Comunicati stampa aziendali

pubblica gratis i comunicati stampa della tua azienda. Servizio offerto da Olympos Group srl: formazione e consulenza aziendale.

lunedì 29 aprile 2013

Autodromo di Monza: 1 anno di web tv con MainStreaming

Un anno fa nasceva Monzarace.tv, la web tv realizzata da Mainsoft in occasione del 90esimo anniversario dell'Autodromo di Monza. L'attività di consulenza si è tramutata oggi in una case history di successo per l'azienda fornitrice di servizi avanzati di video hosting e live streaming.

la web tw dell'autodromo di monza realizzata da mainsoftMilano, 29 aprile 2013 – Sabato 4 maggio 2013 cadrà il primo anniversario del rilascio di Monzarace.tv, la web television dell'Autodromo di Monza che rende disponibili al pubblico di internet gli archivi video dell'impianto, proponendo le immagini della sua storia, dell'attività agonistica ed illustrando le iniziative che rendono l'Autodromo di Monza un impianto moderno e proiettato nel futuro.

Sfruttando il servizio MainStreaming promosso da Mainsoft, Monzarace.tv è la web tv realizzata e gestita da Monza Informa, il centro di video produzione dell'Autodromo, che ha raccolto le immagini degli ultimi trent'anni in collaborazione con l'Automobile Club di Milano e la sua società, Sias, che gestisce l'impianto dalla sua costruzione nel 1922.

La web tv, in italiano ed inglese, è costantemente aggiornata con video dell'Autodromo di Monza, storici ed attuali, e del mondo Motorsport. Monzarace.tv è sviluppata sulla piattaforma di video hosting fornita da Mainsoft S.p.A., azienda italiana specializzata nella distribuzione di contenuti multimediali a livello nazionale ed internazionale. Monzarace.tv utilizza nello specifico il servizio Mainsoft Video On Demand e Video Live, attraverso una piattaforma di video streaming con la quale trasmette eventi in diretta e li distribuisce su qualsiasi dispositivo connesso alla rete (PC, MAC, mobile, tablets ed Iptv).

Per soddisfare le richieste dei fan dei motori, Monza Informa ha scelto Mainsoft per sviluppare un media service comprendente una piattaforma per il video content delivery su ogni device con diverse qualità.

Monza Informa, infatti, cercava un servizio ad elevata qualità, poggiato su un'architettura con un'alta banda internet e spazio a sufficienza per caricare centinaia di video al giorno, always on e supportato da un team di esperti capaci di assicurare business continuity in ogni occasione. Con MainStreaming, Monza Informa può oggi distribuire contenuti audio e video i modalità on demand e live.

Per garantire una User experience ottimale, Monza Informa può offrire al pubblico – fan e media - video aggiornati e caricati velocemente e con semplicità, oltre alla possibilità di aggiungere commenti e condividere i video sui principali social network, garantendo interazione e accessi alla web tv.

Web tv: http://monzarace.tv/it/Autodromo
MainStreaming: https://www.mainstreaming.eu


MainStreaming

lunedì 22 aprile 2013

EMcube presenta OpenCube ERP web-Java, il gestionale per le piccole e medie imprese

EMcube offre alle piccole e medie imprese una soluzione gestionale efficiente e informatizzata per risolvere le problematiche più frequenti. In un mondo in cui le aziende devono fare i conti con la globalizzazione e la concorrenza dei mercati internazionali, avere un sistema gestionale in grado di soddisfare le esigenze e i bisogni delle imprese diventa un modo pratico per contrarre i costi e ottimizzare le risorse.

Treviso, 19 aprile 2013 - Fornire alle aziende uno strumento all'avanguardia che avvantaggi lo svolgimento delle attività umane con un sistema gestionale che possa rendere informatizzate le operazioni laddove possibile: questo è sempre stato lo scopo di EMcube, che nel corso del tempo ha dato vita a soluzioni gestionali di grande interesse. EMcube, inoltre, si caratterizza per la capacità di offrire un'assistenza completa e competente sull'intera filiera dei sistemi IT.

In particolare, con OpenCube ERP web-Java si vuole offrire agli utenti la possibilità di indirizzare le risorse umane verso le attività decisionali, e lasciare, di conseguenza le operazioni ripetitive al sistema ERP. È possibile, in questo modo, ottimizzare i tempi di lavoro e conseguire risultati importanti, senza tuttavia implementare gli sforzi.

