Comunicati stampa aziendali

pubblica gratis i comunicati stampa della tua azienda. Servizio offerto da Olympos Group srl: formazione e consulenza aziendale.

venerdì 29 aprile 2011

Auto per disabili a gas

Auto per disabili
Il mercato degli allestimenti per le auto per disabili ha puntato molto negli ultimi anni nel campo della tecnologia che ha fatto decisamente lievitare le vendite delle autovetture adibite al trasporto per disabili.

Questo grazie all’eccezionale capacità da parte degli ingegneri delle maggiori casi automobilistiche specializzate negli allestimenti delle auto comuni che vengono rese strutturalmente idonee alle specifiche patologie del portatore di handicap, prendendo il nome di auto per disabili.

Recenti sondaggi che riguardano le auto per disabili, sembrerebbe che uno degli accessori di allestimenti più richiesti sia la pedana sottotelaio, un ausilio per il trasporto del disabile che preserva in interamente le aree di spazio interno offrendo tuttavia un valido servizio grazie alla sua elevata sicurezza. La pedana sottotelaio è capace di sopportare un peso fino a 300 Kg., le dimensione delle piattaforma sono di 70 cm di larghezza e di 100 cm. di lunghezza.

Per chi invece intende risparmiare sul costo dei consumi la soluzione ideale è l’ auto per disabili a metano, ovvero l’auto per disabili alimentato a gas metano che, considerato il continuo aumento del carburante, consente di ottenere un notevole risparmio in termini di spese per i vari rifornimenti.

Una delle auto per disabili che si ritengono più idonee per l’installazione di un impianto a metano è certamente il modello Fiat Doblò 1400 a benzina. La modica dell’impianto di alimentazione da benzina a gas avviene con il montaggio di tre bombole sottoscocca che ha una capacità di portata di 84 litri che assicura un’autonomia superiore ai 350 Km.

Per consentire il montaggio dell’impianto a metano sull’autovettura è necessario che l’auto venga modificato con l’innalzamento del tetto che in modo tale che l’autoveicolo venga predisposto per il trasporto disabili con entrata posteriore attraverso rampa a scivolo.

Etichette:

Bridgestone Moto annuncia il Gran Premio del Portogallo

L'azienda che fornisce i pneumatici alla competizione motociclistica più importante del mondo lancia sul suo sito l'anteprima del GP di Estoril

pneumatici moto Domenica 1 maggio 2011 si svolgerà a Estoril il Gran Premio del Portogallo, che segna il terzo appuntamento nel Campionato Mondiale di Moto GP.

Per i pneumatici moto Bridgestone, il tracciato di Estoril dal punto di vista tecnico è uno dei più impegnativi in quanto presenta quattro curve a sinistra e nove a destra con differenti carichi: le curve a destra sono più veloci, generano maggiore carico e quindi la temperatura del pneumatico nella spalla destra è più elevata; le curve di sinistra, invece, sono più lente e di conseguenza la temperatura della parte sinistra del pneumatico è inferiore.
Per questa ragione diventa indispensabile avere un set-up ben bilanciato per garantire ai pneumatici per moto un buon livello di performance. Per la prima volta dall’inizio della stagione Bridgestone ha quindi selezionato per il posteriore il pneumatico asimmetrico, per riuscire a compensare la differenza di temperatura tra destra e sinistra.

Il circuito si compone di un lungo rettilineo (in cui si toccano almeno i 325km/h) a cui segue una frenata alla prima curva, una successione di curve a destra e sinistra, una chicane molto lenta e una lunga curva finale Parabolica in cui i piloti cercano di accelerare per aumentare la velocità verso l’arrivo. I pneumatici asimmetrici sono quindi utili per garantire ai piloti buon grip nel giro singolo. Le mescole delle gomme moto saranno invece le stesse del 2010 nonostante sia prevista una temperatura più alta rispetto alle precedenti edizioni del Moto GP.

Hirohide Hamashima, responsabile sviluppo Bridgestone Motorsport, ha sottolineato che Estoril è uno dei circuiti più impegnativi in quanto mette a dura prova non solo il pilota ma anche moto e pneumatici. Inoltre le gomme moto risultano sollecitate in modo particolare nel giro singolo a causa del parziale rifacimento dell’asfalto avvenuto nel 2006. Ha aggiunto inoltre che le caratteristiche del tracciato richiedono l’uso del pneumatico posteriore asimmetrico e l’asfalto scivoloso comporta l’utilizzo di mescole più morbide per avere più grip e maggiore riscaldamento nel pneumatico sinistro, invece  le curve lunghe e veloci necessitano, per la spalla destra del pneumatico posteriore, una mescola più dura. Per le frenate infine, è necessaria una grande solidità del pneumatico anteriore. Per queste ragioni, conclude Hamashima, nella scelta dell e gomme per moto, si è cercato di raggiungere un buon equilibrio tenendo conto dei vari aspetti appena sottolineati.

Hiroshi Yamada, responsabile di Bridgestone Motorsport, ha dichiarato che dopo le quattro settimane di attesa dall’ultimo Gran Premio (a causa del rinvio del Gran Premio del Giappone), c’è molta voglia di “scendere nuovamente in pista”. Quest’anno la gara è stata anticipata per avere meno probabilità di pioggia: lo scorso anno, infatti, le condizioni sono state molto difficili per tutti i piloti. Yamada ha in seguito affermato: “Le ultime tre edizioni del Gran Premio sono state vinte da Jorge. Vedremo chi vincerà all’Estoril: nell’ultima gara in Spagna c’è stata una lotta serrata tra diversi piloti e ci aspettiamo una bella gara anche questa volta.” I piloti si dicono inoltre molto soddisfatti per quanto riguarda la mescola extra soft decisa per i pneumatici moto Bridgestone.

Bruno Editore acquisisce il 40% di Canale Formazione

La casa editrice romana rafforza la propria presenza nel settore della formazione

EBOOKRoma, 29.04.2011 - Raggiunto l’accordo per l’acquisizione del 40% di “Canale Formazione, azienda specializzata nella formazione innovativa. Con un investimento importante, la Bruno Editore rafforza la propria presenza nel settore della formazione integrando la sua già ampia offerta di ebook e manuali.

Canale Formazione, fondata da Stefano Santori, uno dei più affermati formatori italiani, unisce, in un unico team, la professionalità e la consulenza dei più esperti trainer di PNL e di competenze manageriali presenti in Italia. Raffaele Galasso, Fabrizio Pirovano, Amadeo Furlan, Alessandro Almonti sono solo alcuni dei nomi dei professionisti che studiano, promuovono, organizzano corsi per la formazione personale e professionale, sia in azienda che al pubblico.

“La formazione è la nostra passione”, afferma Giacomo Bruno, presidente di Bruno Editore, “e dagli ebook ai corsi in aula il passaggio è davvero breve. I nostri clienti cercano formazione e noi gliela daremo a 360 gradi. Con l’ingresso in Canale Formazione offriremo al cliente la possibilità di avvalersi di competenze e conoscenze di altissimo livello, insieme alla possibilità di accedere al mondo della formazione attraverso canali diversificati e modellati a seconda delle proprie richieste ed esigenze”.

“Sono estremamente soddisfatto dell’accordo raggiunto con Giacomo Bruno” ha dichiarato Stefano Santori, presidente di Canale Formazione, “l’acquisizione implementa ed arricchisce il team di professionisti e consulenti esperti sulla formazione, contribuendo a consolidare il posizionamento dell’azienda nel mercato italiano e dimostrando che unire competenze "individuali" in team è davvero possibile”.

L’offerta è completa anche di una rivista di formazione, gratuita e in versione esclusivamente digitale, realizzata in sinergia tra la casa editrice romana e la società di formazione.

