Comunicati stampa aziendali

pubblica gratis i comunicati stampa della tua azienda. Servizio offerto da Olympos Group srl: formazione e consulenza aziendale.

venerdì 28 giugno 2013

3,50% il tasso più giallo che c'è



 

CheBanca!

Messaggio Pubblicitario. Per i fogli informativi www°chebanca°it, chiama o vieni in filiale




Se non vedi il messaggio, puoi usare questo link.

Per revocare l'iscrizione alla lista di www.corrieredelweb.it, cancellati qui.

Mail-Maker

giovedì 27 giugno 2013

Nuova Emissione Bonus Cap Certificate di UniCredit

Nuova Emissione Bonus Cap Certificate di UniCredit
UniCredit Corporate Investment Banking
Nuovi Bonus Cap Certificate di UniCredit.
 
 Questo annuncio ha finalità pubblicitarie ed è pubblicato da UniCredit Bank AG Succursale di Milano, membro del Gruppo UniCredit. UniCredit Bank AG Succursale di Milano è soggetto regolato da Banca d'Italia, Commissione Nazionale per le Società e la Borsa e Baf in. UniCredit Corporate & Investment Banking è un marchio registrato da UniCredit S.p.A. I Certificate emessi da UniCredit Bank AG sono quotati sul mercato SeDeX di LSE-Borsa Italiana dalle 9.00 alle 17.25 o su CERT-X di EuroTLX dalle 9.00 alle 17.30. Prima di ogni investimento leggere il prospetto informativo disponibile sul sito www.investimenti.unicredit.it. In relazione alle conoscenze ed all'esperienza, alla situazione finanziaria ed agli obiettivi d'investimento, i Certificate potrebbero risultare non adeguati per tutti gli investitori. Si invitano pertanto gli investitori a rivolgersi ai propri consulenti prima di effettuare l'investimento. Questo annuncio non costituisce un'offerta di vendita né una sollecitazione all'investimento.  

Se non vedi il messaggio, puoi usare questo link.

Mail-Maker

Gli indirizzi e-mail presenti nel nostro archivio provengono da elenchi e servizi di pubblico dominio pubblicati in Internet o da richieste di iscrizioni pervenute al nostro recapito web.
Qualora non desideriate ricevere in futuro comunicazioni dalla ditta scrivente, potete inviare un messaggio di posta elettronica all'indirizzo mittente con oggetto RIMUOVI o Cliccate qui per richiedere la CANCELLAZIONE dalla mailing list di www.corrieredelweb.it.

mercoledì 26 giugno 2013

Premio dei Premi per l'Innovazione 2013 conferito ad ABB

Il premio è stato consegnato dal Ministro Maria Chiara Carrozza in occasione della "Giornata Nazionale per l'Innovazione"

ABB, Gruppo leader nelle tecnologie per l'energia e l'automazione, è tra i vincitori dell'edizione 2013 del Premio dei Premi per l'Innovazione. Il prestigioso riconoscimento è stato consegnato dal Ministro dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca Maria Chiara Carrozza nel corso della celebrazione della Giornata Nazionale per l'Innovazione tenutasi oggi presso il Consiglio Nazionale delle Ricerche. Nell'ambito della giornata, il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha incontrato le aziende insignite del Premio Nazionale dell'innovazione. Giunto alla sua quinta edizione, il Premio dei Premi è istituito con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri presso la Fondazione Cotec, per concessione del Presidente della Repubblica Italiana, con l'intento di sostenere la capacità innovativa e creativa del nostro Paese nei settori chiave dell'economia, contribuendo all'aumento di competitività del sistema Paese. ABB è stata premiata per  il suo "ABB Energy Efficiency Award" giunto alla sua 5° edizione e che ogni anno premia le imprese italiane virtuose che investono con successo nell'innovazione tecnologica per migliorare la loro efficienza energetica e l'impatto ambientale delle loro attività produttive. Oltre alle Imprese, ricevono l'Award anche due giovani neo-laureati che abbiano sviluppato le loro tesi sull'innovazione in ambito efficienza energetica, tema che ha assunto un ruolo chiave e strategico all'interno della Strategia Energetica Nazionale. Dalla sua nascita nel 2008, l'ABB Energy Efficiency Award è stato assegnato a 20 realtà italiane in rappresentanza di grandi,  piccole e medie imprese che operano nel settore manifatturiero, delle industrie di processo, nel terziario, nei trasporti e nel comparto delle utility. Oltre a realtà imprenditoriali, tra queste compaiono anche istituzioni scolastiche, sanitarie e comunali. "Siamo estremamente orgogliosi che Confindustria abbia selezionato il nostro ABB Energy Efficiency Award nell'ambito dell'iniziativa "Premio dei Premi" e siamo certi che questo prestigioso riconoscimento diventerà per noi un ulteriore stimolo a continuare a creare valore aggiunto per l'Impresa Italiana grazie all'innovazione tecnologica" ha dichiarato Eliana Baruffi, Corporate Communications Manager di ABB Italia, ritirando il premio.