OpenCube ERP web-Java rappresenta l'ultima frontiera in campo gestionale, ed è stato sviluppato in Java, nello specifico in J2EE Java 2 Enterprise Edition. Il vantaggio principale di OpenCube è costituito dalla sua usabilità: infatti, non necessita di un client dedicato, ma di un semplice accesso a internet tramite uno dei browser più comuni. L'applicazione può essere utilizzata da remoto e non solo dai supporti classici come pc e portatile, ma anche su dispositivi mobile come iPhone, iPad, smartphone e tablet in generale.

Un ulteriore vantaggio è dato dalla compatibilità dell'applicativo con i più comuni sistemi operativi. OpenCube ERP web-Java può tranquillamente funzionare su pc con sistema operativo Windows, Linux, Unix ed iSeries IBM (AS400). La struttura a oggetti consente un ulteriore punto di forza del prodotto, che più nel dettaglio consiste nella possibilità di sviluppare nuove funzionalità in tutta sicurezza e rapidità. L'esportazione o l'importazione di file è possibile con i più comuni formati documentali excel, PDF e così via. L'applicativo offre anche la possibilità di conversazione con altri applicativi, compresi quelli remoti attraverso Web-Services.

Il prodotto si dimostra affidabile ed efficiente, anche perché è stato prodotto da uno staff di professionisti esperti con decennale esperienza nel settore. Il lavoro realizzato non è stato mai avulso dall'analisi delle principali necessità delle piccole e medie imprese, semplificando le logiche che riguardano da vicino i sistemi informatici. Infine, la soluzione ERP proposta da EmCube si distingue dai prodotti affini in quanto migliora l'esperienza dell'utente finale e garantisce maggiori facilitazioni.

In sintesi, OpenCube ERP web-Java presenta ottime prestazioni e tempi di risposta che non hanno nulla da invidiare alle più veloci applicazioni realizzate per il web, dimostrandosi per il proprio contenuto innovativo una risorsa indispensabile per piccole e medie imprese.

Maggiori informazioni su www.emcube.it

venerdì 19 aprile 2013

OMAT lancia il Manifesto per l'Italia Digitale

Presentato ufficialmente il Manifesto per l'Italia digitale, iniziativa che sta raccogliendo l'adesione dei maggiori player del settore e di chi crede in un'Italia più efficiente, smart e innovativa.   
 
Milano, 19 aprile 2013 - Si è conclusa con successo l'edizione milanese di OMAT, la principale mostra convegno italiana dedicata alla gestione delle informazioni digitali e dei processi aziendali, che si è svolta il 17 e 18 aprile presso l'Atahotel Executive.
Un ampio programma di conferenze e il coinvolgimento dei principali esperti del mondo digitale sono stati gli ingredienti fondamentali di una manifestazione che ha raggiunto quest'anno la quarantaduesima edizione, vero e proprio record per il settore. 
In particolare, OMAT Milano 2013 ha ospitato la presentazione del Manifesto per l'Italia Digitale.
Nato da un'idea del Professor Benedetto Santacroce e sostenuto da numerose personalità di primo piano nell'ambito della digitalizzazione, il Manifesto per l'Italia Digitale ha l'obiettivo di favorire lo sviluppo di un quadro normativo bloccato da troppo tempo in una situazione di stallo che non agevola l'attività di imprese e amministrazioni.
Uno strumento abilitante e indipendente, che si propone di aggregare tutti coloro che considerano l'innovazione un fattore chiave per un Paese più efficiente e competitivo, in Europa e nel mondo.
Il testo integrale del manifesto è disponibile all'indirizzo
www.omat360.it/manifesto, dove è anche possibile effettuare la propria sottoscrizione.
"Siamo particolarmente orgogliosi di aver ospitato a OMAT la presentazione ufficiale del Manifesto per L'Italia Digitale", ha dichiarato Domenico Piazza, Senior Partner di ITER (la società organizzatrice), "un progetto in cui crediamo fortemente e un impegno concreto per promuovere l'innovazione in un Paese che ha ancora tanta voglia di fare".
"
Il manifesto", sottolinea il Professor Santacroce, "vuole essere un primo contributo per far capire che la rivoluzione digitale che in Italia bisogna realizzare in tempi rapidi e con risultati effettivi passa anche dall'attuazione di normative abilitanti. Questo risultato, che segue una filosofia della politica dei piccoli passi, è ancora più positivo quando i provvedimenti possono per il loro specifico contenuto essere d'aiuto alle istituzioni e possono costituire il volano per il mercato".
 