Bruno Editore è stata fondata nel 1987, ha sede a Roma ed è la casa editrice leader nel mercato italiano degli ebook per la formazione. Il modello Bruno Editore si fonda sul portale della casa editrice www.brunoeditore.it, tra i primi 100 siti italiani, con oltre 300.000 utenti registrati e più di 12 milioni di visitatori all'anno. La casa editrice si avvale di 2.500 affiliati che promuovono e distribuiscono gli ebook Bruno Editore, sia ebook gratis che a pagamento, esponendoli nelle vetrine di bit delle loro librerie virtuali attraverso programmi personalizzati di web marketing. Un Club che produce per autori e affiliati ricavi economici e diritti d'autore fino a 6 volte superiori rispetto alle case editrici tradizionali.

Diffusione professionale comunicati stampa internet
Comunicati-Stampa.com / Pivari.com
fabrizio (at) pivari.com

'Comunicare meglio: una scelta di business' Hera Informatica presenta Welcome Italia.

Federlazio ospita a Roma la conferenza gratuita sui sistemi di comunicazione per aziende.

Il 18 Maggio, nella sede romana di Federlazio (Associazione di piccole e medie imprese del Lazio) si terrà la conferenza "Comunicare meglio: una scelta di business", una giornata di workshop gratuito sulla telecomunicazione d'avanguardia.

Hera Informatica, specialista nel setup e nel supporto dei sistemi informativi e di comunicazione per le più varie tipologie di imprese, presenta Welcome Italia, provider specializzato nei servizi di telecomunicazione per le aziende.

All'incontro del 18 Maggio interverranno gli IT Manager delle imprese clienti di Welcome Italia per il racconto diretto delle principali case history dell'azienda.

Apriranno la conferenza le presentazioni del Dott. Quintieri per Federlazio, Luigi Vitaletti per Hera Informatica e Pierluigi Micheletti per Welcome Italia.

Maggiori informazioni e iscrizione su: www.herainformatica.it

Pubblicazione professionale comunicati stampa internet
Comunicati-Stampa.com / Pivari.com
fabrizio (at) pivari.com

giovedì 28 aprile 2011

Corso di protesi fissa nel paziente endulo

Il paziente edentulo soffre non solo di una limitazione funzionale ma anche di un importante deficit estetico e psicologico. Oggi grazie alle moderne tecnologie diagnostiche e terapeutiche è possibile ridare a questi pazienti denti fissi molti simili a quelli naturali.Terapie mini-invasive che non prevedono tecniche di rigenerazione ossea (All on 4) e la chirurgia guidata consentono di ottenere terapie di successo riducendo le complicazioni post-operatorie e i tempi di trattamento.Alla base della terapia ci deve essere una precisa valutazione clinica, protesica e chirurgica del paziente.

Questo corso ha l’obbiettivo di trasmettere una metodologia clinica semplificata per il trattamento del paziente edentulo con protesi implantare a carico immediato. Il percorso formativo prevede quattro incontri, il primo rivolto ai clinici e i restanti al team clinico-tecnico, in cui alla teorica si unirà una parte pratica su pazienti. Ampio spazio sarà dedicato alle nuove tecnologie, come la programmazione 3D, il Cad/Cam e la TAC Cone Beam, strumenti d’innegabili vantaggi clinici sia in fase diagnostica che terapeutica.

Alla fine del corso il partecipante sarà in grado di definire con sicurezza un piano di cura per il trattamento di pazienti edentuli. Il servizio di Tutoring del Nostro centro, permetterà inoltre ai corsisti (clinici e tecnici) di apprendere step by step le tecniche chirurgiche e protesiche, al fine di gestire autonomamente i loro pazienti.

Per maggiori informazioni visita Corso di protesi fissa

mercoledì 27 aprile 2011

Escozul e Vidatox, chiude la distribuzione a Cuba, apre a Tirana Albania

Il giorno 22 Aprile 2011, il Direttore Generale dei laboratori farmaceutici Labiofam Cuba, Dr. Josè Antonio Fraga Castro ci ha chiesto personalmente di informare tutti gli interessati che, il prossimo mercoledì 27 Aprile 2011, la Labiofam, chiuderà, per tutti i pazienti stranieri, il suo centro di visite e distribuzione di medicinali di Hoyo de Agua.

martedì 26 aprile 2011

Soluzioni anti crisi: vacanze ad Ischia nei migliori Bed and Breakfast!

I prezzi aumentano e andare in vacanza sembra una lontana chimera? Non se puoi scegliere tra una vasta selezione di bed&breakfast nell'incantevole Ischia.

Ripartire dal territorio: questa la ricetta che, per rispondere alla crisi e per non perdere in presenze, hanno individuato gli operatori turistici ischitani. E cosa c'è di meglio che proporre tanti nuovi servizi legati ai bed and breakfast, vero fiore all'occhiello di una tradizione che si declina perfettamente nella contemporaneità? Per questo motivo, nasce www.bbischia.it  un portale web, interamente dedicato ai Bed and breakfast dell'isola partenopea.

BBischia.it si propone come il luogo virtuale (ma neanche troppo) in cui recarsi per ottenere tutte le informazioni necessarie a prenotare il proprio soggiorno in un b&b ad Ischia.
Ricco di funzionalità semplici da usare e accessibili ad ogni tipologia di utente, il sito può vantare un servizio di assistenza gratuito che risponde al numero 081 388 308 99 .

Gratuitamente e senza impegno, basterà un colpo di telefono per essere messi in contatto con un operatore esperto, il quale saprà indicare la migliore struttura in cui trascorrere le proprie vacanze, usufruendo di tariffe scontate e promozionali.

Con l'estate alle porte, aumenta la voglia di vacanza ma, come sempre accade negli ultimi anni, la caccia all'offerta risulta essere faticosa e snervante. Riuscire a spuntare il miglior rapporto qualità prezzo non è sempre facile: ottimi, quindi, i siti web come quello dedicato ai bed and breakfast a Ischia, che si propongono di colmare il gap tra strutture e clienti, indicando un sogno a prezzi accessibili.
Ricchi di fascino mediterraneo e nati per accogliere il cliente con tutto il calore dell'ospitalità isolana, i bed and breakfast ischitani si mettono in rete, scegliendo di sfruttare la pervasività di internet per raggiungere gli utenti: ancora una volta dimostrando di essere il perfetto trait d'union tra passato e presente.
 

Pubblicazione professionale comunicati stampa internet
Comunicati-Stampa.com / Pivari.com
fabrizio (at) pivari.com

Diventa Partner Servizi IT di OmniaGroup e fai ottenere ai tuoi clienti le migliori performance nella gestione della logistica di magazzino

OmniaGroup, il complesso di aziende operanti nei settori della consulenza e dell'erogazione di servizi informatici, garantisce alle imprese le migliori prestazioni nella gestione della logistica di magazzino

26 Aprile 2011, Sesto Fiorentino, Firenze – Nel moderno mercato globale, le imprese devono fronteggiare le crescenti difficoltà derivanti dalla necessità di gestire in maniera efficace ed efficiente l'approvvigionamento di materiali e la distribuzione dei prodotti offerti.

Le imprese devono trovare soluzioni funzionali all'ottimizzazione degli spazi fisici dell'impresa, alla razionalizzazione dei trasporti e delle scorte, alla pianificazione dei processi di produzione e distribuzione e al coordinamento del personale impiegato nella gestione del magazzino, in modo da garantire la massima soddisfazione del cliente al minor costo possibile.

OmniaGroup offre la soluzione ideale per supportare l'impresa nella gestione della propria Supply Chain, attraverso un avanzato software di gestione della logistica di magazzino. Il sistema informatico realizzato da OmniaGroup consente la continua evoluzione delle logiche di accordo con fornitori e clienti, evitando di porre limiti strutturali o infrastrutturali agli sviluppi dell'impresa. OmniaGroup, infatti, s'impegna a considerare le esigenze del cliente come il punto da cui partire per fornire soluzioni che siano utili al suo lavoro quotidiano.