ABB (www.abb.it) è leader nelle tecnologie per l'energia e l'automazione che consentono alle utility e alle industrie di migliorare le loro performance, riducendo al contempo l'impatto ambientale. Le società del Gruppo ABB operano in oltre 100 paesi e impiegano circa 145.000 dipendenti.

Scopri la nuova Alfa Romeo MiTo

Se non visualizzi correttamente questa mail clicca qui
Alfa Romeo MiTo - Vivi Rock
Scopri la nuova Alfa Romeo MiTo.

Oggi da 89 euro al mese con LiberaMente Alfa    
e dopo 3 anni scegli se tenerla, cambiarla o restituirla.     
scopri di più

TAEG 6,51%
Es. LiberaMente Alfa MiTo 1.4 70 CV Impression, prezzo listino € 14.800,00, prezzo promo privato € 11.500,00 (escl. IPT e contributo PFU) in caso di rottamazione, con il contributo dei concessionari Alfa Romeo con 1° tagliando di manutenzione programmata e 1 anno di garanzia convenzionale aggiuntiva inclusi: Anticipo € 4.970,00 - 37 mesi - 36 rate mensili di € 89,00 - Valore Garantito Futuro pari alla Rata Finale Residua € 4.743,00 (da pagare solo se il Cliente intende tenere la vettura) - Importo Tot. del Credito € 7.341,77 (incl. SavaDna e Prestito Protetto facoltativo per € 497,15, spese pratica € 300,00 + bolli 14,62) - Interessi € 476,39 - Importo Totale Dovuto € 7.958,24 - Spese incasso Rid € 3,5 a rata, spese invio estr. conto € 2,81 per anno - TAN fisso 2,50% - TAEG 6,51%. Salvo approvazione Sava. Iniziativa valida fino al 30 Giugno 2013. Documentazione precontrattuale in Concessionaria. Messaggio pubblicitario a scopo promozionale.
Consumi ciclo combinato max 6,0 l/100 km. CO2 max 139 g/km.



Se non vedi il messaggio, puoi usare questo link.

Per revocare l'iscrizione alla lista di www.corrieredelweb.it, cancellati qui.

Mail-Maker

martedì 25 giugno 2013

Il tuo piccolo grande amore

lunedì 24 giugno 2013

Triboo Digitale realizza il nuovo Vespa Store

Dalla collaborazione tra Triboo Digitale e il Gruppo Piaggio nasce Vespa Store, sito di eCommerce dedicato alla vendita online dei prodotti di merchandising a marchio Vespa.

vespa storeMilano, 24 giugno 2013 - Triboo Digitale, eCommerce service provider del Gruppo Triboo (www.triboo.it), annuncia che è online il nuovo Vespa Online Official Store, negozio digitale dedicato al merchandising a marchio Vespa, storica icona del made in Italy nel mondo.