Informazioni:

www.omat360.it/mi13
 

mercoledì 17 aprile 2013

Il nuovo trend degli Italiani: Acquisto casa ? Si, ma all' Estero.

I dati sulle transazioni immobiliari italiane del primo bimestre 2013 confermano la crescita di un fenomeno che vede gli Italiani ben disposti a investire su proprietà immobiliari all'estero piuttosto che in Italia. In risposta a queste necessità, WIRE Consulting si propone come partner ideale per le agenzie italiane intenzionate ad internazionalizzare il loro portfolio.

Secondo gli ultimi dati dell'Osservatorio WIRE sui mercati immobiliari internazionali aggiornati al I° Bimestre 2013, per ogni dieci nostri connazionali che acquistano una proprietà immobiliare in Italia, ce n'è uno che acquista una proprietà all'estero. Il fenomeno, che nel 2012 aveva portato a un aumento del 10% di questo tipo di transazioni, è un trend in crescita continua. La reazione degli Italiani all'attuale momento di mercato trova conferma nel calo del 30% registrato dalle transazioni immobiliari in Italia."Se fossi un cassettista metterei al sicuro il mio patrimonio per i prossimi anni puntando solo su alcune piazze" - commenta Angelo Cinel, Presidente e Amministratore Delegato WIRE Consulting - "Londra nel lungo termine dà risposte sempre positive. Anche New York è molto positiva: ogni 10 anni l'incremento in valore di una proprietà a Manhattan è di oltre il 90% secondo i dati degli ultimi 79 anni. Ampie garanzie a Parigi dove la carenza di prodotto bl occa i cali di valore".

Questo scenario crea nuove necessità di competenze specifiche che siano utili all'investitore italiano deciso a considerare l'opportunità, attraente quanto delicata, di un investimento immobiliare all'estero. Per questo motivo WIRE Consulting annuncia la decisione di mettere le sue competenze a disposizione di tutte le agenzie immobiliari italiane interessate a seguire la propria clientela in acquisti immobiliari all'estero. Una consulenza che ha avuto la sua start up con il servizio offerto all'agenzia Santandrea di Gabetti e che il 4 Aprile 2013 è stata oggetto di una convenzione firmata con Tree Real Estate. L'accordo permette a tutte le agenzie dei marchi Professionecasa, Gabetti Franchising e Grimaldi di offrire ai propri clienti proprietà immobiliari in diverse località del mondooltre a una consulenza a 360° offerta dalla stessa WIRE Consulting.

Mappa globale delle centrali in area WIRE Consulting

WIRE Consulting: società guidata dal Presidente e Amministratore Delegato Angelo Cinel, ex Direttore Estero di Professionecasa forte di un'esperienza decennale nel real estate internazionale, è il nuovo brand dell'unica società italiana di consulenza immobiliare internazionale capace di guidare l'investitore con un servizio tailor made garantito in oltre 10 località nel mondo.

Per maggiori informazioni:

WIRE Consulting
World Wide Investiment in Real Estate
tel. +39.041.27.50.993
fax +39.041.300.11.82
mail info [at] wireconsulting.it
web www.wireconsulting.it

venerdì 12 aprile 2013

Triboo Digitale leader nel settore automotive

L'eCommerce service provider del Gruppo Triboo, grazie al rilascio in rete degli shop online di Alfa Romeo e Lamborghini, rafforza la propria leadership nel settore automotive per quanto riguarda la fornitura di servizi integrati di commercio elettronico.

triboo digitale, ecommerce service provider del gruppo tribooMilano, 12 aprile 2013 - Triboo Digitale, eCommerce service provider del Gruppo Triboo (www.triboo.it), con l'apertura dei nuovi negozi online di Alfa Romeo e Lamborghini, marchi storici e prestigiosi dell'industria automobilistica italiana, rafforza a livello internazionale la propria leadership nel settore automotive per quanto concerne la fornitura di servizi integrati di commercio elettronico.

Lo store digitale di Alfa Romeo, aperto agli acquisti in 9 nazioni europee, è online dal mese di marzo, e consente ai fan e agli appassionati di acquistare in rete i prodotti del merchandising legati all'azienda, tra cui capi di abbigliamento, accessori, edizioni speciali e molto altro ancora. Tutti i prodotti in vendita sono valorizzati da un design pulito e intuitivo, che rende possibile anche la condivisione sulle principali piattaforme di scocial networking.