Non a caso, un'azienda del calibro di Coop Italia ha affidato ad OmniaGroup l'implementazione dei sistemi informativi legati al proprio core business, la logistica di magazzino.La stretta collaborazione con OmniaGroup ha consentito a Coop Italia di migliorare sensibilmente la propria Supply Chain, incrementando il volume di merce movimentata ed ottimizzando il processo di rifornimento ai negozi del circuito Coop.

Pertanto, le imprese e i professionisti che decidessero di collaborare con OmniaGroup avrebbero la possibilità di cooperare con una delle più grandi realtà italiane in campo informatico e potrebbero contare sulla garanzia di commissioni elevate, su un'assistenza continua e puntuale e sulla massima trasparenza nei rapporti commerciali.

Mediante la compilazione del form apposito, le imprese e i professionisti che lo desiderano possono aderire al "Partner Program Omnia Group" ed avviare una collaborazione mutualmente vantaggiosa, divenendo Partner Servizi IT di OmniaGroup.

Per contattare OmniaGroup e richiedere preventivi o approfondimenti sui servizi erogati è possibile utilizzare l'indirizzo e-mail press (at) omniagroup.it, telefonare al numero 055 5383250, inviare un fax al numero 055 420916 oppure rivolgersi direttamente alla sede principale, in Viale Luciano Lama, 23 a Sesto Fiorentino (FI, CAP 50019)

Distribuzione professionale comunicati stampa internet
Comunicati-Stampa.com / Pivari.com
fabrizio (at) pivari.com

venerdì 22 aprile 2011

Sinori Percussion™: percussioni evolute

Sinori


Una percussione metallica a lastra realizzata in acciaio inossidabile, che può essere suonata con molte tecniche tradizionali, usando mallet, bacchette, archetto, spazzole, fruste, ecc., o anche in maniera più creativa, attraverso pratiche meno 'ortodosse', quali un'innovativa interazione tra corpo e strumento chiamata Body-playing.

Dopo tre anni di ricerca e sviluppo, Sinori Percussion™ lancia un nuovo strumento musicale a percussione chiamato Sinori. Una lastra sagomata secondo forme ben definite, munita di una maniglia in legno che permette all'esecutore di tenere lo strumento, scuoterlo e piegarlo senza sforzo per modificarne suoni e tonalità. Dalla parte in alto a destra di Sinori si possono ottenere oscillazioni acute, grazie a un movimento del palmo della mano appoggiato sul metallo.

La paletta a sinistra, dove è inserita una maniglia, serve da manico intonatore delle vibrazioni del metallo: piegando la lastra in quel punto è possibile intonare la vibrazione del corpo dello strumento e realizzare delle melodie a tutti gli effetti. Anche le maniglie inferiori hanno la stessa funzione, ma con la differenza di produrre suoni più gravi, vista la superficie della parte bassa, o 'cassa', del Sinori. Le sciancrature laterali consentono di abbracciare lo strumento e interagire meglio con esso, afferrando il pomolo in legno da dietro per poter bloccare e rilasciare la vibrazione grazie al contatto con il corpo.

Flettendo la lastra tramite le maniglie laterali in maniera repentina e rilasciandola di scatto si ottiene il boato tipico della piegatura del metallo, con una conseguente esplosione del suono. Realizzato interamente in Italia, Sinori pesa cinque kg, è alto 140 cm e largo 96.

giovedì 21 aprile 2011

CIS FORMA: al via i nuovi corsi di formazione per il mese di aprile

Il progetto formativo mirato ad aumentare la competitività delle aziende nostrane a livello internazionale continua a riscuotere un grande successo da parte delle aziende socie del Cis di Nola.
distribuzione commerciale21 aprile 2011 – CIS-Forma è un piano formativo interaziendale legato al CIS di Nola, il polo per la distribuzione commerciale b2b più grande d’Europa. Creato con lo scopo di sostenere le imprese ed offrire, in particolar modo, prodotti e servizi di alta qualità, CIS-Forma si propone come un laboratorio avanzato in cui realizzare l’idea del CIS non solo come centro specializzato nella distribuzione b2b, ma anche come “distretto formativo” in grado di sviluppare competenze utili per affrontare le richieste del mercato. 

In seguito è proposto l’elenco completo dei corsi di aprile: Acquisti e logistica, Addetti al primo soccorso, Amministrazione del personale, Controllo di gestione avanzato, Responsabile qualità, Addetti alla prevenzione incendi rischio medio, Responsabile del servizio di prevenzione e protezione, Preposti alla sicurezza, Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza, Organizzare la partecipazione alle fiere, Gestione del magazzino, Import ed export: procedure doganali, Informatica avanzata, Lingua inglese base, Lingua inglese intermedio, Lingua inglese avanzato, Lingua inglese Business, La gestione dei canali distributivi e franchising, La gestione del punto vendita, Motivare ed organizzare la rete vendita.

I corsi sopra presentati ruoteranno quindi intorno a determinati argomenti chiave tra cui la logistica, la sicurezza sul lavoro e l’organizzazione fiere ed eventi. Saranno inoltre proposti corsi di informatica e di inglese per più livelli.
I segnali per la realizzazione di un buon progetto ci sono tutti; l’elevato interesse da parte delle aziende socie, e la grande soddisfazione riscontrata per i corsi appena terminati, confermano questo andamento.

Per informazioni dettagliate sulle iscrizioni e adesioni ai corsi è possibile collegarsi al link http://www.stoa.it/impresa/cis-forma/index.htm oppure contattare Massimo Castronuovo (massimo.castronuovo@cis.it) all’ufficio Commerciale CIS ai seguenti numeri di telefono: 081.313 34 88 / 081.313 34 91 / 081.313 34 71


Cis di Nola
Ufficio Stampa

mercoledì 20 aprile 2011

Karl Stengel espone alla Basilica di San Lorenzo a Firenze

Mostra personale dell'artista ungherese ad aprile e maggio 2011 nel complesso laurenziano.

Dal 7 aprile al 7 maggio 2011, nel Salone di Donatello, sottochiesa della basilica di San Lorenzo a Firenze, accanto ai sepolcri di Donatello e di Cosimo Il Vecchio de' Medici, saranno esposte 28 opere del maestro ungherese Karl Stengel. Le opere della mostra fiorentina sono suddivise in due gruppi: le grandi tele dominate dal colore, di forte impatto emozionale, che affondano le proprie radici nella sperimentazione informale americana ed europea postbellica, e una figurazione surreale su carta, di più contenute dimensioni, di ascendenza espressionista tedesca.
Karl Stengel ha detto: "un mese in compagnia di Michelangelo, Brunelleschi, Donatello, Verrocchio, Bronzino, Filippo Lippi, Rosso Fiorentino, sarà un'esperienza incredibile. Esporre in San Lorenzo sarà per me un'intensa emozione".

In occasione della mostra verrà stampato un catalogo realizzato da Studio Abba con prefazione critica di Giampaolo Trotta, in soli 99 esemplari, ognuno con una copertina diversa, disegnata a mano dall'artista.

Nella mostra sono esposti i disegni con la grande pagina bianca 'fuori scala', caratteristica di Stengel: pagina alta quanto e più dei personaggi, li avvolge piegata in due o in tre parti come un paravento, come il fondale della scena dove agiscono e interagiscono personaggi isolati tra loro, soli, che si stagliano sul fondo colorato di un cosmo magmatico interiore tutto da esplorare. L'uomo intuito da Stengel deve liberarsi e ritrovare nelle geometrie dello spazio il suo volo di libertà, come paiono indicare i grandi volatili che si librano in aria in alcune sue opere, alla ricerca di sciogliere gli incubi fossilizzati interiormente e quella prigionia, ancor prima che nel corpo nell'anima, subita dall'artista durante gli anni bui della seconda guerra mondiale in Russia.