Lo shop online, disponibile in 10 nazioni europee, consente a tutti i fan e agli appassionati di acquistare sul web prodotti e accessori appartenenti alle collezioni a marchio Vespa. Il rilascio in rete nasce dalla collaborazione tra Triboo Digitale e il Gruppo Piaggio, leader internazionale nella produzione di veicoli motorizzati a due ruote.

I prodotti in vendita sullo store Vespa sono molteplici, dalle linee di abbigliamento brandizzate ad articoli di merchandising, passando per collezioni speciali, prodotti di oggettistica e accessori. Gli utenti possono realizzare i propri acquisti in modo semplice e intuitivo; in più, sono disponibili anche gli articoli per personalizzare la nuova Vespa 946. La piattaforma, inoltre, permette la condivisione sui principali social network.

Marco Realfonzo, amministratore delegato di Triboo Digitale, commenta così il rilascio del sito: "Il 2013 è un anno di crescita e di nuove vedute. Una particolare attenzione è stata rivolta al settore moda con la realizzazione di un nuovo laboratorio fotografico all'interno della nostra logistica con nuovi set permanenti per still life, capo indossato e foto 360. Sempre in logistica ulteriori importanti investimenti sono stati effettuati per consentirci di gestire in modo efficace la forte crescita di ordinativi".

Nei primi 5 mesi del 2013, la gestione in full outsourcing di store online ha generato per Triboo Digitale una crescita di ricavi del 35% rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso, andando così a configurarsi come la principale area di sviluppo per Triboo Digitale, come sottolinea lo stesso Marco Realfonzo: "Nostro obiettivo per il 2013 è quello di consolidare il nostro posizionamento di mercato e divenire Ecommerce Service Provider di riferimento anche per il settore moda, non necessariamente lusso".

Ricordiamo che ad oggi Triboo Digitale gestisce altri importanti store online, tra cui quelli di Ducati, Ferrari, Lamborghini, Maserati, VR46, Alfa Romeo, Fiat e Lotus, confermandosi leader nella fornitura di servizi avanzati di eCommerce nel settore automotive.


Nicoletta Guardasole
Ufficio Stampa Triboo Digitale

Tel +39 02 647414 40
Fax +39 02 647414 91
nicoletta.guardasole@triboo.it

domenica 23 giugno 2013

E se per spenderemeno bastasse aprire una mail?

SCEGLI LE OFFERTE TUTTO COMPRESO. LUCE E GAS DI ENEL ENERGIA.
SCEGLI LE OFFERTE TUTTO COMPRESO. LUCE E GAS DI ENEL ENERGIA.
SCEGLI LE OFFERTE TUTTO COMPRESO. LUCE E GAS DI ENEL ENERGIA.
SCEGLI LE OFFERTE TUTTO COMPRESO. LUCE E GAS DI ENEL ENERGIA.
SCEGLI LE OFFERTE TUTTO COMPRESO. LUCE E GAS DI ENEL ENERGIA.

Se non vedi il messaggio, puoi usare questo link.

Per revocare l'iscrizione alla lista di www.corrieredelweb.it, cancellati qui.

Mail-Maker

sabato 22 giugno 2013

'Andata e ricordo. Souvenir de voyage' al MART di Rovereto

Il Mart, Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto presenta dal 22 giugno all' 8 settembre 2013 "Andata e ricordo. Souvenir de voyage" una mostra inedita di arte moderna e contemporanea incentrata sui temi del turismo, del viaggio, del souvenir, delle mappe culturali, della globalizzazione e del postmodernismo, con fotografie, quadri, disegni, video, installazioni, dipinti, e sculture di artisti italiani e internazionali

MART - Andata e Ricordo - Marcello Dudovich - Venezia Lido cartolina postale ENIT anni 30[Rovereto (TN) – 21 Giugno 2013] Si è inaugurata il 21 giugno al Mart di Rovereto la mostra di arte moderna e contemporanea "Andata e Ricordo. Souvenir de Voyage", prodotta dal Mart di Rovereto e curata da Nicoletta Boschiero, Veronica Caciolli, Daniela Ferrari, Paola Pettenella, Alessandra Tiddia, Denis Viva con un saggio di Fernando Castro Florez.