E' del 2 aprile, invece, il go live del nuovo Lamborghini Store. Il negozio, presto disponibile in 60 diversi Paesi, è stato realizzato mediante la tecnica del responsive design, per essere fruibile anche sui dispositivi mobile come smartphone e tablet.

L'apertura dei due nuovi shop online va ad affiancarsi alla gestione di altri importanti store del settore automotive da parte di Triboo Digitale: tra questi, figurano i siti di commercio elettronico di aziende del calibro di Fiat, Abarth, Maserati, Lotus e Ferrari.

Triboo Digitale, ricordiamo, offre soluzioni avanzate a tutte le aziende che desiderano affidarsi a terzi per la gestione in totale outsourcing del proprio store online, fornendo un'ampia e completa gamma di servizi. Dalla creazione e gestione della piattaforma di commercio elettronico alle attività di digital marketing a sostegno della vendita online, fino alla gestione del customer care e della logistica grazie ai due poli italiani di Cesano Maderno e Ala di Trento in Italia, e a quello di Atlanta negli Stati Uniti, Triboo Digitale si presenta come l'interlocutore ideale nel campo delle soluzioni eCommerce.

Nicoletta Guardasole
Ufficio Stampa Triboo Digitale

Tel +39 02 647414 40
Fax +39 02 647414 91
nicoletta.guardasole@triboo.it

martedì 9 aprile 2013

Fas Italia presenta Food & Beverage: il nuovo ruolo dei minibar

L'azienda toscana ha presentato la nuova divisione dedicata alla rivalutazione dei minibar negli alberghi, il servizio più richiesto dagli ospiti e troppo spesso considerato dagli albergatori come fonte di problemi.

FIRENZE, 9 Aprile 2013 – Fas Italia ha presentato ieri in sede la sua nuova divisione Food & Beverage bio dedicata ai rifornimenti per minibar e buffet per prima colazione. La Divisione nasce dalla consapevolezza che i servizi minibar ormai sono considerati troppo spesso dagli albergatori come una fonte di problemi invece che di gudagno. Non è così, afferma Andrea Mandò - Responsabile commerciale di FAS ITALIA, "L'Albergatore che incontra problemi nella gestione del servizio minibar deve avere il coraggio di cambiare la sua politica di gestione, garantendo al suo ospite un servizio considerato fondamentale per il giudizio di una struttura ricettiva. Il minibar può essere una tranquilla fonte reddito se incontra i gusti e le aspettative, anche economiche, dell'ospite. Tra i nostri brevetti e modelli ce ne sono diversi adatti a questa nuova interpretazione del servizio minibar. Lo SpeakingFrost, il minibar che da’ il benvenuto all’ospite e gli segnala e promuove i prodotti contenuti all’interno, oppure pubblicizza alcuni servizi della struttura. C’è il BioFrost per spunti biologici e per celiaci. Il TagFrost che con un click del telefonino mostra il contenuto e i prezzi del minibar. Il ReportFrost che invece segnala alla reception quando e per quanto tempo è stato aperto il minibar".

Per maggiori informazioni:   FAS ITALIA  Il valore aggiunto per le strutture ricettive  www.fas-italia.it | www.impresahotel.it  Via Fabroni 54R 50134 Firenze  Tel. 055-470536  Fax 055-474345  mail info [at] fas-italia.it  fb www.facebook.com/FASItalia  yt www.youtube.com/user/FornitureAlberghi

Come diminuire i costi del trasporto: piccola guida firmata Simco

Sempre più aziende, oggi, comprendono l'importanza dell'abbattimento dei costi nell'ambito della catena di distribuzione. Simco Consulting, leader in Italia nel campo della consulenza logistica, fornisce alcuni utili consigli su come risparmiare sui trasporti.

logistica dei trasportiMilano, 8 aprile 2013 - Non tutti sanno che, per i prodotti sottoposti al processo della distribuzione fisica (che comprende il trasferimento della merce, il magazzino, le scorte e le attività di amministrazione), il costo del trasporto incide per il 50% sul totale. Nell'ottica di una gestione più oculata della supply chain, la logistica dei trasporti può trovare le risposte giuste alle esigenze di budget di tutte le aziende che desiderano realizzare un tender logistico vincente e di successo ottimizzando i costi.

Come fare, dunque, per abbattere i costi del trasporto?