Nella produzione più recente di Stengel – come spiega Giampaolo Trotta – "pare riaffermarsi quanto sosteneva Kandinskij a proposito della spiritualità nell'arte: l'anima è come un pianoforte con molte corde, il colore è il tasto, l'occhio è il martelletto; il movimento del colore è una vibrazione che tocca le corde dell'interiorità (…). Colore nel quale prende poi forma larvale la figura umana 'pensata' da Stengel, che nasce dal colore stesso per danzare libera da ogni schema sulla tela, in un giuoco di rossi (caldi come il suono vitale di una tuba), di verdi acqua (vibranti ed espressivi come il suono riposante del violino) e di silenti neri, con accenni di azzurro (agile ma pastoso come il suono del flauto tranquillo), su statici fondi bianco-grigi, che donano pause alla composizione".

7 aprile – 7 maggio 2011 – Sottochiesa della basilica di San Lorenzo, Piazza San Lorenzo, Firenze
La mostra è a ingresso libero, mentre per visitare le altre parti del Museo Laurenziano (con il Tesoro) e la basilica, è previsto un biglietto di ingresso. Un altro biglietto necessita, poi, per visitare il Museo delle Cappelle Medicee con la Sagrestia Nuova e le opere di Michelangelo.
orari: tutti i giorni feriali dalle ore 10 alle ore 17 (ingresso dal portone di facciata laterale sinistro).
Per informazioni: organizzazione e ufficio stampa Studio Abba 055292082 info@studioabba.com
http://karlstengel.studioabba.com/

Distribuzione professionale comunicati stampa internet
Comunicati-Stampa.com / Pivari.com

Lo sviluppo del "pensiero sociale" sul web e il Social Advertising: il fenomeno Facebook

Con Facebook assistiamo all'evolversi di un nuovo trend che ci consente di pensare e agire secondo una nuova formula che coinvolge le opinioni di tutti: uno strumento molto potente che sfocia in meccanismi commerciali nuovi come il Social Advertising.

È un fenomeno di portata mondiale che riesce a coinvolgere ben 600 milioni di utenti sparsi in tutto il mondo, se fosse una nazione sarebbe la quarta più popolata al mondo (dopo Cina, India e Stati Uniti), può contare su un sistema che riesce a reggere 650.000 commenti al minuto: stiamo parlando di Facebook.

Su questo social network, diventato ormai un fenomeno di costume, si è scritto di tutto e di più. Tuttavia uno dei meriti più grandi è sicuramente stato quello di diventare il catalizzatore principale per lo sviluppo di un nuovo modo di vivere il web, secondo un'ottica più collettiva e sociale.

Certo, anche prima esistevano strumenti di "condivisione delle opinioni" come i blog, i forum, le chat e quant'altro, entità che a tutt'oggi non hanno di certo smesso di esistere. Con Facebook però si è assistito ad una massificazione estrema di ciò che possiamo chiamare "pensiero sociale", un pensiero collettivo cioè che si sviluppa a partire dalle singole individualità e che influenza consciamente o inconsciamente il modo di agire quotidiano delle persone vicine.

Un semplice esempio di applicazione di questo nuovo modo di pensare possiamo ritrovarlo in un ambito puramente commerciale, quando nella vita di tutti i giorni siamo in procinto di fare un acquisto.

Fino all'altro ieri chi era alla ricerca di un prodotto vagava per negozi alla ricerca di informazioni, si rivolgeva agli amici, guardava la pubblicità e al massimo investigava ulteriormente servendosi di internet, aprendo le pagine istituzionali di due o tre marche selezionate.

Già ieri però qualcosa è cambiato: prima di tutto si cerca di raccogliere informazioni preliminari sul prodotto senza l'ausilio del web, poi si passa ad internet navigando tra i siti delle marche e sui portali di recensione, per finire con chiedere direttamente consiglio ai referenti di tali siti web.

Oggi il processo è ben più raffinato e completo: oltre a fare quello che già si faceva prima, in più ci si rivolge a siti di discussione come forum, blog, comparatori e ambienti di ritrovo cercando di capire cosa ne pensano gli altri in merito allo specifico prodotto o servizio. Ci si informa circa l'affidabilità della tal marca o azienda, si chiede consiglio agli altri consumatori sulle modalità di acquisto, si contatta preventivamente il venditore per evitare truffe o raggiri.

Insomma si sceglie il prodotto soprattutto in base alla "brand reputation" che ha guadagnato in ambito sociale e collettivo secondo una rete di conoscenze quasi creata ad hoc (fonte: SearchAdvertisingBlog).

Oggi il web viene quindi vissuto in maniera del tutto rinnovata, secondo un pensiero collettivo, una rete di opinioni, un complesso sistema di condivisione di pareri che si dimostra essere un strumento altamente credibile per il semplice fatto che è frutto del giudizio di molti, non limitato al singolo: da uno studio di Nuance.com è emerso che ben tre quarti degli intervistati sceglie anche in base alle esperienze di acquisto effettuate da altre persone e condivise in rete.

Le aziende si sono accorte di questo nuovo trend legato al processo d'acquisto, è ignorarne gli effetti equivarrebbe a commettere a un madornale errore: è ormai dato di fatto che i social network oggi esercitano una significativa influenza nel processo decisionale preliminare all’acquisto.

Per questo l’Advertising in tali portali è destinato a svilupparsi molto rapidamente.

Infatti il volume di spesa di adv sui social network è cresciuto vorticosamente negli ultimi 5 anni, passando da un volume di circa 350 milioni di euro nel 2006 ad un volume di circa 3.000 milioni di euro nel 2011, con una crescita impressionante del ben 750% circa! (fonte: eMarketer)

Abbiamo introdotto il presente articolo con il fenomeno di Facebook in ambito mondiale, ma... in Italia? I dati statistici sono impressionanti: ben 19 milioni circa di utenti iscritti in Italia (per intenderci ben il 32% dell'intera popolazione), percentuale che posiziona l'Italia al nono posto nella classifica mondiale delle nazioni con più iscritti. Non solo, il 63% circa delle persone che in Italia usa internet possiede anche un profilo su Facebook (fonte: Vincos).

E' normale, una così alta affluenza di utenti desta interesse soprattutto per chi vuol far conoscere i propri prodotti e servizi, sfruttando le leve organiche che il sito mette a disposizione, creando così quel fenomeno noto come Social Advertising.

Senza dilungarsi troppo sul tema del Social Advertising (che meriterebbe un intero libro), possiamo sostenere che in questa direzione, la caratteristica più importante che Facebook mette a disposizione per gli advertiser e i marketer è la possibilità di indirizzare messaggi pubblicitari in maniera davvero chirurgica.

Sfruttando le preziose informazioni che gli utenti stessi decidono di condividere pubblicamente, dai dati anagrafici più generici come il sesso o l'età spingendosi fino agli hobby e interessi, è possibile creare dei messaggi differenziati a seconda del target d'interesse, andando a colpire gli utenti di una determinata zona geografica, appartenenti ad una determinata categoria sociale, con uno specifico stato civile e così via.

Gli strumenti nativi che Facebook offre in ambito adv, tuttavia, non bastano per raggiungere importanti obiettivi: per progettare una campagna di comunicazione sociale efficace è necessario rivolgersi a degli specialisti del settore che conoscano in modo approfondito le dinamiche sociali su cui è possibile far leva.

E' importante notare infatti che il Social Advertising non è semplicemente la visualizzazione di messaggi pubblicitari sui social network, questo equivarrebbe infatti ad usare un vecchio formato pubblicitario in un contesto sociale del tutto diverso che distrarrebbe gli utenti invece di integrarsi nel processo di socializzazione.

All'opposto il Social Advertising deve accrescere ed arricchire la "social experience".

