oltre 10.000 nuovi post. L'aumento dei contenuti analizzati rende inoltre più accurato lo strumento delle conversazioni.

Nei prossimi mesi l'integrazione fra Liquida e Blogababel proseguirà con l'arricchimento di nuove funzionalità per entrambi i portali, con l'obiettivo comune di far emergere i migliori contenuti prodotti dalla blogosfera, così da renderli più facilmente fruibili a tutti gli utenti della Rete, promuovendo così la blogosfera stessa.

Le tecnologie di Blogbabel verranno in particolare utilizzate da Liquida per migliorare i servizi sulla sua versione internazionale www.liquida.com che, lanciata in beta ad agosto, recensisce già 18.000 fra i migliori blog internazionali in lingua inglese e si pone anche come servizio per gli utenti italiani che abbiano voglia di aprire una vetrina sul mondo.

"Siamo molto soddisfatti dei miglioramenti che siamo riusciti a mettere in campo in poco più di un mese grazie all'ottima collaborazione con Magnocavallo" dichiara Andrea Santagata, fondatore di Liquida, "il vero feedback però dovranno darcelo gli utenti e i blogger, a cui chiediamo di aiutarci nel migliorare ancora il servizio inviandoci critiche, feedback e idee."

"Questo comunque è solo un primo passo e speriamo di riuscire ad evolvere ulteriormente nel giro di pochi mesi" conclude Santagata.

***

Liquida, il primo Portale italiano di informazione interamente user generated, valorizza e rende maggiormente fruibili i contenuti dei migliori blog italiani. Lanciato a agosto 2008, Liquida è oggi utilizzato da oltre 1,1 milioni di utenti della Rete, Fonte Nielsen sett. 09. Liquida, iniziativa del Gruppo Banzai venture backed da Quantica SGR, Venture Capital indipendente fra le maggiori in termini di capitali gestiti in Italia.

Blogbabel, storico servizio che rende disponibile una delle più note classifiche dei blog italiani. Per primo in Italia si è posto l'obbiettivo di valorizzare la blogosfera. Offre ai sui visitatori servizi ad alto valore aggiunto come il tracciamento in tempo reale delle discussioni più attive in Rete.

Banzai è un gruppo italiano attivo nel mercato Internet e focalizzato sui settori media, e-commerce e web services. Fondato nel 2006 da Paolo Ainio, uno dei pionieri dell'internet italiana, e Andrea Di Camillo, controlla ad oggi oltre 20 società. Con oltre 8 milioni di Utenti Unici si classifica tra i primi player del web italiano, insieme a Telecom Italia, Wind e RCS (dati Audiweb-Nielsen Online sett. 09).

Pubblicazione comunicati stampa internet
Maleva srl
www.maleva.it/marketing/
fabrizio.pivari (at) maleva.it

Hai un centro uffici o pensi di aprirlo? Appuntamento con il network Ufficiarredati.it a Formia


VIII riunione dei business center del network ufficiarredati.it, appuntamento al centro sportivo Coni di Formia (Latina) il 13 e 14 novembre. Appuntamento consolidato al quarto anno di vita del network, l’incontro secondo dell’anno dopo quello di Maggio a Catania, presso il business center Beasy Bureau.
E’ l’occasione per fare il punto del mercato italiano del noleggio temporaneo di uffici in questo momento di grave crisi economica.
I business center in questo anno attraverso il noleggio di uffici arredati, di sale riunioni, di servizi di segretariato telefonico, hanno aiutato i nuovi professionisti e le nuove start up ad avviare il proprio lavoro, contemporaneamente hanno scoperto nuovi clienti, aziende che hanno dovuto avviare politiche di contrazione dei costi e che hanno sostituito l’affitto di uffici con il noleggio di uffici o sono entrati in nuove aree geografiche con un piccolo ufficio a noleggio o con un servizio di segretariato telefonico.
La VIII riunione del network sarà anche l’occasione per conoscere nuovi centri uffici da poco entrati sul mercato italiano:
- Dedalus Business Center (Monopoli) che si aggiunge in Puglia al Cube Believing di Conversano e al Management Service di Lecce
- Readycenter (Larciano - Pistoia) che in Toscana amplia l’offerta di servizi insieme ai centri Very Office di Prato e Uffici Residence di Firenze.
Ma come in tutti i momenti di incontro saranno ospitati anche i colleghi che sono in procinto di avviare il proprio centro, è il caso di Business Center Bracciano (Roma) che inaugurerà il centro uffici nella splendida cornice del lago di Bracciano il prossimo anno. I colleghi Daily Office Bologna, invece, illustreranno la nuova sede adiacente la stazione di Bologna ed Executive Brescia festeggerà l’ampliamento della sede da 1000 a 2000 metri quadrati.
Per la prima volta saranno presenti in riunione i colleghi di Domiservice Roma e Roma sarà la città più rappresentata con la presenza anche dei centri ufficio Immobiliare Carletto, Parco dè Medici, Ufficio Srl, Time for Business, Executive Service. Oltre i padroni di casa del Leonardo Business Center di Formia saranno presenti i colleghi di Catania di Beasy Bureau, MB Center Modena e MB Center Turate, GIOffice Salò, My Office Verona, Metiservice Treviso, Executive Genova Milano e Brescia, World Service Milano.
Nel corso della riunione sarà presentata anche una ricerca effettuata nel mese di ottobre sull’attuale livello di occupazione dei centri uffici correlata all’occupazione di inizio 2009 e a quella attesa nel 2010, saranno evidenziate, inoltre, le strategie che i centro uffici hanno intrapreso per contrastare l’attuale crisi economica.
Si parlerà anche di tutela legale del centro uffici con l’intervento del Dottor Andrea Schioppo, broker di Arag Assicurazioni, GIOffice, invece, focalizzerà il proprio intervento su posta elettronica certificata e sicurezza informatica.
La cornice dei lavori sarà il Centro di preparazione olimpica “Bruno Zauli”, un’oasi naturale al centro della città di Formia che sorge sull'antico Parco Reale posizionato nella vicinanza di borghi marinari dove l'azzurro mare e le spiagge possono essere meta per soggiorni non solo di discipline sportive acquatiche (vela, surf), ma anche per tutte le altre che possono utilizzare in tutti i mesi dell'anno la spiaggia come sede di allenamento differenziato. La pista e le attrezzature per l'atletica leggera rappresentano il cuore pulsante di tutte le attività, a completare l'assistenza all'attività sportiva è presente una sala medica e una fisioterapica con sauna e idromassaggio dotata delle più avanzate strumentazioni per il ripristino della fatica e la riabilitazione. Un luogo ideale dove far incontrare i Business Center italiani, dove poter fare gruppo e dove rafforzare le sinergie in essere.
www.ufficiarredati.it info@ufficiarredati.it Tel. 800 090 130

Etichette: , , , , ,