Un tempo ci si limitava a trattare sul prezzo con i fornitori, per cercare di ottenere condizioni economiche più vantaggiose. Oggi, tuttavia, questo sistema non è più attuale, in quanto le evoluzioni del mercato impongono un approccio alla materia molto più professionale, che preveda una pianificazione degli interventi secondo un preciso piano temporale.

Il processo parte necessariamente dalla scelta del fornitore. Questo step non può chiaramente basarsi soltanto sul discorso legato alle tariffe, ma deve tenere in considerazione altri importanti fattori, ossia: la qualità e la puntualità delle consegne; la flessibilità; la copertura geografica; l'importanza dell'azienda; la conoscenza del prodotto che verrà trasportato; il rispetto dei requisiti di sicurezza.

È necessario pertanto procedere a dei veri e propri audit dei fornitori, ai quali saranno associati dei punteggi per ciascuno dei fattori sopracitati: in questo modo si può avere un quadro più chiaro e completo delle scelte a disposizione.

Il secondo passaggio fondamentale è costituito dalla documentazione di riferimento, che deve necessariamente includere un contratto (meglio ancora se redatto o vidimato da un avvocato) e il capitolato tecnico logistico, ossia la descrizione precisa e dettagliata del servizio che sarà oggetto del tender. Detta descrizione deve essere sia qualitativa che quantitativa, e deve porre l'attenzione sulle merci che saranno trasportate.

A questo punto si passa alla scelta della struttura tariffaria da adottare: a tal fine, si studiano i driver di costo più adatti alla tipologia di merce da trasportare. La struttura tariffaria deve essere semplice e controllabile. Infine, bisogna definire quale sarà il livello di servizio che dovrà essere garantito dal fornitore: i parametri che si prendono in esame saranno il tracciamento delle merci, il tempo di resa, il mantenimento della catena del freddo ecc.

Solo a margine di questa intensa attività è possibile scegliere e individuare l'azienda a cui affidarsi, dal momento che il committente disporrà di tutti i dati e tutti gli strumenti adatti a valutare il partner migliore da selezionare in qualità di fornitore.

Articolo offerto da Simco Consulting (http://www.simcoconsulting.it) società italiana di consulenza e formazione che dal 1981 affianca le aziende per migliorare i processi produttivi in ambito logistico e relativi alla gestione delle scorte.

Crediper Premium, la nuova campagna di BCC CreditoConsumo

Nuova iniziativa in rampa di lancio per i clienti BCC: al via una campagna promozionale che premia con la tecnologia di Samsung GALAXY Tab2 e consente di usufruire di un finanziamento flessibile con tasso promozionale.

crediper premiumMilano, 8 aprile 2013 - Il 15 aprile 2013 partirà la nuova campagna "Vinci la tecnologia con Crediper Premium". L'iniziativa è riservata alla clientela privata delle Banche di Credito Cooperativo e consente di accedere ad un finanziamento flessibile con tasso promozionale dedicato.

Crediper Premium presenta le stesse opzioni di flessibilità che caratterizzano il prestito flessibile Crediper, che consente di ottenere vantaggi come la possibilità di saltare o modificare la rata ed estinguere anticipatamente il finanziamento senza incorrere in nessuna penale.

Inoltre, solo da 15 aprile al 15 giugno 2013, tutti i clienti che otterranno un prestito personale Crediper Premium parteciperanno automaticamente al concorso a premi "Vinci la tecnologia con Crediper Premium" che prevede l'estrazione di 180 Samsung Galaxy Tab 2 con schermo da 7 pollici e connettività WiFi e 3G.

crediper premiumL'offerta sarà veicolata attraverso una campagna pubblicitaria sul web che si svilupperà mediante banner di diversi formati, pubblicati sulle home page e nelle pagine interne dei più importanti portali internet, siti di informazione e testate giornalistiche di livello nazionale e locale.

Al click sul banner, l'utente atterrerà su di una landing page creata ad hoc, grazie alla quale sarà possibile rintracciare la filiale BCC/CR più vicina – grazie a un sistema di geolocalizzazione -, simulare il finanziamento sulla base dell'importo desiderato e delle rate di rimborso, reperire infine tutte le informazioni sui vantaggi offerti dalla promozione Crediper Premium e tutte le modalità ed il regolamento completo del concorso.