Questo significa che entrambe le parti, consumatore e brand, devono poter contribuire in modo attivo all'aggiornamento del contenuto della campagna sociale: il brand potrebbe per esempio pubblicare contenuti partendo dal proprio sito web, inserendo ad esempio la recensione del suo ultimo prodotto all'interno dello spazio pubblicitario, il consumatore all'opposto potrebbe usare lo spazio pubblicitario per avviare un'esperienza interattiva con il brand, caricando ad esempio una foto sul social network che andrebbe poi a ricadere all'interno della pagina community del sito del brand.

L'esempio riportato fa capire come sia importante che il Social Advertising venga utilizzato in sinergia con altri strumenti di digital marketing sia per amplificare la potenzialità del messaggio che si intende trasmettere che per ampliare il target che ci si prefigge di raggiungere, adottando in questo modo un approccio multicanale.

Futureland.it, azienda leader in Italia per servizi di comunicazione innovativa tramite i canali digitali, è in grado di offrire la propria esperienza in ambito di Social Advertising, studiando la campagna di comunicazione più idonea da adottare su Facebook, integrandola con soluzioni di comunicazione già utilizzate dall'azienda, come il proprio sito web, o realizzando landing page studiate ed ottimizzate ad hoc per la campagna in sinergia con la strategia di comunicazione.


Per maggiori dettagli consulta il link diretto alla notizia all'indirizzo http://futureland.it/news/Il-fenomeno-Facebook.aspx

Per ulteriori informazioni visita il sito http://futureland.it e http://futureland.it/facebook-contact.aspx


Futureland.it cede i diritti di copyright su questo articolo, permettendo a chiunque di utilizzarlo integralmente o parzialmente con l'unica clausola di non omettere i riferimenti : Futureland.it e http://futureland.it/news/Il-fenomeno-Facebook.aspx


Contatti

Dott. Luca Sorgato
Futureland.it
Via Artigiani, 3
20811 Cesano Maderno (MB)
www.futureland.it
Telefono: 0362 526898
Fax: 02 700554055

Etichette: , ,

martedì 19 aprile 2011

Business Intelligence: l’obiettivo di OmniaGroup

È dedicata alla Business Intelligence la nuova pagina del sito istituzionale di OmniaGroup, il complesso di aziende operanti nei settori della consulenza e dell'erogazione di servizi informatici.

19 Aprile 2011, Sesto Fiorentino, Firenze – Grazie alla professionalità acquisita nei 10 anni d'esperienza, OmniaGroup è in grado di offrire i più moderni servizi legati alla consulenza e ai servizi informatici: progettazione software, sviluppo di applicazioni per telefonia mobile, Business Intelligence, gestione documentale, logistica e web marketing.

Oggi, OmniaGroup presenta al pubblico il nuovo sito internet, dedicato ad aziende e privati che necessitino di consulenze e produzioni software. Nel sito è presente una descrizione dei principali servizi forniti da Omnia Group; il navigatore può così scoprire il Mondo Omnia: le informazioni sui servizi erogati sono disposte in modo da renderne semplice e intuitiva la consultazione.

Nel rinnovare la propria immagine web, OmniaGroup ha puntato ad un aggiornamento del sito che risponda alle esigenze informative di tutti i suoi interlocutori: clienti attuali e potenziali, collaboratori, partner e chiunque abbia interesse per l'azienda e per le sue attività. La nuova architettura del portale è, infatti, pensata per accedere con facilità e rapidità alle informazioni.

Perseguendo, come sempre, l'obiettivo di prevenire i mutamenti che informano i processi aziendali, il nuovo sito di OmniaGroup dedica ampio spazio ad uno dei servizi maggiormente innovativi offerti dall'azienda: la Business Intelligence. Grazie agli strumenti di Business Intelligence (BI) offerti da OmniaGroup, le aziende fruitrici possono notevolmente incrementare l'efficacia delle proprie decisioni strategiche, nonché ottenere analisi predittive che svelino innovative opportunità d'investimento

La Business Intelligence consente ai manager aziendali di ricevere, anche sui loro supporti mobili, pratici e accessibili report che forniscono dati accurati sul passato dell'azienda e aggiornamenti in tempo reale, nonché sintesi tra archivi di dati, analisi predittive, previsioni e trend. Grazie a questi strumenti, le imprese otterranno un evidente vantaggio competitivo rispetto ai concorrenti, potranno intraprendere azioni tempestive e razionali di fronte ai mutamenti del mercato ed incrementare il livello di soddisfazione dei propri clienti.

Nella creazione del nuovo sito di OmniaGroup, si è prestata particolare attenzione all'interattività con il cliente virtuale. In ogni pagina è infatti presente una pratica area compilabile, grazie alla quale è possibile ricevere direttamente nella propria casella e-mail e senza alcun impegno maggiori informazioni circa i servizi erogati da OmniaGroup.

Per contattare OmniaGroup e richiedere preventivi o approfondimenti sui servizi erogati è possibile utilizzare l'indirizzo e-mail press (at) omniagroup.it, telefonare al numero 055 5383250, inviare un fax al numero 055 420916 oppure rivolgersi direttamente alla sede principale, in Viale Luciano Lama, 23 a Sesto Fiorentino (FI, CAP 50019)

Diffusione comunicati stampa internet
Comunicati-Stampa.com / Pivari.com
fabrizio (at) pivari.com

Ecolamp: 40mila visitatori alla mostra Lamp&Rilamp

Si chiude la terza edizione di Lamp&RiLamp,

raggiungendo quota 40.000 visitatori complessivi!

Sono 40 mila gli italiani che visitando la mostra itinerante in questi tre anni si fanno portatori di un messaggio di eco sostenibilità e attenzione all'ambiente

 

Milano, 19 aprile 2011 - Si è conclusa domenica 17 aprile a Trieste, con un totale di circa 40.000 visitatori complessivi di cui 14.000 studenti, la terza edizione del tour della mostra polisensoriale Lamp&RiLamp promossa da Ecolamp allo scopo di sensibilizzare gli italiani riguardo il corretto comportamento da adottare nel momento in cui una lampadina a basso consumo si esaurisce. La terza edizione della mostra ha toccato undici piazze italiane, che si sommano alle nove tappe dello scorso anno e alle undici del 2009.

I 40.000 visitatori, tra famiglie e studenti delle scuole medie, rappresentano un successo per un'iniziativa educational nata da un Consorzio che si occupa di un tema tanto delicato quanto di nicchia per la popolazione e che ha voluto, attraverso questa campagna itinerante di respiro nazionale, sensibilizzare l'opinione pubblica sulle nuove modalità di raccolta differenziata dei RAEE, con particolare attenzione alle lampade fluorescenti esauste. Queste, a differenza delle vecchie lampadine ad incandescenza, sono più efficienti e permettono un considerevole risparmio energetico, ma esaurendosi diventano rifiuti pericolosi da portare presso l'isola ecologica più vicina, dove si trovano gli appositi contenitori Ecolamp, o da restituire presso un punto vendita al momento dell'acquisto di quelle nuove, così come previsto dal DM "Uno contro Uno", in vigore dal 18 giugno 2010.

 

L'esposizione interattiva è stata ideata partendo dal coinvolgimento diretto dei visitatori: cinque moduli illustrano la storia dell'illuminazione, i numeri, le caratteristiche e il perché della necessaria raccolta differenziata delle lampade fluorescenti esauste, ma anche le fasi successive di trattamento, che permettono di recuperare sino al 95% dei materiali e di mettere in sicurezza le sostanze pericolose, tra cui il mercurio. Alla fine del proprio ciclo di vita, infatti, le lampadine fluorescenti non devono essere gettate nel sacco dei rifiuti indifferenziati o nei contenitori per il vetro.