In mostra il visitatore potrà scoprire opere d'arte che dimostrano come è cambiato il modo di viaggiare e di abitare i luoghi sotto la spinta della globalizzazione e del postmoderno di massa.

Fotografie dei Grand Tour ottocenteschi, le prime guide dei viaggiatori di inizio novecento, i diari di viaggio, la pubblicità dall'illustrazione d'autore al kitsch, l'ironia della Pop Art, i linguaggi contemporanei del video e dell'installazione; sono alcune delle sorprese della mostra "Andata e Ricordo" al Mart, Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto.

La mostra si apre con "Tempo di viaggio", un racconto per immagini del grande regista russo Andrej Tarkovsky che nel 1983 compiva il suo Grand Tour accompagnato dal poeta e sceneggiatore Tonino Guerra. Un modo di viaggiare, quello di Tarkovsky e Guerra, che non cedeva alle tentazioni della memoria, ma che raccoglieva immagini per appropriarsi di se stessi e del mondo. "Fotografare – scriveva Susan Sontag – significa appropriarsi della cosa che si fotografa. Significa stabilire con il mondo una relazione particolare che dà una sensazione di conoscenza, e quindi di potere".

Il racconto di questo viaggio introduce in modo critico il tema della mostra: oggi l'industria globale del turismo di massa ci sommerge di immagini stereotipate e omologate. Definibili "immagini delle immagini", alimentano le mappe mentali collettive e condizionano fortemente la rappresentazione del mondo, progressivamente gli spazi turistici e quelli culturali si sovrappongono.
La costruzione dei luoghi destinati a ospitare l'esperienza turistica (i parchi a tema, i centri commerciali) si evolve in modo innovativo e speculare all'evoluzione culturale in atto nella società contemporanea. Lo spazio turistico postmoderno è cioè caratterizzato da un'estrema frammentazione dei segni che lo orientano. Il souvenir è il regalo che accompagna il rientro dai viaggi, è convenzionale e già visto, ma è inimmaginabile farne a meno. Anche l'arte è un dono che sta tra l'insignificanza e la sublimazione, il risultato di un viaggio o di un processo del quale spesso si sono cancellate le orme.

Il percorso di "Andata e ricordo" del Mart di Rovereto si snoda attraverso il tempo e lo spazio, luoghi reali, immaginati e immaginari: video, installazioni, dipinti, sculture di artisti contemporanei e quattro magiche "chambres" in cui rivivono, attraverso documenti, foto e materiali d'archivio, momenti e testimonianze di viaggio.

Nella prima "chambre "attraverso mirabili vedute ottiche, le stereoscopie di città e paesaggi, le prime guide dei viaggiatori e gli album "souvenir" dell'inizio del secolo scorso, si ripercorre l'esperienza del Grand Tour, il viaggio di formazione dei giovani aristocratici europei che ebbe la sua fortuna a partire dal XVIII secolo.

La seconda chambre racconta di crociere e traversate navali, alla scoperta del Mediterraneo - come mostrano ricordi, diari, fotografie di intellettuali, artisti, architetti, da Margherita Sarfatti a Gino Pollini - o per raggiungere le Americhe oltre l'Oceano - come raccontano le carte di Fortunato Depero e di Thayaht.

Con l'evolversi dei mezzi di trasporto, il viaggio cambia identità. Da possibilità destinata a pochi fortunati esploratori, diventa attività turistica alla portata di tutti. Nella terza chambre vengono esposte le prime campagne pubblicitarie, i depliant, i manifesti e le cartoline - provenienti dalla Collezione Wolfsoniana di Genova, dal Touring Club Italiano, dal Museo degli usi e costumi della gente trentina, dal Museo della cartolina - da confrontare con gli odierni esiti kitsch del souvenir da bancarella: boules à neige, oggetti e piattini esposti nell'ultima e quarta chambre, che diventano anche il segno tangibile di un turismo sempre più diffuso, ma spesso superficiale e inconsistente.