Tutte le informazioni sulla campagna promozionale Crediper Premium e sul concorso a premi saranno disponibili dal 15 aprile 2013 sul sito www.crediper.it e presso tutte le Banche di Credito Cooperativo aderenti all'iniziativa.

venerdì 5 aprile 2013

Berlucchi, la sostenibilità è da oggi condivisa

La sostenibilità diventa esperienza condivisa: è da oggi on line il primo e unico sistema per il monitoraggio on line del fotovoltaico nel mondo del vino.

Si tratta di un progetto della Guido Berlucchi di Borgonato in Franciacorta, che conferma così la sua attitudine pionieristica - suoi il primo Franciacorta, nel 1961, e il primo rosé metodo classico italiano, Max Rosé, creato nel 1962.

Si accede al monitor dal sito www.berlucchi.it, tramite il logo "Berlucchi Green".

L'applicazione è collegata al grande impianto installato sulla cantina di vinificazione, sistema che produce il 39% dell'elettricità utilizzata in cantina (dato 2012).

Il monitor permette di visualizzare la produzione energetica quotidiana dell'impianto e quella registrata dal suo avvio nel 2011, insieme alle emissioni di anidride carbonica evitata, i barili di petrolio non consumati, gli alberi a medio fusto risparmiati.

I numeri visualizzati sono importanti, e fanno riflettere sull'urgenza di trovare alternative vere, concrete in tema energetico.

Il monitor, realizzato dalla web agency Ocho Durando, mostra anche i dati meteo della stazione di rilevamento nel vigneto Brolo, attiguo alla sede storica, e un approfondimento sulle tematiche "verdi", dalla fertilizzazione mirata fino al risparmio idrico e al progetto ITA.CA, grazie al quale l'azienda ha recentemente ottenuto la certificazione ISO.

L'impianto fotovoltaico, composto da 2.600 pannelli, è stato realizzato dalla cooperativa sociale onlus Cantiere del Sole di Brescia.

La cooperativa promuove l'integrazione di soggetti socialmente svantaggiati, che con l'attività lavorativa possono apprendere nuove abilità e riacquistare dignità.

 

www.berlucchi.it

mercoledì 3 aprile 2013

Il 10 aprile a Napoli la presentazione de 'I Giorni Della Libertà', di Almerico Realfonzo

Si terrà il prossimo 10 aprile a Napoli la presentazione del nuovo libro di Almerico Realfonzo.

I giorni della libertà, di Almerico RealfonzoNapoli, 3 aprile 2013 - Mercoledì 10 aprile 2013, alle ore 17, nella sede dell'Istituto Italiano Per Gli Studi Filosofici, Palazzo Serra di Cassano in via Monte di Dio 14, Napoli, Guido D'Agostino, Ordinario di Storia Moderna (Università di Napoli Federico II) e Presidente dell'Istituto Campano per la Storia della Resistenza, ed Aldo Trione, Emerito di Estetica (Università di Napoli Federico II), presenteranno il libro di Almerico Realfonzo, I Giorni Della Libertà, Dalle Quattro Giornate di Napoli, alla Repubblica dell'Ossola, a Milano l iberata, edito da Mimesis. L'Autore parteciperà alla presentazione dell'opera.

Con i medesimi intenti testimoniali, il primo racconto, Il Giardino degli Aranci, ricostruisce, attraverso memorie e ricerche, gli eventi che nella Seconda guerra mondiale sconvolsero Napoli, dagli oltre cento bombardamenti alle rappresaglie e alle razzie germaniche dopo l'otto settembre, alle "4 giornate", all'occupazione alleata e alla peste morale che ne seguì. E ripercorre il lungo, difficile dopoguerra dell'antica capitale tra rovine e perenni bellezze.

Allo stesso modo tra memoria e storia, il secondo racconto, I giardini rosminiani, ricostruisce l'indimenticata esperienza della vita a Domodossola nel 1943-44, dalla resa italiana, agli albori della Resistenza, alla Repubblica partigiana dell'Ossola, percorsa da "l'aria esilarante della libertà", e gli ultimi, interminabili fuochi della guerra a Milano fino ai giorni della Liberazione, prodromi del febbrile primo dopoguerra della metropoli.

Il libro è acquistabile online all'indirizzo web http://www.mimesisedizioni.it/Mimesis/I-giorni-della-liberta.html

Almerico Realfonzo, nato nel 1927, ingegnere, professore universitario, è autore di numerose opere scientifiche. Nel 2008 ha pubblicato I giardini rosminiani (Napoli).