"La terza edizione della mostra Lamp&RiLamp ha ripetuto e superato il successo delle scorse edizioni e ciò è stato possibile grazie a un crescente interesse da parte delle amministrazioni comunali ed in particolare dei cittadini, delle famiglie e delle scuole che, nello specifico, hanno risposto con entusiasmo alla proposta di un percorso didattico interattivo come Lamp&RiLamp" afferma Fabrizio D'Amico, Direttore Generale di Ecolamp. "Il nostro impegno continuerà affinché sempre più persone vengano sensibilizzate verso un tema tanto specifico come quello del riciclo e del trattamento delle lampadine a basso consumo energetico. L'obiettivo è senza dubbio quello di portare progressivamente i cittadini ad azioni concrete e consapevoli di salvaguardia dell'ambiente e di corretta gestione di questi rifiuti giunti a fine vita."

 

Sito dedicato: Lamp&RiLamp Press Area: www.ecolamp.it/comunicazione/

Ufficio Stampa Ecolamp: Conca Delachi – Desiree Ferrari, dferrari@concadelachi.com Tel. 02/48193458

Marketing & Comunicazione Ecolamp: Andrea Pietrarota, pietrarota@ecolamp.it Mob. 348/5988469

                   Martina Cammareri, cammareri@ecolamp.it Tel. 02/37052936

lunedì 18 aprile 2011

IG Markets lancia il nuovo canale ufficiale Youtube.

La società leader globale nei CFD offre ora video didattici per scoprire tutto sul trading online.
IG MarketsMilano, 18 aprile 2011 – IG Markets, società leader a livello internazionale per il trading online con CFD ha lanciato un nuovo avanzato canale Youtube pensato per aiutare e sostenere dal punto di vista didattico tutti coloro che fanno trading online e, in generale, operano sui mercati finanziari.

Il canale Youtube di IG Markets offre approfondito materiale didattico suddiviso in categorie a seconda del livello del pubblico di trading. La sezione Primi Passi nel Trading Online è una collezione di 8 video in cui sono esposte le basi dei CFD in termini di modalità operativa, mercati, rischi e funzionalità della piattaforma online e rappresenta un ottimo punto di partenza per chi si avvicina al trading online con CFD per la prima volta e vuole saperne di più in modo diretto e veloce, ottenendo una panoramica completa su questo nuovo e innovativo modo di fare trading.

La seconda sezione del canale è dedicata alla piattaforma online IG Trade e agli strumenti che questa sofisticata tecnologia offre. L'investitore può gestire sulla piattaforma di trading online tutti i suoi trade con l'immediatezza di un click e ha accesso ai mercati finanziari 24 ore su 24. Le funzionalità di IG Trade sono molteplici e i video che ne esplorano le principali sono un importante supporto per approfondire la propria dimestichezza con la piattaforma e di conseguenza sviluppare un trading di successo nel lungo termine.

Sul nuovo canale è inoltre possibile guardare i video esclusivi delle lezioni di trading online con Bruno Moltrasio, trader esperto ed Educational Consultant di IG Markets dal 2009, che esplorano alcuni degli strumenti e strategie fondamentali dell'analisi tecnica.

Sarà inoltre presto lanciata una sezione dedicata al commento ai mercati finanziari in cui gli esperti di IG Markets offriranno regolarmente analisi di mercato relative alla situazione economico-finanziaria e ai principali andamenti borsistici.

IG Markets è da sempre estremamente attiva dal punto di vista didattico e il nuovo canale Youtube va ad aggiungersi alla lunga lista di iniziative e mezzi dedicati al learning nel settore del trading online e dei mercati finanziari.

Visita il nostro nuovo canale Youtube dedicato al trading online con CFD http://www.youtube.com/user/IGMarketsIT

IG Markets, primo operatore nel trading online di CFD (Contract for Difference) in Italia e leader nell'offerta di CFD su azioni, indici, forex e molti altri prodotti, offre una soluzione completa per il trading su migliaia di mercati e rivolge i propri servizi principalmente a singoli investitori privati, ma anche a gestori di fondi e instituti finanziar). IG Markets è parte di IG Group, gruppo leader in servizi e prodotti finanziari derivati sia per clienti privati sia per professionisti, quotato al London Stock Exchange e con sede principale a Londra.
www.igmarkets.it

Il nostro servizio di trading comporta un elevato livello di rischio e può determinare perdite che eccedono il vostro investimento iniziale; accertatevi di aver pienamente compreso i rischi in cui potreste incorrere.

Per maggiori informazioni contattare:

IG Markets Italia
Informazioni e apertura conto: 800 897 582
Customer service: 800 979 290
Operazioni e trading: 800 979 291
Ufficio: 02 36046619
Email: italiandesk@igmarkets.it
Web: www.igmarkets.it

Pubblicazione comunicati stampa internet
Comunicati-Stampa.com / Pivari.com
fabrizio (at) pivari.com

domenica 17 aprile 2011

Federazione Italiana Scherma Antica e Storica (FISAS): XXII Meeting internazionale

Memoriale Manuela Lecchi
10.11.12 Giugno 2011
Plaza Placheda - Livigno (SO)

Il Meeting Internazionale è l'appuntamento principale di FISAS. La sua prima edizione è stata nel 1999 e da allora è diventato uno degli eventi più rilevanti nel mondo, considerato come il meeting con il più alto livello tecnico dei praticanti fino ad ora mai visto nell'ambito della Scherma Antica e Storica.

FISAS è l'unica struttura in Italia in grado di offrire un Meeting Internazionale con i più esperti insegnanti al mondo delle discipline tradizionali occidentali.

Al Meeting FISAS convengono Insegnanti, ricercatori e studenti dagli Stati Uniti, Inghilterra, Spagna, Francia, Norvegia, Irlanda, Germania, paesi dell'Est Europeo e gran parte degli iscritti FISAS.

www.scherma-antica.org/attivita/meetinginternazionali/

mercoledì 13 aprile 2011

Ecolamp ottiene la certificazione ambientale



Ecolamp ottiene la certificazione ambientale


Nuovi impegni e nuovi obiettivi per il Consorzio italiano che assicura la raccolta e il trattamento delle lampade a basso consumo e dei tubi fluorescenti in tutta Italia.



Milano, 13 aprile 2011 - Ecolamp, Consorzio per il recupero e il trattamento delle lampade fluorescenti esauste, ha ottenuto la certificazione ambientale a norma UNI EN ISO 14001/2004.


Con questa nuova certificazione, che segue quella di qualità conseguita nel Maggio 2010, Ecolamp, coerentemente con le sue finalità di servizio pubblico a tutela dell'ambiente e della salute collettiva, si assume volontariamente l'impegno verso un controllo dei fattori d'impatto ambientale causati dalle proprie attività.


"Sviluppare un sistema integrato di gestione ambientale efficiente ed efficace e soprattutto trasparente e verificabile è una responsabilità insita nella politica ambientale del nostro Consorzio - afferma Fabrizio D'Amico, Direttore Generale di Ecolamp. - Dopo quasi tre anni di piena operatività, a seguito della partenza del Sistema RAEE (rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche) in Italia, abbiamo analizzato tutte le implicazioni ambientali delle attività della nostra organizzazione, dalla logistica che assicura la raccolta e il trasporto delle lampade esauste su tutto il territorio nazionale, alla comunicazione, con le iniziative volte alla sensibilizzazione verso la raccolta differenziata dei rifiuti da illuminazione. Dalla fotografia delle emissioni, rifiuti e consumi attuali, abbiamo già individuato obiettivi specifici da raggiungere per ridurre ogni impatto sull'ambiente".


La norma UNI EN ISO 14001 garantisce, infatti, che il Consorzio abbia un sistema di gestione adeguato a tenere sotto controllo gli impatti ambientali delle proprie attività e ne ricerchi sistematicamente il miglioramento in modo coerente, efficace e soprattutto sostenibile.