L'industria turistica è attualmente il grande motore economico e la chiave del processo e dello sviluppo culturale. Grazie ad essa si trasmette l'ideologia diffusa della globalizzazione. La mostra mentre parla del tema del turismo parla del viaggio, la diaspora, ma anche il camminare, la conversione del mondo in un non-luogo sistematico, l'ibridazione dei linguaggi, il pidgin.
Il viaggio nell'arte contemporanea è una specie di simulacro, il resto di una ideologia "nomade" che forse ha anche a che vedere con la completa paralizzazione sedentaria.
Dagli anni Sessanta, quando Tano Festa introduce nel suo lavoro le immagini divenute icone del turismo di massa, come in "Michelangelo according to Tano Festa" (1967), alle nuove generazioni di artisti in cui continuano a emergere secoli di cultura visiva stratificata e trasformata a uso e consumo del turista.

Da questa identità visiva, fatta di Colossei in miniatura, cannocchiali panoramici, cartoline con le vedute più tipiche di Venezia, Roma o Firenze, si è spesso sviluppata una ricerca artistica che ha cercato di restituire autenticità a queste immagini, oppure di denunciare il loro abuso, il loro eccesso di visibilità. È un aspetto fondativo, soprattutto per l'arte italiana come ricordano per esempio le fotografie di Luigi Ghirri scattate alla fine degli anni settanta nel parco de L'Italia in miniatura, vero e proprio souvenir a cielo aperto, dove si visitano, in un gioco di finzione, i monumenti e le icone dell'Italia turistica. Doppio talmente finto, però, da rimandare, con le parole del fotografo, direttamente all'esperienza reale nella nostra memoria.

Alice Guareschi racconta di un viaggio partito dapprincipio sull'atlante e terminato nella postproduzione delle riprese effettuate nei quattro mari del mondo (Bianco, Rosso, Giallo, Nero). Il viaggio "sentimentale", eco di Laurence Sterne, è rappresentato dalla corrispondenza femminile di lettere e autoritratti di Meri Gorni e dalla sagoma di alcune Isole del Mediterraneo disegnate da Sabrina Mezzaqui.
I collage di Lorenzo Missoni, ottenuti ritagliando le fotografie delle enciclopedie, ci offrono l'esempio di come le immagini comuni e inflazionate possano diventare occasione per un viaggio personale, immaginifico, fatto accostando luoghi fra loro lontani e visti soltanto in fotografia. Maurizio Galimberti offre invece inediti colpi d'occhio sui monumenti italiani più tradizionali trasformandoli nei suoi mosaici di polaroid.

Davide Tranchina, nelle sue fotografie, mette in evidenza come le immagini diventino stereotipi, perdendo così originalità e unicità mentre Petri Paselli crea un virtuale viaggio in Italia fotografando i souvenir negli ambienti domestici deputati alla loro esibizione, producendo dei curiosi cortocircuiti di senso.

Gli artisti evocano anche i luoghi magici ritratti nelle cartoline - come l'Aurora di Mario Airò e Souvenir San Gimignano di Vittorio Corsini - oppure mescolano industria turistica e industria cinematografica - come nelle fotografie dei set dei colossal americani abbandonati nel deserto raccontati nelle immagini di Rä di Martino, quasi fossero essi stessi, simulazione e surrogato, il paesaggio e il monumento reale, in un ambiguo gioco allusivo, fra cinema, luogo comune e realtà.
In mostra anche installazioni, come dispositivi che alludono alle abitudini dei turisti come quelle del cannocchiale panoramico ripreso in Kaleidos di Maria Elisabetta Novello; oppure gli ombrelloni rotanti di Giulio Delvè, prelevati direttamente dall'Hotel Tritone di Ischia, memoria balneare inseparabile dai ricordi delle nostre vacanze; o ancora il collage di mappe della metropolitana di Parigi proposto da Paola di Bello che ripresenta, ingigantito e consunto, lo strumento più comune di orientamento per i turisti metropolitani.

Chiude la mostra la grande installazione P.G.R. Per grazia ricevuta / per grazia riciclata di Julio Paz, esposta per la prima volta al museo a seguito della donazione da parte della famiglia.
L'artista argentino, scomparso nel 2010, ha assemblato tantissimi oggetti raccolti dal 1977 al 2009. Si tratta di ex voto, manufatti ottenuti unendo materiali diversi che nell'insieme creano un grande affresco che racconta la vita nomade dell'artista.

Artisti in mostra

Mario Airò
Giuseppe Armenia
Henri Béchard
Frères Bisson
Domenico Bresolin
Luca Campigotto
Giacomo Caneva
Martin Chambi
Giuseppe Cimetta
Vittorio Corsini
Louis De Clercq
Giulio Delvè
Paola Di Bello
Rä Di Martino
Benvenuto Disertori
Maxime Du Camp
Marcello Dudovich
Andrea Facco
Tano Festa
William Henry Fox Talbot
Francis Frith
Maurizio Galimberti
Luigi Ghirri
Meri Gorni
Alice Guareschi
Elisabeth Hölzl
Emilio Isgrò
Ketty La Rocca
Herbert List
Robert MacPherson
Hiroyuki Masuyama
Sabrina Mezzaqui
Lorenzo Missoni
Bruno Munari
Carlo Naya
Maria Elisabetta Novello
Julio Paz
Domenica Riccardo Peretti Griva
Antonio Fortunato Perini
PetriPaselli
James Robertson
Filippo Romoli
Sara Rossi
Alessandro Ruzzier
Francesco Satta
Carlo Baldassare Simelli
Florian Slotawa
Giorgio Sommer
Andrei Tarkovsky
Davide Tranchina
Patrick Tuttofuoco
Luca Vitone
C. & G. Zangaki

¨Andata e Ricordo. Souvenir de Voyage¨ al Mart, Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto inaugura il 21 Giugno 2012 alle ore 18.00 e resta aperta al pubblico fino all'8 Ottobre 2013. Maggiori informazioni su ¨Andata e Ricordo¨ al Mart di Rovereto sono disponibili sul sito Mart all'indirizzo
http://www.mart.trento.it/andataericordo.
Un press kit con immagini per la stampa e per il web è disponibile per il download all'indirizzo
http://www.mart.trento.it/andataericordo-presskit

Aggiornamenti e news sulla mostra nel corso del periodo di esposizione saranno disponibili su Twitter seguendo l´hashtag #andataericordo e il profilo Mart @mart_museum.

#
Mart, Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto
Il Mart, Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto è un museo vitale e di respiro globale che gioca un ruolo attivo nella vita del paese nel presente e nel futuro, che cerca di essere un centro di eccellenza e una meta accogliente, ricca di emozioni, sorprendente e innovativa.
Il calendario completo delle mostre 2013, degli eventi, delle attività didattiche e delle opportunità per imprese e sponsor del Mart - Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto è disponibile online sul sito web del Mart http://www.mart.trento.it.

MART Rovereto
Corso Bettini, 43 - 38068 Rovereto (TN)
Responsabile Comunicazione: Flavia Fossa Margutti
Ufficio Stampa: Luca Melchionna / Carlotta Fanti / Susanna Mandice
Email: press@mart.trento.it - tel: (+39) 0464 454.124 / 117 / 124

Entra in Glamoo, i più bei viaggi scontati fino al 90%

Glamoo Capitali
Glamoo Capitali
Glamoo Capitali
Glamoo Capitali
Glamoo Capitali

Se non vedi il messaggio, puoi usare questo link.

Per revocare l'iscrizione alla lista di www.corrieredelweb.it, cancellati qui.

Mail-Maker