Vedi anche: Ecolamp ottiene la Certificazione UNI EN ISO 9001:2008

Tra i propri soci fondatori Ecolamp annovera le maggiori aziende, nazionali e internazionali, del settore illuminotecnico, che operano nel mercato italiano: Philips, Osram, General Electric, La Filometallica, Leuci e Sylvania, cui si sono aggiunte altre delle più rappresentative imprese del settore.

Al Consorzio aderiscono più di 140 produttori di apparecchiature d'illuminazione. Dalla fine del 2008 ad oggi Ecolamp ha già raccolto e avviato al riciclo oltre 2,6 tonnellate di lampadine a basso consumo e tubi fluorescenti, recuperando sino al 95% dei materiali trattati.


Press Area: www.ecolamp.it/comunicazione

Ufficio Stampa Ecolamp: Conca Delachi – Desirèe Ferrari, dferrari@concadelachi.com Tel. 02/48193458

Marketing & Comunicazione Ecolamp: Andrea Pietrarota, pietrarota@ecolamp.it Mob. 348/5988469

Martina Cammareri, cammareri@ecolamp.it Tel. 02/37052936

Etichette:

martedì 12 aprile 2011

Terrazzini & Partners comunica le nuove disposizioni sul lavoro domestico di assunzione

Lo studio professionale con sedi a Milano, Lodi e Vigevano, informa che a partire dal 1° aprile 2011, in materia di lavoro domestico, sono in vigore nuove disposizioni per le comunicazioni obbligatorie di assunzione, trasformazione, proroga e cessazione e per il pagamento dei contributi
studio terrazzini12 aprile 2011 – Terrazzini & Partners, studio professionale che fornisce consulenza del lavoro ad aziende ed imprese che operano in Lombardia e su tutto il territorio nazionale, rende note le nuove disposizioni in materia di lavoro domestico partire dal 1° aprile 2011.

Lo studio di consulenti del lavoro, in particolare, informa che, a partire dalla sopracitata data, tutte le comunicazioni obbligatorie per il lavoro domestico sia di assunzione (che devono essere effettuate entro le 24 ore dal giorno antecedente a quello di effettiva instaurazione del rapporto di lavoro), sia di trasformazione, proroga e cessazione (che vanno invece effettuate entro 5 giorni dalla data dell’evento), possono essere effettuate soltanto attraverso uno dei seguenti canali: 1) servizi telematici INPS, accessibili direttamente dal cittadino in possesso di codice PIN; 2) contact center multicanale (numero verde 803164); 3) intermediari abilitati ex legge 12/79 (come ad esempio consulenti del lavoro).

Terrazzini & Partners, che fornisce i propri servizi di consulenza del lavoro a Milano, Lodi e Vigevano, comunica inoltre che dal prossimo versamento trimestrale dei contributi lavoratori domestici (11/04/2011), non sarà più possibile effettuare il pagamento dei contributi stessi con bollettino postale e le modalità di pagamento saranno: 1) MAV (pagabile in banca e in posta); 2) tabaccherie aderenti al circuito “reti amiche”; 3) sportelli UniCredit (per i clienti dell’Istituto bancario stesso); 4) sito INPS / contact center multicanale (numero verde 803164) se in possesso di carta di credito.

La Fondazione  dei consulenti del Lavoro ha pubblicato una guida sul lavoro domestico nella quale sono riepilogate tutte le informazioni necessarie per la gestione del rapporto di lavoro domestico (dalla costituzione alle regole sullo svolgimento del rapporto di lavoro, comprese le tabelle retributive e contributive anno 2011).
Terrazzini & Partners comunica infine che altre circolari sono disponibili sul sito web www.terrazzini.it nell’apposita area, e ricorda a tutte le aziende che necessitano di consulenti del lavoro a Milano che lo Studio fornisce anche servizi di elaborazione buste paga e gestione del personale.


TERRAZZINI & PARTNERS
02 677336.1

Lamp&Rilamp 11: Trieste conclude la mostra sul riciclo delle lampade a basso consumo esauste



A Trieste l'ultima tappa del mostra Lamp&Rilamp 2011

Trieste ospita l'ultima tappa della mostra polisensoriale di Ecolamp volta a sensibilizzare cittadini e scuole sulla raccolta differenziata delle lampade fluorescenti esauste

Da martedì 12 aprile a domenica 17 aprile - dalle ore 9.00 alle 19.00 – Piazza Borsa

Ingresso libero


Milano, 11 aprile 2011 - Da martedì 12 aprile fino a domenica 17 aprile, Trieste ospiterà l'ultima tappa della mostra polisensoriale Lamp&RiLamp edizione 2011 promossa dal Consorzio Ecolamp, con il patrocinio del Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, del Ministero dello Sviluppo Economico, nonché del Comune di Trieste, che si terrà in Piazza Borsa, dalle ore 9.00 alle ore 19.00 con ingresso libero. Trieste segna la fine della terza edizione della mostra che dopo undici tappe in giro per l'Italia, tra cui Lamezia, Agrigento, Palermo, Cagliari, Sassari, Cuneo, Aosta, Novara, Trento e Udine, si conclude accrescendo il successo delle passate edizioni e raggiungendo così oltre 40.000 visitatori complessivi di cui quasi 14.000 studenti.

La mostra ha come obiettivo quello di informare l'opinione pubblica sull'importanza di portare le lampadine esauste integre all'isola ecologica più vicina, dove si trovano gli appositi contenitori Ecolamp, o di restituirle presso un punto vendita al momento dell'acquisto di quelle nuove, così come previsto dal DM "uno contro uno", in vigore dal18 giugno 2010.

L'esposizione interattiva prevede il coinvolgimento diretto dei visitatori: cinque moduli illustrano la storia dell'illuminazione, i numeri, le caratteristiche e il perché della necessaria raccolta differenziata delle lampade fluorescenti esauste, ma anche le fasi successive di trattamento, che permettono di recuperare sino al 95% dei materiali e di mettere in sicurezza le sostanze pericolose, tra cui il mercurio. Alla fine del proprio ciclo di vita, infatti, le lampadine fluorescenti non devono essere gettate nel sacco dei rifiuti indifferenziati o nei contenitori per il vetro.

"Si tratta di un'importante occasione informativa – sottolinea l'assessore allo Sviluppo Economico e Turismo del Comune di Trieste, Paolo Rovische ben si inserisce nell'ambito della campagna di comunicazione sulla raccolta differenziata a Trieste. I Triestini sono sempre attenti e rispettosi delle regole, oltre ad aver maturato una spiccata sensibilità ambientale. Lamp&Rilamp avrà quindi il successo che merita".

Nella sola provincia di Trieste dal 2008 a fine 2010 Ecolamp ha raccolto 76.783 chilogrammi di lampade esauste (tra lampadine a basso consumo e tubi fluorescenti), che equivalgono a circa 3 lampadine per ogni abitante.

"La terza edizione della mostra Lamp&Rilamp ha ripetuto e superato il successo delle scorse edizioni e questo è indice di come le amministrazioni comunali e in particolare i cittadini, le famiglie e i ragazzi siano sempre più sensibili al tema del riciclo e del trattamento delle lampadine a risparmio energetico" afferma Fabrizio D'Amico, Direttore Generale di Ecolamp. "Nostro intento sarà quello di continuare a promuovere una cultura basata sull'eco sostenibilità affinché sempre più persone possano conoscerla, apprezzarla e fare di questa un modus vivendi".


Sito dedicato: Lamp&RiLamp Press Area: www.ecolamp.it/comunicazione/

Ufficio Stampa Ecolamp: Conca Delachi – Desiree Ferrari, dferrari@concadelachi.com Tel. 02/48193458

Marketing & Comunicazione Ecolamp: Andrea Pietrarota, pietrarota@ecolamp.it     Mob. 348/5988469

Martina Cammareri, cammareri@ecolamp.it  Tel. 02/37052936

 




Il nuovo store online di Moleskine porta la firma di nascar e t-buy

Nuova vita per il sito e-commerce del brand Moleskine: design a cura della web agency nascar.
nascar moleskine12 aprile 2011nascar, web agency che fa parte del gruppo Triboo S. p. A. e che ha sedi a Milano e a Napoli, annuncia il rilascio in rete del nuovo store online di Moleskine, il celebre marchio che produce taccuini e agende, noto in tutto il mondo per il caratteristico design dei suoi prodotti. La ristrutturazione del sito è il frutto della collaborazione tra la web agency e T-buy, l’azienda del gruppo Triboo specializzata nella realizzazione di piattaforme e-commerce.

L’opera di restyling compiuta da nascar ha ringiovanito e reso più accattivante l’immagine dello store; il lavoro di interaction design ha dato vita ad un’interfaccia web razionale ed equilibrata, concepita per rendere quanto più semplice ed intuitiva l’esperienza di acquisto da parte dell’utente. La strutturazione delle sezioni e delle categorie, così come le scelte stilistiche e grafiche, fanno sì che il visitatore possa in pochi click individuare il prodotto in base alla tipologia di utilizzo (viaggio, lavoro, disegno) o a seconda del proprio profilo.

Il nuovo store di Moleskine è disponibile in 7 diversi paesi e mette a disposizione dell’utente numerose funzionalità, tra cui la possibilità di iscriversi alla newsletter per essere sempre informato sulle novità del catalogo e il monitoraggio in tempo reale delle spedizioni.

Maggiori informazioni sono reperibili direttamente sul sito, online all’indirizzo http://store.moleskine.com. Il comunicato ufficiale è invece disponibile collegandosi con la pagina web http://www.nascar.it/press/articles/moleskine-nel-portfolio-nascar.html.

Davide Basile
Ufficio Stampa
dbasile@nascar.it
Tel. 081 19808577 
Fax 081 5702

 

nascar srl è un’agenzia di comunicazione digitale con competenze avanzate nell’interaction e web design, SEO, social media marketing, performance marketing e mobile (msite e applicazioni mobile). nascar offre la propria consulenza strategica a medie e grandi imprese che individuano nel digitale un canale di comunicazione primario.

nascar è parte di Triboo S.p.a., una holding company operante sul mercato internet italiano e internazionale che aggrega sul web una serie di aziende e servizi nell'e-Commerce, nel web marketing, nell'interaction design e nell'advertising online, proponendo un’offerta completa che ingloba molteplici attività ad alto ROI e soddisfa tutti i segmenti del mercato digitale.

lunedì 11 aprile 2011

Corso su malattia endometriosica infiltrante ad Avellino dal 4 al 7 luglio 2011

Sul sito web del Centro Nazionale Endometriosi è disponibile il comunicato ufficiale con cui si annuncia l'aggiornamento professionale rivolto a chirurghi specializzati in ginecologia e ostetricia.
endometriosi11 aprile 2011 – Il Gruppo Malzoni, punto di riferimento internazionale per il trattamento dell’endometriosi e delle altre principali patologie ginecologiche, informa che sul sito web del Centro Nazionale Endometriosi sono disponibili tutte le informazioni sul corso di aggiornamento professionale in programma ad Avellino dal 4 al 7 luglio 2011 presso la casa di cura “Villa dei Platani”, uno dei 6 centri endometriosi gestiti dal Gruppo.

Il corso avrà come oggetto la malattia endometriosica infiltrante e sarà rivolto ai chirurghi desiderosi di ampliare il proprio bagaglio di conoscenze in materia di cure per l’endometriosi. La durata complessiva delle attività è di 36 ore, distribuite in 4 giornate, con sessioni formative sia teoriche (video session, letture magistrali) che pratiche (live surgery in sala operatoria).

Le sessioni formative saranno tenute da professori di fama mondiale, e mireranno a fornire ai partecipanti tutti i mezzi necessari per il trattamento dell’endometriosi attraverso l’utilizzo della tecnica laparoscopica. I temi che saranno affrontati durante il corso andranno dal work-up diagnostico e il counseling pre-operatorio all’eradicazione completa della malattia, passando per il trattamento dell’endometriosi vescicale e uretrale fino al management delle complicanze. Saranno ammessi al corso 10 medici specializzati in ginecologia e ostetricia già esperti nel trattamento laparoscopico dell’endometriosi e di altre patologie affini.
Si ricorda infine che sul sito www.centronazionaleendometriosi.it sono reperibili tutte le informazioni sui centri per la cura del’endometriosi appartenenti al Gruppo, che è presente sul territorio nazionale con 6 diverse strutture ubicate a Napoli, Avellino, Roma, Salerno e Firenze.

Maggiori informazioni sul corso sono disponibili nel comunicato ufficiale, online all’indirizzo http://www.centronazionaleendometriosi.it/news/corso-su-malattia-endometiosica-infiltrante.html.

Endoscopica Malzoni
info@endoscopicamalzoni.com

venerdì 8 aprile 2011

L'81% degli ebook venduti è di Bruno Editore. Crescita del 322%.

Oltre 50.000 gli ebook venduti nel 2010 e già più di 20.000 quelli del I trimestre 2011

EBOOKRoma, 08.04.2011 - In Italia nel 2010 sono stati venduti in totale 65.000 ebook. Con 52.659 ebook venduti nel corso dell'anno sul proprio sito, Bruno Editore porta la sua quota all'81% del mercato italiano, confermandosi per il nono anno consecutivo primo editore di ebook per numero di vendite e fatturato.

"Il 2010 è stato un anno molto frizzante per il settore ebook, con l'ingresso dei grandi editori tradizionali. Eppure grazie al posizionamento conquistato dal 2002 ad oggi siamo riusciti a mantenere salda la nostra leadership" dichiara Giacomo Bruno, presidente di Bruno Editore. "Il 2011 sarà ancora più stimolante: grazie alle nuove piattaforme di distribuzione e all'arrivo delle librerie online, da noi tanto auspicato, il settore decuplicherà la sua crescita e ci saranno più lettori per i nostri ebook".

E in effetti i primi dati lo confermano: 20.927 ebook venduti nel I trimestre 2011, rispetto ai 4.953 dello stesso periodo 2010, significano per Bruno Editore una crescita del 322%.

"In un mercato che cresce" spiega Viviana Grunert, direttore generale, "è fondamentale differenziarsi rispetto agli altri. Noi siamo e saremo sempre specializzati nella formazione, un canale che per gli ebook ha riscosso successo già da molti anni. Con l'avvento dei colleghi editori, si diffonderà ancora di più la cultura del libro elettronico e chi cercherà formazione saprà dove trovarci. Per questo ci stiamo concentrando su progetti innovativi e su nuove collane, tra cui una dedicata a genitori e bambini, in uscita a giugno".

Il 2011 si apre anche con una nuova partnership, quella con BookRepublic che in aggiunta a Simplicissimus, Biblet, Amazon e Apple distribuirà gli ebook Bruno Editore sui propri canali di vendita.


Bruno Editore è stata fondata nel 1987, ha sede a Roma ed è la casa editrice leader nel mercato italiano degli ebook per la formazione. Il modello Bruno Editore si fonda sul portale della casa editrice www.brunoeditore.it, tra i primi 100 siti italiani, con oltre 300.000 utenti registrati e più di 12 milioni di visitatori all'anno. La casa editrice si avvale di 2.500 affiliati che promuovono e distribuiscono gli ebook Bruno Editore, sia ebook gratis che a pagamento, esponendoli nelle vetrine di bit delle loro librerie virtuali attraverso programmi personalizzati di web marketing. Un Club che produce per autori e affiliati ricavi economici e diritti d'autore fino a 6 volte superiori rispetto alle case editrici tradizionali.

Distribuzione comunicati stampa internet
Comunicati-Stampa.com / Pivari.com
fabrizio (at) pivari.com